inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

“Velimna, gli Etruschi del Fiume”… e Vulci

E’ Vulci la città gemella della VIª edizione della kermesse dell’associazione “Pro Ponte Etrusca Onlus”. Ultimi posti per i tour guidati, per riscoprire le origini del popolo perugino e ponteggiano


Dopo Tarquinia, ecco Vulci. Guarda ancora alle terre etrusche del viterbese la manifestazione “Velimna, gli Etruschi del Fiume” che fino a domenica 9 trasformerà la cittadina di Ponte San Giovanni, alle porte di Perugia, in un villaggio etrusco ricco di testimonianze e rievocazioni, sia dal punto di vista storico-culturale, che da quello artistico-folkloristico.

La kermesse giunta alla sesta edizione grazie al lavoro dell’associazione “Pro Ponte Etrusca Onlus”, con la finalità di riscoprire le origini del popolo perugino e ponteggiano in particolare, ogni anno stringe infatti rapporti di gemellaggio con una delle città etrusche per eccellenza del centro Italia.
Per il 2007 la scelta è caduta sul parco naturalistico e archeologico di Vulci, situato nei comuni di Canino e di Montalto di Castro, che nelle giornate di sabato e domenica sarà oggetto della visita di un centinaio di perugini attratti dalla bellezza dei luoghi e soprattutto dalla tomba Francois e dalla celebre Cuccumella.

Vulci, tuttavia, non partecipa solo attraverso le visite guidate a “Velimna”, che per l’edizione 2007 ha per tema “Etruschi: i carri e le armi”: sabato 8, alle ore 17 presso la Sala Bruschi del Decò Hotel a Ponte San Giovanni, il professore Francesco Roncalli, ordinario di Etruscologia presso l’Università “Federico II” di Napoli terrà una conferenza sul tema “La tomba Francois di Vulci: guerre e alleanze tra Etruria e Roma”.

Come sempre è ricchissimo il programma di “Velimna, gli Etruschi del fiume”. Si ricorda che per le prenotazioni degli ultimi posti per il tour guidato ci si può rivolgere al n° 339/7500241.

In sintesi, dopo la suggestiva sfilata storica in costume (verrà concesso il bis domenica alle ore 18), un autentico show con 250 figuranti e oltre 10 scene rievocative, ecco due conferenze: quella presso la Necropoli del Palazzone intitolata “Perugia etrusca: i suoi monumenti”, con la dottoressa Luana Cenciaioli direttore dell’area archeologica ponteggiana (venerdì, ore 17) e quella già citata del professore Francesco Roncalli,; da non dimenticare anche (venerdì, ore 21, anfiteatro “Bellini”) la rappresentazione teatrale “Il guerriero, il furfante e il carro d’oro” a cura della Compagnia “Teatro di Colle” diretta da Walter Toppetti e ispirata al trafugamento della Biga di Monteleone di Spoleto ora esposta e reclamata al Metropolitan Museum di New York; le mostre allestite presso il Cva e l’“Antiquarium” del Palazzone; e la consueta Cena etrusca sul Ponte Vecchio (domenica, ore 20.30).

(07-09-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 07-09-2007 alle :