inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Melodie gregoriane per il mistero della fede

Il festival D’UmbriAnticaMusica fa tappa nella chiesa perugina di Monteripido. Il 31 agosto concerto, con coro e voce, dell’ensemble svizzero More Antiquo


Musica e spiritualità si intrecciano nei grandi misteri della Chiesa, attraverso la solennità del canto gregoriano, una delle espressioni più alte e raffinate della fede. L’ensemble svizzero More Antiquo presenta, venerdì 31 agosto alle 21.30 nella chiesa di San Francesco del Monte (Monteripido) di Perugia, il concerto O Magnum Mysterium, uno degli appuntamenti del festival internazionale itinerante D’UmbriAnticaMusica, organizzato dalla Regione e dall’Associazione manifestazioni storiche dell’Umbria. La serata vedrà protagonista il coro della RTSI, la Radio televisione svizzera tedesca, con dieci voci, diretto da Giovanni Conti; con la presenza di Giovanna Scardoni, voce recitante. L’ensemble More Antiquo di Lugano svolge un’attività concertistica a livello internazionale e raggruppa professionisti specializzati nel repertorio sacro latino delle culture musicali dell’Europa.

“Il nostro progetto nasce dal desiderio di proporre al pubblico un percorso che attraversa le tappe fondamentali della storia della Salvezza attraverso la liturgia che da secoli la chiesa di Roma celebra” spiega il musicologo e gregorianista Giovanni Conti, componente dell’ensemble More Antiquo. “Si tratta di tappe attraverso la ritualità soprattutto medievale, senza tuttavia tralasciare quelle che sono state le devozioni e in particolare i culti suggeriti o ‘provocati’ dalla pietà popolare. In questo senso la nostra proposta musicale prende le mosse dalla promessa dell'avvento del Salvatore e giunge - attraverso una serie di tappe - alla consapevolezza dell'eternità data dalla resurrezione del Cristo”.

Forte e intenso, come da tradizione di questa particolare forma musicale, il rapporto tra canto gregoriano e fede, che emergerà dal concerto O Magnum Mysterium del prossimo 31 agosto a Monteripido. “Si tratta di un rapporto fondamentale e primario nel senso che il canto gregoriano è l'espressione più alta della fede cantata” spiega Giovanni Conti. “In altre parole potremmo dire che il gregoriano senza la fede non sarebbe potuto nascere. Il cristiano fa propria la parola biblica che per il credente è parola di Dio. Il compositore l'ha meditata, pregata e infine esaltata attraverso la creazione di melodie specifiche per un testo preciso. Il nostro è un tentativo di riappropriarci di quello spirito, riviverlo attraverso la profonda riflessione del testo ed infine, con lo studio del canto sacro, proporlo all'ascolto come strumento e momento di elevazione”.

Il concerto O Magnum Mysterium rappresenta un viaggio nella spiritualità cristiana molto toccante, adatto per coloro che non esperti di questo repertorio, si lasceranno trasportare dalle suggestioni del canto gregoriano. “La mia speranza – sostiene il direttore del coro Conti - è quella che tra il pubblico si trovino più neofiti che esperti di musica antica, non fosse altro perché i primi sono più disposti a vivere l'emozione e cogliere il senso del mistero che è una delle caratteristiche di cui il gregoriano è portatore. Il gregoriano è un ottimo strumento per avvicinarsi all'antico in musica: più di altri generi mette i moto le vibrazioni del cuore, il che non mi pare poco”.


Il festival D’UmbriAnticaMusica si distingue nel panorama culturale regionale per aver scelto di accostare i momenti musicali del ricco cartellone 2007, con stage, corsi e approfondimenti sui temi della musica antica. Il primo settembre, la chiesa di san Francesco a Monteripido ospiterà infatti un corso di canto gregoriano, tenuto dal musicologo Giovanni Conti. Uno stage aperto a musicisti, cantori e musicologi interessati al genere, caratterizzato da lezioni pratiche e teoriche (sabato ore 10/13 - 15/18). “Cercherò di chiarire il concetto di canto gregoriano con un excursus di tipo storico-liturgico. In altre parole vorrei togliere di mezzo tutti quegli equivoci che ne danno un'immagine non aderente alla realtà” spiega Conti.

(31-08-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 31-08-2007 alle :