inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

ambiente

Danilo Rea al piano e… la mortadella bolognese

Quarto ed ultimo appuntamento con i “Solisti del gusto” ad Orvieto sabato 21 aprile 2007 con il concerto per piano solo di Danilo Rea e la cucina a base di mortadella classica di Bologna


Vizio o virtù che pericoloso dilemma filosofico, quale potrebbe essere la via più nobile da perseguire? Decisione complessa per l’animo umano, ma Cittaslow in Festival DINNERMUSIC riesce nuovamente a risolvere il quesito, riconfermando la propria edizione anche nel 2007. E’arrivata alla numero nove, iniziando appunto nel 1999, una numerologia che si è rivelata vincente negli anni. La rete di Cittaslow, fondata ad Orvieto con il contributo di Slow Food è un sistema innovativo che coinvolge oltre cento aree rurali, composte da centri urbani al di sotto dei 50.000 abitanti. Il progetto Cittaslow Dinner Music nasce dalla collaborazione della CRAMST, Società cooperativa di Orvieto, con Il Palazzo del Gusto, centro pubblico di cultura enogastronomica e sede di Cittaslow: l’esigenza di voler divulgare la tradizione geografica di appartenenza, il GAL TRASIMENO ORVIETANO, incrementando uno scambio artistico-musicale con il GAL CINQUE TERRE di La Spezia, è un desiderio innato che dona una crescita autentica alle esperienze del singolo patrimonio. Valorizzare le origini, i sapori, l’arte e i saperi è uno degli obiettivi della manifestazione. L’itinerario prevede l’unione dei prodotti gastronomici di territorio, l’eccellente olio extravergine d’oliva orvietano, la cacciagione umbra, la particolare pizza di Pasqua e gli stessi profumi della vallata di Levanto, vedi le squisite alici del Mesco, la torta levantese, il pane del pescatore, con l’espressività armonica-melodica della quarta ed ultima delle tre precedenti arti romantiche, l’essenzialità musicale. Il convivio è l’elemento d’incontro tra le differenti culture materiali delle diverse Cittaslow e la suggestiva rupe di Orvieto, nella splendida cornice del ristorante-club Al San Francesco.

Per l’ ultimo appuntamento dei “I Solisti del Gusto”, quattro eclettici musicisti abbinati a quattro originali presidi Slow Food con particolari specialità dell’enogastronmia italiana, sabato 21 aprile 2007 il concerto del noto pianista Danilo Rea abbinato alla cucina a base di mortadella classica di Bologna. Come per gli altri eventi la location è sempre l’elegante struttura architettonica del S. Francesco, ad Orvieto.

Inoltre per ogni appuntamento sarà possibile acquistare le goloserie che ogni città della Rete delle Cittaslow proporrà in un apposito “Banco del Gusto” allestito al centro della città, in piazza della Repubblica.

Sabato 21 aprile si chiude in bellezza il ciclo dei quattro appuntamenti con i “Solisti del Gusto” con un musicista d’ eccezione, dal tocco elegante e un innato gusto melodico, divenuto ormai un vero e proprio orgoglio nazionale: il pianista Danilo Rea.

Ricercatissimo in ambito pop (note sono le sue collaborazioni con Claudio Baglioni e Adriano Celentano), sia nelle sale d'incisione che nei concerti dal vivo, Danilo Rea è da più di dieci anni il pianista di fiducia di Mina.
In ambito jazzistico debutta nel 1975 nello storico Trio di Roma, con Enzo Pietropaoli e Roberto Gatto, e collabora con il quintetto di Giovanni Tommaso, con Lingomania, con Pietro Tonolo, ma anche con Chet Baker, Lee Konitz, Bob Berg, Michael Brecker, Tony Oxley, Dave Liebman, Kenny Wheeler, John Scofield, Joe Lovano, Toots Thielemans, Aldo Romano e altri numerosi personaggi di spicco del panorama musicale jazz.

Insieme a Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra fonda i “Doctor 3” con cui incide due dischi per la Via Veneto Jazz ("The Tales of Doctor 3", miglior disco di jazz italiano nel Top Jazz 1998 e "The Songs Remain the Same", premiato come miglior disco di jazz italiano da Musica & Dischi nel 1999). Con questa formazione Danilo Rea, si esibisce in diversi concerti in Cina, a Umbria Jazz e nei maggiori Festival Jazz italiani.

Nel mese di ottobre del 2000, Danilo Rea, la cui vera passione è sempre stata "il poter improvvisare dall' inizio alla fine", realizza finalmente il suo primo album da solista, "Lost in Europe", pubblicato da Via Veneto Jazz.Negli anni successivi sempre in solo ha pubblicato “LIRICO” con Egea e “SOLO”con l’etichetta Parco della Musica Records.
Nel 2006 Rea partecipa al Concerto per l'Europa, tenutosi nell'isola di Ventotene, che lo ha visto protagonista assieme a Baglioni, Nicola Piovani e Luis Bacalov.

In questi giorni è uscito “BLUE” il nuovo cd dei Doctor 3 realizzato per Via Veneto.

Abbinato al concerto di Danilo Rea verrà servito un menù a base di mortadella classica di Bologna con:

Antipasto: crostini con spuma di mortadella e losanghe di mortadella croccanti.
Primo piatto: lasagnette con zucchine e polpettine di mortadella
Secondo piatto: rollatina di faraona farcita con mortadella e verdurine fritte
Dessert: panone bolognese
Vini : azienda cardeto di Orvieto

“I SOLISTI DELGUSTO”
Possibilità di soggiorno

Presso il nostro country resort and restaurant “La Penisola”
Per I SOLISTI DEL GUSTO
Prezzo per persona in camera doppia: un concerto (comprensivo di cena) e un pernottamento (con prima colazione) a partire da € 85,00.
Supplemento per camera doppia uso singola € 20,00.
Ogni giorno in più con sistemazione in mezza pensione, a partire da € 73,00.

Info e prenotazioni
I menù per I SOLISTI DEL GUSTO saranno costituiti da: antipasto, primo piatto, secondo piatto, contorno, dessert, caffè, vini ed acqua minerale
Costo a persona cena e concerto
€ 30,00
E’ vivamente consigliata la prenotazione, telefonare allo 0763/343302, Orietta o Francesca, ristorante Al S. Francesco, Via B. Cerretti, n.10, 05018, Orvieto (TR).

(19-04-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 19-04-2007 alle :