inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Ecco l’Oicos Festival 2007

È stato presentato a Perugia, l’ultimo appuntamento dell’edizione 2007 di “Oicos Riflessioni” che quest’anno aveva come tema conduttore “Il senso della terra”. Dal 21 al 24 giugno a Bastia Umbra


Ci saranno i filosofi Emanuele Severino e Gianni Vattimo, l’urbanista Paolo Portoghesi, il cardinale Ersilio Todini, lo scrittore Erri De Luca, il presidente del WWF Fulco Pratesi, il celebre fotografo Oliviero Toscani, il volto televisivo del programma “Gaia” Mario Tozzi, il critico d’arte Angelo Bonito Oliva e tanti altri grandi nomi della cultura e delle scienze, a Bastia Umbra, da giovedì 21 a domenica 24 giugno 2007, durante “Oicos Festival”, l’ultimo appuntamento dell’edizione 2007 di “Oicos riflessioni” (che quest’anno aveva come tema conduttore “Il senso della terra”), presentato il 7 giugno a Perugia durante una conferenza-stampa dagli assessori alla cultura della Regione Umbria e della Provincia di Perugia, Silvano Rometti e Pierluigi Neri, dal Sindaco e dall’assessore di Bastia Umbria, Francesco Lombardi e Giuseppe Belli, dal presidente dell’omonima associazione organizzatrice, Paolo Ansideri.

Le quattro giornate del festival si articoleranno con in diverse zone della città: conferenze, dibattiti ed altri eventi collaterali, mostre di siti geologici e paleontologici dell’Umbria (il Parco del Monte Subasio, la Foresta fossile di Dunarobba, i mammuth e le miniere di Pietrafitta, le zone umide di Alviano, Colfiorito e del lago Aiso), mostre di pittura, allestimenti fotografici (con una maxi-immagine di Toscani nel centro storico di Bastia), spazi giochi per bambini, momenti musicali, di svago e cucina (dal kebab alla porchetta, dal wurstel e alla piadina).

‘Senso della terra’ vuol dire senso della vita– ha detto l’assessore regionale Silvano Rometti. Questa originale iniziativa, che indaga sul rapporto ‘uomo-terra’ contribuisce ad innalzare il livello culturale della nostra regione. È importante – ha aggiunto - che un comune come Bastia Umbra, che nell’immaginario collettivo si caratterizza soltanto come operoso e imprenditoriale, si distingua come portatore di cultura di grande livello”.

Anche l’assessore Pierluigi Neri si è soffermato sulla necessità di riscoprire il rapporto tra uomo e terra, sottolineando che “se non sapremo riscoprire certi valori, non riusciremo a dare un senso ‘formativo’ e di cittadinanza al nostro agire quotidiano. Eventi come questi di ‘Oicos’ sono fondamentali per costruire città e terre organizzate con senso di democrazia, umanità e dignità”.

“Bastia Umbra
– ha detto il sindaco di Bastia Lombardisi propone come luogo dove si fa cultura, ma non cultura per pochi. Con questi incontri – ha sottolineato – ci candidiamo all’eccellenza della cultura regionale.

(08-06-2007)

Link consigliati:
Il programma completo del festival



[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 08-06-2007 alle :