inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Al via la VI edizione di “Velimna”

Ponte San Giovanni ospita, dal 6 al 9 settembre, per il sesto anno consecutivo la manifestazione dell’associazione “Pro Ponte Etrusca Onlus”. Tema per il 2007, gli “Etruschi: i carri e le armi”


E’ stata presentata questa mattina a Palazzo dei Priori la sesta edizione di “Velimna, gli Etruschi del Fiume”, la manifestazione proposta a Ponte San Giovanni di Perugia dall’associazione “Pro Ponte Etrusca Onlus”, avente quale tema per il 2007 “Etruschi: i carri e le armi”.
L’evento si svolgerà nella popolosa frazione perugina da giovedì 6 a domenica 9 settembre 2007, con una serie di iniziative, rievocazioni, mostre, dibattiti e visite guidate mirati a riportare alla ribalta questa antica popolazione attraverso la cosiddetta “arte della guerra” cui sembra fossero particolarmente dediti.
L’iniziativa è stata presentata dai presidenti della “Pro Ponte” e della “Pro Ponte Etrusca Onlus”, rispettivamente Fausto Cardinali e Antonello Palmerini, alla presenza degli Assessori alla Cultura della Regione dell’Umbria, Silvano Rometti, della Provincia di Perugia, Pierluigi Neri. Assente ingiustificato, invece il Comune di Perugia, cosa che ha fatto emergere preoccupazione e stupore negli organizzatori, pronti invece a ribadire la necessità della collaborazione di tutti gli enti e dei privati per mantenere una manifestazione così impegnativa sia sotto il profilo economico che organizzativo.
Nel corso dell’incontro sono stati presentati il programma dell’evento e le motivazioni che hanno portato alla scelta del tema dell’anno, appunto “Etruschi: i carri e le armi”.

L’Assessore regionale alla Cultura, Rometti, ha sottolineato che “Velimna è una manifestazione in costante crescita, anche al di fuori dei confini regionali e quest’anno si colloca in coincidenza con importanti rinvenimenti archeologici ed eventi celebrativi sul territorio regionale che testimoniano l’attenzione degli studiosi e delle istituzioni, ma anche della gente, per queste tematiche legate alla riscoperta del proprio passato e delle proprie tradizioni”. E ancora: “La “Pro Ponte” ha il merito di aver ideato questo evento senza banalizzare, ma piuttosto rimanendo seriamente ancorata al punto di vista scientifico e storico, ai fatti che si vogliono rappresentare. Per questo è necessario allargare l’interesse sugli aspetti storici di questa città”.

A fargli eco l’Assessore provinciale alla Cultura, Neri: “La memoria storica è fondamentale per ogni comunità e va accertata ed alimentata anche con manifestazioni di questo tipo, tali da esaltare l’identità collettiva. Purtroppo non si conosce molto della civiltà etrusca e quindi auspico che vengano investite sempre più risorse, pubbliche e private, perché non ci si può fermare alle rievocazioni pur nel rispetto delle forme e dei contenuti. E’ importante, anche, far rispettare le regole relativamente ai beni che troppo spesso sono collocati in sedi diverse da quelli naturali. Il riferimento è per la Biga di Monteleone “detenuta” al Metropolitan Museum di New York, la cui vicenda vedo che verrà ripresa anche da questa edizione di Velimna. L’auspicio è che tutto si risolva per il meglio”.

In sintesi sono stati ribaditi anche gli appuntamenti principali: si parte come sempre con la sfilata storica in costume (giovedì, ore 21, ma verrà concesso il bis domenica alle ore 18), un autentico show con 250 figuranti e oltre 10 scene rievocative che culminerà con uno spettacolo sul tema dell’anno; quindi, due conferenze: quella presso la Necropoli del Palazzone intitolata “Perugia etrusca: i suoi monumenti”, con la dottoressa Luana Cenciaioli direttore dell’area archeologica ponteggiana (venerdì, ore 17) e quella sul tema “Le Tomba Francois di Vulci: guerre e alleanze tra Etruria e Roma” con il professore Francesco Roncalli, ordinario di Etruscologia e antichità italiche presso l’Università di Napoli “Federico II” (sabato, ore 17, presso la Sala Bruschi del Decò Hotel); da non dimenticare anche (venerdì, ore 21, anfiteatro “Bellini”) la rappresentazione teatrale “Il guerriero, il furfante e il carro d’oro” a cura della Compagnia “Teatro di Colle” diretta da Walter Toppetti; le visite guidate a Vulci (sabato e domenica mattina, partenza alle 7.30 da Ponte San Giovanni); le mostre allestite presso il Cva e l’”Antiquarium” del Palazzone; e la consueta Cena etrusca sul Ponte Vecchio (domenica, ore 20.30).

“Etruschi: i carri e le armi”
“Etruschi: i carri e le armi”: è questo il tema della sesta edizione di “Velimna, gli Etruschi del Fiume”, la manifestazione proposta a Ponte San Giovanni di Perugia dall’associazione “Pro Ponte Etrusca Onlus”, con la finalità di riscoprire le origini del popolo perugino e ponteggiano in particolare.
Il grande appuntamento, l’ennesimo tuffo nel passato, si svolge sul territorio della popolosa frazione perugina da giovedì 6 a domenica 9 settembre, con una serie di iniziative, rievocazioni, mostre, dibattiti e visite guidate mirati a riportare alla ribalta questa antica popolazione attraverso la cosiddetta “arte della guerra” cui sembra fossero particolarmente dediti. La presenza di armi nei corredi funerari delle tombe etrusche e l’importanza riservata all’agonismo e alla battaglia visti anche i numerosi eventi bellici in cui furono protagonisti, come riportano numerose testimonianze storiche, evidenziano come tra gli Etruschi fosse chiara la centralità dell’uomo come guerriero. Da qui la decisione, dopo aver affrontato tematiche quali la donna, l’alimentazione, il vino e lo sport di focalizzare l’attenzione su questo aspetto, un autentica novità che sarà imperniata in particolare sulla rievocazione dei caduti in guerra durante le sfilate storiche in programma. Ad incidere sulla scelta, però, anche il riemergere veemente della querelle legata alla Biga etrusca rivendicata da Monteleone di Spoleto al Metropolitan Museum di New York di cui si è ultimamente a lungo parlato e per il cui sostegno della causa la stessa “Pro Ponte” ha fondato un apposito “Comitato Pro Biga”. Molti strumenti e mezzi bellici, infatti avevano oltre che valore simbolico anche funzione “da parata”: sul carro monteleonese campeggia le figura di Teti che consacra il figlio Achille alla dea della guerra, Minerva e per questo il connubio è apparso subito azzeccato. Immancabile, poi, l’apertura a una città “gemella”: dopo Chiusi, Cortona, Orvieto e Tarquinia sarà l’antica Vulci, situata tra i comuni di Montalto di Castro e di Canino, nel viterbese, a ricevere omaggio attraverso alcune mostre e visite guidate in loco al parco naturalistico archeologico nel cuore della maremma etrusca, luogo ideale per una giornata di visita agli scavi dell’antica città. Come sempre è ricchissimo il programma di “Velimna, gli Etruschi del fiume”. In sintesi, si parte come sempre con la sfilata storica in costume (giovedì, ore 21, ma verrà concesso il bis domenica alle ore 18), un autentico show con 250 figuranti e oltre 10 scene rievocative che culminerà con uno spettacolo sul tema dell’anno; quindi, due conferenze: quella presso la Necropoli del Palazzone intitolata “Perugia etrusca: i suoi monumenti”, con la dottoressa Luana Cenciaioli direttore dell’area archeologica ponteggiana (venerdì, ore 17) e quella sul tema “Le Tomba Francois di Vulci: guerre e alleanze tra Etruria e Roma” con il professore Francesco Roncalli, ordinario di Etruscologia e antichità italiche presso l’Università di Napoli “Federico II” (sabato, ore 17, presso la Sala Bruschi del Decò Hotel); da non dimenticare anche (venerdì, ore 21, anfiteatro “Bellini”) la rappresentazione teatrale “Il guerriero, il furfante e il carro d’oro” a cura della Compagnia “Teatro di Colle” diretta da Walter Toppetti; le visite guidate a Vulci (sabato e domenica mattina, partenza alle 7.30 da Ponte San Giovanni); le mostre allestite presso il Cva e l’”Antiquarium” del Palazzone; e la consueta Cena etrusca sul Ponte Vecchio (domenica, ore 20.30).

(31-08-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 31-08-2007 alle :