inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

ambiente

Quando la terra è viva: l’olio extravergine e la sua gente

È un prodotto “sacro”, protetto da religione e superstizione. È una Dop, quella dell’olio extravergine Umbria. Ecco perché è tanto importante parlare di olio (aspettando quello "nuovo")


Guardando le ricchezze e le tante diversità che rendono unica l’Umbria, ci si accorge che la terra comunica sensazioni, racconta storie, descrive il carattere della gente, fino a giustificare in un certo senso, la grande qualità dei frutti che essa stessa dona. Basta osservare quello che ti circonda per capire come la terra sia anche lo specchio dei sentimenti di chi ci vive. Aspra se maltrattata, generosa se curata e protetta, ma viva, sempre. In Umbria colline colme di ulivi fanno da cornice pura ad un dipinto ricco di gente, storie, tradizioni, immagini forti di un’agricoltura vera che oltre all’ulivo, gira intorno alla vite ed ai cereali. Per accorgersi di questo basta aprire gli occhi e comprendere l’enorme differenza che esiste tra il vedere ed il guardare. Solo così riusciremo a disegnare intorno all’olio un percorso sincero, reso ricco dalle sue tante diversità e dai caratteri schietti, immutabili dei protagonisti: la terra, l’ulivo, l’uomo, finalmente consapevoli del loro valore.

La storia ci ha consegnato un prodotto sacro, protetto da religione e superstizione, che il tempo ed il bisogno hanno insegnato a valutare non tanto sulla base della qualità, quanto su quella della quantità, figli di una forzata necessità che nelle campagne faceva preferire il “tanto” al “buono”, fino a far ritenere che il “tanto” fosse anche “buono”. L’Umbria è terra depositaria di una cultura vera dell’olio, legata ad un consumo costante che fa di questo benedetto oro verde un protagonista assoluto al centro della tavola di tutti i giorni. A parlar di olivi e di olio in Umbria viene voglia di ascoltare la gente per scoprire l’origine di un legame così forte, dove la vita familiare si confonde con la storia ed il cuore si riempie di sentimento. Ma se è vero che la terra parla, quegli ulivi ordinati, minuti, a volte quasi ripiegati su se stessi, potrebbero raccontare delle cure che l’uomo gli riserva, ma anche che questo amore che lega l’uomo alla pianta ed al suo frutto non sempre si rispecchia nella qualità dell’olio estratto.

In Umbria la cultura dell’olio esiste e coinvolge in un rispetto quasi sacrale terra e pianta, uomini e donne, cresciuti intorno all’olivo ed ai suoi frutti. Non può che essere segno di cultura secolare la presenta dei tanti frantoi, caratteristica forte dell’intera regione che dimostra il legame lungo secoli con la produzione olearia. Su queste basi, certe ed immutabili, si fonda il progetto di turismo dell’olio, strategia importante solo se condivisa da tutti, produttori, consumatori, ristoratori, artigiani, ambasciatori attivi e veri della qualità della vita di questa terra, protagonisti in grado di mettere in rete, di creare sinergia tra i tesori che la storia ci ha lasciato e quanto di nuovo si sta respirando grazie al protagonismo dei vini umbri e delle altre eccellenze agro alimentari, elementi certi con i quali costruire un progetto di sviluppo del territorio.

L’olio extravergine Dop Umbria rappresenta un traguardo raggiunto per nobilitare i territori vocati alla produzione di frutti unici ed a garantire che l’olio acquistato sia realmente ottenuto da Moraiolo, Frantoio, Leccino, Dolce Agogia, Pendolino, San Felice e dalle altre piccole ma grandi cultivar. Un traguardo per i produttori umbri, quelli che preferiscono i fatti dell’olio vero, alle piccole garanzie dell’olio presunto. Gente che la passione ce l’ha davvero, austera come l’ulivo, sincera come l’olio. Gente che perde le notti dietro la voglia ricercata di perfezionare i dettagli e che in quelle notti guarda verso il cielo che protegge la regione intera e gli affida speranze ricche di sofferenza, sogni che anno dopo anno assumono la concretezza di progetti in grado di cambiare il mondo. Gente che vive all’ombra di un olivo e lo guarda con sospetto ed ammirazione.


A seguire, una selezione di 24 produttori umbri

1 - Frantoio Gaudenzi
SS3 Flaminia km. 140
Pigge di Trevi
Tel. 0742781107
www.oliodopgaudenzi.it.

Trevi sembra sorretto dagli ulivi. Alle pendici del colle, a Pigge, è certa la qualità del lavoro della famiglia Gaudenzi, che quest’anno ha ottenuto dalla sua Sinolea un olio espressione vera del carattere del Re di queste colline: il Moraiolo. Raccolta manuale in ottobre ed olio subito estratto. Notevole la qualità media dell’extravergine dedicato a diverse selezioni: Dop Umbria, Chiuse di Sant’arcangelo e Quinta Luna. Solo Moraiolo per i primi due, un po’ di Leccino (10%) nel terzo. Dalle olive raccolte nella sotto la Chiesa di Sant’Arcangelo, Francesco ha ottenuto un extravergine di colore verde, che al naso rilascia note vegetali di carciofo e cardo, in bocca è deciso come dev’essere.

2 - Molino Il Fattore
Via dei Frantoi 53
Vescia di Foligno
Tel. 0742660015.

A Vescia Luigi Tega ha prodotto grandi extravergine: una prima esperienza di monovarietale da Leccino, l’Olio del Cardinale - blend di Moraiolo, Frantoio e Leccino e ‘Lirys’, selezione assoluta di olive di solo Moraiolo raccolte nell’oliveto di Belfiore dal 22 al 28 ottobre. Estrazione immediata per percolamento – prima fase del metodo Sinolea – per soli 15 quintali di extravergine straordinario. Alla vista si presenta limpido, di vivace colore verde, al naso sale netto il frutto con evidenti note di carciofo e sedano; in bocca ti attenti la forza dell’amaro che segna l’olio di queste parti, invece ti sorprende il verde vivo, complesso, forte ed elegante allo stesso tempo in un gusto infinito che va ben oltre il piacevole piccante che accarezza la gola.

3 - Frantoio Mancianti
via della Parrocchia 20
San Feliciano sul Trasimeno
Tel. 0758476045
www.mancianti.it.

Sul Lago Trasimeno Alfredo Mancianti celebra quest’anno trent’anni dedicati alla diffusione delle qualità dell’olio extravergine. Sulla scrivania del suo piccolo studio di San Feliciano c’è una nota del 28 ottobre 1976: un invito all’Enoteca Solci di Milano per parlare di olio da olive con Luigi Veronelli. I suoi extravergine continuano a parlare: la Dop Umbria, da Frantoio, Agogia, Leccino e Correggiolo, è di un bel colore giallo con luminosi riflessi verdi, al naso offre chiari profumi di frutto ed erbacei, in bocca è elegante armonico e dà spazio ad un amaro piacevole, al carciofo, alla mandorla, ad un finale piccante che riscalda la gola.

4 - Frantoio La Macina Rossa
Loc. Madonna delle Grazie
Bevagna
Tel. 0742360817.

Nel Frantoio La Macina Rossa, sulla collina delle Grazie che domina Bevagna, nascono molti dei grandi oli umbri. Marcello Proietti oltre all’Ottobrino, primo olio dell’anno, con la moglie Anna Elisa ha deciso di cogliere le attenzioni che la gente riserva all’olio vero e l’evoluzione del gusto degli appassionati, unendo alla produzione tradizionale di Ottobrino e Barone Verde, quella di tre oli monovarietali da Leccino, Frantoio e Moraiolo. Il Leccino che si presenta velato e di un bel colore verde. Al naso salgono chiari profumi erbacei e floreali, mentre in bocca il gusto è ampio, potente, senza eccedere sia nell’amaro iniziale che nel piccante di chiusura.

5 - Il Frantoio
Via delle Rimembranze, 82
Amelia
Tel. 0744982201.

Rajo, Moraiolo e Frantoio, sono le cultivar dell’extravergine Il Frantoio che produce la famiglia Suantoni, frutto della passione condivisa da Vincenzo, dalla moglie Anna e dal figlio Francesco. Quattro ettari di oliveto ed un migliaio di piante, olive raccolte alla giusta maturazione a mano e con agevolatori e subito portate al frantoio aziendale per l’estrazione con sistema a ciclo continuo misto. L’extravergine si presenta alla vista limpido, di un bel colore giallo con riflessi verdi. Al naso lascia salire un fruttato intenso con richiami al carciofo ed all’erba appena tagliata. Il gusto è ampio, elegante, nei richiami alla mela acerba e nei toni equilibrati dell’amaro e del piccante.

6 - Frantoio Batta
Via San Girolamo, 127
Perugia
Tel. 0755724782,
giovanni.batta@tin.it.

Via San Girolamo sale da Ponte San Giovanni all’Abbazia di San Pietro, all’inizio dell’ascesa ha sede il Frantoio Batta, curato mirabilmente da Giovanni. Oliveti belli e ben messi, ricchi di Moraiolo, Leccino, Frantoio e Dolce Agogia, cultivar centrale nel disciplinare dei Colli del Trasimeno della Dop Umbria. Olive curate biologicamente e raccolte a mano all’invaiatura e portate al frantoio per l’estrazione a ciclo continuo. La Dop di Batta si presenta di colore giallo con segni verdi. Al naso è elegante e richiama il frutto. In bocca lascia spazio al gusto dell’olio di questa parti, con amaro e piccante ben evidenti ma legati armoniosamente da un dolce di fondo che lo rende piacevolissimo.

7 - Azienda Agraria Viola
Via Borgo San Giovanni 11/b
Sant’Eraclio di Foligno
Tel. 074267515
www.viola.it.

Tra le certezze di chi cerca l’olio vero, spicca Marco Viola che dal frantoio di famiglia ha fatto uscire i soliti tesori. Massima cura alle piante sugli oliveti di Scandolaro e Roviglieto, Moraiolo cultivar padrona di questa fetta di terra che la Dop assegna ai Colli Assisi Spoleto. Per il frutto raccolto all’invaiatura si sono subito aperte le porte del lindo frantoio per l’estrazione con la Sinolea. Di straordinario livello tutti gli extravergine prodotti da Viola: la Dop Umbria Colleruita da Moraiolo, Frantoio e Leccino, il Sincero da Moraiolo e Imprivio da Frantoio e Leccino. Di notevole complessità Colleruita: netto profumo erbaceo e di carciofo, gusto di grande struttura con amaro e piccante sorprendenti.

8 - Cantina Giorgio Lungarotti
Via M. Angeloni, 16
Torgiano
Tel. 075988661
lungarotti@lungarotti.it.

Lungarotti ha dedicato un Museo all’olio, che segue le orme dello straordinario Museo del Vino. Un grande olio quello della raccolta 2006, sia la Dop che il Cantico. La DOP Umbria Colli Martani Lungarotti è ottenuta da olive selezionate di Frantoio, Leccino e Moraiolo, raccolte a mano sulle colline che da Torgiano vanno a Brufa e portate al frantoio “La Macina Rossa” di Marcello Proietti per l’estrazione a ciclo continuo. Alla vista si presenta con uno straordinario colore giallo e chiari segni verdi; colpisce l’olfatto con profumi fruttati di oliva. In bocca è ampio ed elegante, amaro e piccante trovano subito uno straordinario equilibrio e danno al gusto una incredibile persistenza.

9 - Azienda Agricola Mauro Colonna
Le Case Gialle - Via Sant'Anna, 10
Gualdo Cattaneo
Tel. 0742920202
lecasegialle@tiscalinet.it.

L’oliveto di Mauro Colonna è il cuore dell’azienda biologica, ricca di ciliegi, peschi, peri, meli, noci, noccioli, corbezzoli, more, albicocche, fichi. L’olio è ottenuto solo da Moraiolo, olive raccolte dall’ultima settimana di ottobre e portate subito al frantoio La Macina Rossa di Marcello Proietti a Bevagna, per l’estrazione a ciclo continuo. Anche quest’anno Mauro ha messo in tavola Le Case Gialle, un extravergine eccellente. Di un bel colore giallo con note verdi, offre al naso il frutto e note verdi evidenti. In bocca è ampio, elegante, con carattere deciso nel piccante e nell’amaro di chiusura. Se uno ama l’olio umbro eccone un esempio vero.

10 – Az. agr. Carlo e Marco Carini
Strada del Tegolaro
Colle Umberto
Tel. 0755829102
www.agrariacarini.it.

Carlo e Marco Carini hanno realizzato un sogno a Colle Umberto. Alla produzione enologica, si unisce l’extravergine ottenuto da Frantoio, Leccino, Moraiolo e Dolce Agogia, olive raccolte a mano nell’oliveto aziendale di undici ettari. Olive raccolte a mano all’invaiatura superficiale ed extravergine estratto subito con sistema a ciclo continuo. L’olio si presenta di un bel colore giallo con riflessi verdi, al naso lascia salire chiari i profumi da pretendere nell’olio umbro, mentre in bocca amaro e piccante seguono un chiaro richiamo al carciofo.

11 - Frantoio Petesse
Via Colle Scandolaro, 23
Sant’Eraclio di Foligno
Tel. 0742679153, fax 679188
st_agricolsult@libero.it.

Siamo a Sant’Eraclio, nei colli cuore della Dop Umbria e della sottozona Assisi Spoleto. Sulla salita di Scandolaro c’è il Frantoio di Maria Angela Petesse e Renzo Apolloni. Una ventina d’ettari di oliveto a 400 metri di altitudine, con grande prevalenza della cultivar Moraiolo, tesoro dell’azienda biologica. Olive raccolte a mano all’invaiatura ed olio subito estratto con sistema a ciclo continuo. L’olio, non filtrato, si presenta con riflessi verdi, al naso richiama il frutto. In bocca ha grande carattere, con amaro e piccante a sostenere un gusto di grande ampiezza.

12 - Frantoio Dr. Alberto Cipolloni
Fraz. San Giovanni Profiamma
Foligno
Tel. 0742311530 fax 0742661306
www.cipolloni.com.

San Giovanni Profiamma deve un lembo di notorietà all’olio. Qui ha sede il Frantoio Cipolloni. Oltre trentamila piante in un oliveto che si estende dai 200 ai 600 metri: Moraiolo su tutte, con Frantoio, Leccino ed altre cultivar. L’azienda è legata alle selezioni delle “chiuse”, ma l’attenzione di Carlo Pagliacci verso la Dop “Colli Assisi Spoleto” è assoluta e merita attenzione anche un extravergine eccellente, ottenuto da Frantoio, Leccino e Maurino. Olive raccolte in ottobre per brucatura ed olio estratto con la Sinolea. Il verde è intenso, al naso il fruttato è complesso, in bocca si offre equilibrato e piacevole nell’unione di amaro e piccante.

13 - Villa della Genga
Loc. Poreta
Spoleto
Tel. 0743521186, fax 0743270322
www.leterrediporeta.it

La cultura dell’olio vero è ben radicata nell’attività agricola della famiglia Della Genga. Frantoio, Leccino e Moraiolo sono le cultivar presenti nell’uliveto aziendale, gestito nel rispetto dei principi biologici. Le olive sono raccolte nel rispetto della giusta maturazione varietale e portate subito al frantoio aziendale per l’estrazione con sistema a ciclo continuo. Tra le produzioni due monovarietali di Leccino e Moraiolo ottenute da olive denocciolate ed il biologico Cerquepapa, che esprime il giusto equilibrio delle cultivar aziendali. Alla vista si presenta di un bel colore verde, all’olfatto salgono profumi erbacei e floreali, in bocca il gusto richiama il frutto, il gusto delle aromatiche, con netta nota amara prima della robusta chiusura piccante.

14 – Marfuga
Viale Firenze
Campello sul Clitunno
Tel. 0742521338, fax 0742270043
www.marfuga.it

Il Frantoio Marfuga è a Campello sul Clitunno Basta volgere gli occhi alle Fonti per ammirare la collina sassosa ricca di ulivi. Ettore Gradassi parla di un sogno nato a metà degli anni settanta, oggi rinvigorito dal figlio Francesco. Oliveti perfetti, con Moraiolo, Frantoio e Leccino, ben divisi e gestiti biologicamente. La raccolta è a mano all’invaiatura, l’olio estratto subito con sistema a ciclo continuo. Anche quest’anno merita attenzione la Dop Umbria Colli Assisi Spoleto di Marfuga, eccellente nel colore verde oro, nei profumi che richiamano il frutto e carciofo, nel gusto, potente, elegante, con amaro e piccante in grande armonia.

15 – Azienda Agricola Decimi
Via Prigionieri, 19
Fraz. Passaggio
Bettona
Tel. e fax 075987304
www.decimi.it

La diffusione della cultura dell’olio vero continua e non mancano le sorprese. A Passaggio di Bettona l’azienda Decimi ha prodotto quest’anno un extravergine eccellente, ottenuto da Moraiolo, Frantoio, Leccino e San Felice, cultivar quest’ultima che svela l’estensione dell’oliveto che da Bettona e Cannara giunge a sfiorare Giano dell’Umbria, culla dell’abbazia che gli dà il nome. Raccolta manuale ed estrazione con presse e centrifuga, per un olio che colpisce già dal bel colore giallo; all’olfatto i profumi erbacei ricordano il cardo, mentre in bocca il gusto inizialmente astringente, si apre subito al carciofo, con buon amaro e piacevole piccante di chiusura

16 – Frantoio Petasecca Donati
Via Raggiolo, 4
Bevagna
Tel. 0742360694, fax 0742361900
www.ilfrantoiodibevagna.it

Ad un passo dalla splendida piazza di Bevagna troviamo il Frantoio Petasecca Donati. Solo Moraiolo nel bell’uliveto aziendale. Tra le selezioni si conferma l’extravergine Intero: olive raccolte all’invaiatura superficiale e subito portate al frantoio aziendale per l’estrazione a ciclo continuo e Sinolea. Alla vista si presenta di colore giallo con riflessi verdi, al naso salgono netti i profumi di carciofo e frutto, mentre in bocca il gusto è potente, di grande struttura, con amaro deciso e buon piccante a segnare la piacevole chiusura che evidenzia frutta secca e mandorla.
.
17 – Trampetti
Loc. Torre Matigge
Via Foligno, 20
Trevi
Tel. e fax 074278991
www.trampetti.it

L’azienda Trampetti sviluppa la sua attività sulla qualità delle olive raccolte nelle piante dell’oliveto aziendale ed estese su una decina di ettari della collina che porta a Trevi fino ai 600 metri di altezza. Terreno sassoso, microclima ideale per la varietà regine: il Moraiolo. Olive raccolte a mano all’invaiatura superficiale e subito portate al frantoio aziendale per l’estrazione con il metodo Sinolea cui segue la separazione centrifuga. La Dop Umbria Colli Assisi Spoleto di Trampetti si presenta di colore giallo con riflessi verdi. Al naso i profumi sono eleganti e ricordano l’erbaceo ed il carciofo. Il gusto, piacevole all’avvio, incontra un amaro ben modulato per poi aprirsi nei sapori erbacei che lasciano spazio alla chiusura piccante.

18 – Frantoio La Casella
Loc. Casella, 33/A
Todi
Tel. e fax 075887415

La collina è quella di Collevalenza, alle porte di Todi, le cultivar impiantate nell’oliveto aziendale quelle che scrivono la storia di queste parti: Moraiolo, Frantoio, Leccino e San Felice. Intorno a ciò si sviluppa l’attività di Paolo Scassini. Raccolta manuale e con agevolatori alla giusta maturazione ed estrazione con il sistema a ciclo continuo nel frantoio di casa. Queste cultivar nelle giuste percentuali fanno la Dop Umbria Colli Martani: l’olio si offre alla vista limpido, di colore giallo dorato, al naso salgono delicati profumi di frutto ed erbacei, mentre in bocca l’impatto è piacevole nei sapori vegetali, prima del tenue piccante di chiusura.

19 – La Montagnola
Via Roma, 11
Torgiano
Tel. 0759880048, fax 075982159
www.lamontagnola.it

L’azienda Iraci conta su venti ettari di oliveto con cinquemila piante di olivo, a Torgiano, sulla collina della Montagnola che sale fino ai 400 metri. Moraiolo, Dolce Agogia, Frantoio, Leccino e tante altre, sono le cultivar alle quali si dedica Vittoria, che persegue la qualità del prodotto con la massima attenzione dalla maturazione alle varie fasi di estrazione. Nel frantoio aziendale a ciclo continuo, l’olio si estrae entro le sei ore dalla raccolta. L’extravergine La Montagnola alla vista si presenta di un bel colore giallo ed al naso offre subito il frutto. In bocca è ampio, di grande struttura, complesso nel gusto erbaceo, deciso nell’evoluzione dell’amaro e del piccante.

20 – Agricola Faena
Via Spineta, 53
Fratta Todina
Tel. e fax 0758745048
www.agricolafaena.it

La sperimentazione che sviluppa in campo quest’azienda è percepibile dalle cultivar che fanno l’oliveto aziendale: con le consuete Frantoio, Leccino e Pendolino, troviamo FS17 e Don Carlo ad indicare progetti sperimentali di ricerca ed altre minori e dal sistema meccanizzato utilizzato al momento della raccolta. L’extravergine che abbiamo preso in considerazione è il Rocchio Alto, ottenuto con sistema di estrazione a ciclo continuo. Decantato e non filtrato, si presenta di colore giallo ed all’olfatto lascia salire sinceri profumi erbacei. In bocca l’amaro colpisce il gusto prima di evolversi con cura verso un piacevole piccante di chiusura.

21 – Diemme
Santa Lucia di Castelvecchio
Umbertide
Tel. 0755054941, fax 0755054952

www.oliodiolivasantalucia.it
Dolce Agogia, Frantoio, Leccino, Moraiolo e Rosciola nell’oliveto della famiglia Spagnoli che da Perugia guarda verso Umbertide. Raccolta manuale in piccole casse forate, trasporto immediato al frantoio, estrazione con sistema continuo. Ecco Santa Lucia, extravergine Dop Umbria Colli del Trasimeno, un olio molto piacevole che alla vista si presenta di colore verde delicato con riflessi dorati. All’olfatto si apre elegante ed armonico, con note fruttate di erbe aromatiche e carciofo; al gusto è equilibrato con amaro e piccante contenuti ed una netta sensazione di mandorla verde in chiusura.

22 – Castello delle Regine
Via di Castelluccio
Loc. Le Regine
Amelia
Tel. 0744702005, fax 0744702006
www.castellodelleregine.it

L’azienda Castello delle Regine unisce alla produzione enologica anche un ottimo extravergine. Siamo nella fascia collinare tra Amelia e Narni, qui producono Frantoio, Leccino e Moraiolo, le cultivar che danno “Il Castelluccio”, Dop Umbria Colli Amerini. Olive raccolte a fine ottobre per brucatura a mano ed olio estratto con sistema a ciclo continuo. L’olio è limpido, giallo dorato con intense note verdi. All’olfatto è elegante e complesso nelle note che ricordano erba fresca ed officinali. Il gusto è di carattere nei toni di verdure di campo e carciofo. Amaro e piccante intensi ed equilibrati.

23 – Cooperativa di Trevi
SS Flaminia, km. 141,7
Bovara di Trevi
Tel. 0742386000, fax 0742381008
www.olioumbro.it

I molti soci di questa cooperativa continuano a conferire le loro olive e dal frantoio aziendale quest’anno il livello qualitativo dell’extravergine è stato un giusto premio al duro lavoro portato avanti. Blend di Moraiolo, Frantoio e Leccino l’olio di questa campagna si presenta limpido, di colore giallo dorato con luminosi riflessi verdi. Al naso salgono profumi di media intensità che ricordano il carciofo e verde balsamico. In bocca il gusto è elegante, non turbato dall’amaro ben dosato, trova spazio l’erbaceo ed il carciofo, prima del piccante di chiusura.

24 – Lamberto Spacchetti
Fraz. Colle Ciocco
Via Benozzo Gozzoli, 1
Montefalco
Az.agr.spacchetti@libero.it

C’è tanto Moraiolo nell’extravergine prodotto a Montefalco da Lamberto ed Eliseo Spacchetti. La cultivar regina di questa parte dell’Umbria, è accompagnata in marti minori da Frantoio e Leccino, tutte olive raccolte per brucatura alla giusta maturazione nell’oliveto aziendale. L’Olio di Montefalco, estratto con sistema a ciclo continuo, ha un bel colore giallo dorato con riflessi verdi, i profumi intensi ricordano il carciofo, erbe officinali e cardo. In bocca si apre deciso e potente, vivo nell’amaro che tocca la lingua, elegante nei toni erbacei, sorprendente nella rapida evoluzione al gusto prima della piacevole chiusura piccante.



Maurizio Pescari

(08-08-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 08-08-2007 alle :