inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

In Umbria, il Campionato italiano di modellismo navale

Avrà luogo a Perugia dal 14 al 22 aprile 2007 e comprende anche una mostra-concorso nazionale di modellismo “tout court”


Navi di tutti i tipi, antiche e moderne, perfette in ogni particolare, costruite secondo progetti ricavati da uno studio storico attento, per un risultato finale, che spesso nasconde anni di lavoro appassionato dietro di sé: sono i modelli di navi in miniatura, che da sabato 14 al 22 aprile 2007, daranno vita a Perugia, presso la sede del “Cva” di Madonna Alta, al Campionato Italiano di Modellismo Navale, promosso dalla Federazione Italiana “Navimodel”, affiliata alla Federazione Mondiale “Naviga”.

Al campionato sono iscritti una cinquantina di partecipanti, provenienti da ogni parte d’Italia, per le sette categorie in programma: navi con propulsione a vela; navi con propulsione a motore o a vapore; parti di navi in costruzione, con relativo ambientamento in cantiere grazie a diorami; modelli in miniatura su scala 1:250 (tutti gli altri non sono vincolati a limiti di misura); navi in bottiglia; navi derivate da “kit” in plastica; e, per finire, navi in cartoncino, dove il materiale “povero” è plasmato ad esprimere a sottilissime meraviglie.

Al campionato italiano (che è valido anche come selezione per la partecipazione ai campionati mondiali) si affiancherà, nello stesso periodo dal 14 al 22 aprile, una Mostra-Concorso Nazionale di modellismo “tout court”, senza limitazione di modelli, formati e materiali: dalle auto agli aerei , dai plastici ai monumenti storici. E, visto che la manifestazione si svolge in Umbria, non mancheranno modellini che riproducono monumenti famosi della regione: ci saranno ad esempio una Fontana Maggiore ricostruita in travertino e perfettamente funzionante, e una riproduzione in scala ancor più ridotta di quello che viene considerato ed ama chiamarsi “il teatro più piccolo del mondo”, ovvero il Teatro della Concordia di Montecastello di Vibio.

“Siamo molto orgogliosi che questa grande ‘kermesse’ di modellismo si svolga nella nostra città – dice Luca Tarpani dell’Unione Modellisti Perugini, un organismo che associa una quarantina di iscritti e che si è adoperato per far tornare il campionato navale a Perugia, in cui già una volta fu ospitato -; il mondo del modellismo muove una quantità incredibile di appassionati, e riveste un grande valore culturale”.

Cosa spinge i modellisti a dedicare tanto tempo e fatica alla loro passione?
“Non è certo – risponde Luca Tarpani – per sola virtù di pazienza, come comunemente si crede: dietro c’è un interesse più vasto e profondo, di carattere storico-culturale, che induce a ricreare modelli, nessuno dei quali è frutto della fantasia, ma si basa su ricerche accuratissime su piani di cantiere, progetti e testi, che alla fine restituiscono la riproduzione fedele. Costruire – conclude Tarpani – vuol dire conoscere, fin nei dettagli, e porre all’attenzione degli altri questo patrimonio di conoscenza”.

(11-04-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 11-04-2007 alle :