inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Il network umbro “The First Brick” alla Fiera del Restauro di Ferrara

Alla la fiera del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali ed Ambientali, la più importante rassegna di settore in Italia, ci sarà anche il network dell'Ing. Agneloni, leader nell'edilizia conservativa e nel recupero strutturale


L'appuntamento è a Ferrara, dal 22 al 25 marzo per la XIV edizione di Restauro – Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali ed Ambientali, la prima e più importante rassegna in Italia interamente dedicata al Restauro, alla Conservazione e alla Tutela del patrimonio storico-artistico e paesaggistico.
Quattro intense giornate ricche di eventi e approfondimenti. Spazi espositivi in cui sono presenti le migliori aziende di riferimento e una ricca agenda di Convegni e Mostre, promossi e organizzati dalle più illustri ed accreditate realtà nell'ambito del restauro, per affrontare le tematiche più attuali ed urgenti, presentare tecnologie e nuovi procedimenti, dare vita a riflessioni e dibattiti su sviluppi e scenari, discutere risultati e stato avanzamento lavori degli interventi di restauro più importanti e interessanti. Numerosi anche gli Incontri Tecnici, organizzati e sviluppati dagli espositori, di breve durata (circa un'ora) e che vertono su argomenti molto specifici e di settore.
Nei padiglioni della fiera saranno presenti circa 300 espositori: produttori di materiali e tecnologie, allestimenti museali, servizi e software, centri di restauro, fondazioni bancarie e non, università, enti pubblici. Un alto grado di professionalità ormai internazionalmente riconosciuto, tanto che il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, insieme ai suoi Istituti più prestigiosi, ha scelto il Salone per promuovere e far conoscere le sue attività.

Ecco alcune anticipazioni dei contenuti dell'edizione 2007.

I grandi restauri e recuperi:
dalla Porta del Paradiso di Lorenzo Ghiberti a Firenze, il cui intervento ventennale da parte dell'Opificio è giunto a conclusione, al "Bambin Gesù delle mani" del Pinturicchio, parte di un affresco scomparso, realizzato nelle stanze vaticane, riapparso dopo oltre cinque secoli e che ora è sottoposto ad accurato restauro. Dagli interventi sulla Fontana di De Chirico a Milano, al recupero di manufatti artistici contemporanei.

Il restauro oltre la necessità di conservazione:
"Conservazione: una storia futura", questo il tema con il quale il MiBAC si presenterà a Ferrara, per mettere in evidenza come l'esperienza del passato, le professionalità e le tecnologie siano le basi per la crescita futura della competitività della filiera produttiva connessa al patrimonio culturale.
Il restauro come ponte tra conservazione e innovazione: dalle navi romane a Pisa, il cui cantiere ha dato vita ad un centro di restauro del legno bagnato e posto le basi per una valutazione del problema della musealizzazione dei beni archeologici, alla ruota idraulica in legno di Casalecchio, operante fino agli anni Trenta, il cui restauro è stato il punto di partenza per la realizzazione di una ruota moderna per la produzione di energia elettrica pulita. Per inciso, fu proprio con l'applicazione delle ruote idrauliche alla manifattura che a fine settecento ebbe inizio l'era industriale.

Interventi sul patrimonio documentale:
dalla presentazione a Ferrara di un codice miniato Etiope della metà del XV secolo restaurato, primo di una serie di codici che saranno recuperati ogni anno, ai risultati eccellenti dei lavori di studio dell'Opificio delle Pietre Dure nel campo della conservazione dei materiali cartacei, fino alla problematica della conservazione del digitale.

Il restauro del paesaggio urbano:
tema di grande sviluppo per il futuro dell'architettura.
La Venaria Reale intesa come un unicum ambientale-architettonico, osservata dal punto di vista di un "restauro del territorio", in cui l'originario disegno e le antiche funzioni si misurano con nuovi linguaggi e nuove culture.
Rione Sanità: ieri, oggi e domani. Un progetto triennale di riqualificazione urbana che passa attraverso la ristrutturazione e il restauro di strade e palazzi nell'area di Piazza San Severo alla Sanità a Napoli.

Le innovazioni tecnologiche e i grandi maestri:
rilievi 3D e riflettografia ci fanno scoprire aspetti insoliti e nuove visioni di capolavori assoluti. Di seguito alcune opere, le cui indagini saranno presentate a Ferrara: il complesso Laurenziano di Michelangelo a Firenze, il Palazzo del Podestà a Mantova, le opere di Piero della Francesca, l'Ebe di Antonio Canova alla Pinacoteca civica di Forlì e la Minerva di Arezzo.
Il complesso Laurenziano di Michelangelo a Firenze insieme al Palazzo del Podestà a Mantova e all'Ebe del Canova sono stati oggetto di rilevamento 3d da parte del Diaprem dell'Università di Ferrara. Gli interventi hanno recuperato una nuova immagine urbana del tempo per il complesso Laurenziano e una visione completamente nascosta e sconosciuta del palazzo del Podestà.
Le opere di Piero della Francesca sono state oggetto di indagini riflettografiche da parte dell'Opificio delle Pietre Dure. L'analisi ha rivelato interessanti sorprese sull'impostazione spaziale e prospettica del maestro, una mente matematica al lavoro.

Fronti di dibattito e di indagine ancora poco esplorati:
Restauro dell'Arte Contemporanea. A Ferrara si affronterà il tema delle problematiche tuttora poco studiate relative a controllo, manutenzione, conservazione e restauro dell'Arte Contemporanea, erroneamente considerata poco bisognosa di interventi. Conservazione dei documenti sonori e audiovisivi. L'Istituto per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna, che collabora alla manifestazione Restauro, prosegue la riflessione sulla documentazione moderna, quest'anno dedicata alla conservazione dei documenti sonori e audiovisivi. Il patrimonio culturale extraeuropeo in Emilia-Romagna Ancora l'Istituto per i Beni Culturali presenta una mostra dal titolo Progetto Etno, un'indagine di rilevamento del patrimonio culturale extraeuropeo in Emilia-Romagna, giunto a noi attraverso esploratori, collezionisti e missionari. Un polo multietnico attorno a cui creare occasioni di confronto ed integrazione culturale.

Novità editoriali e pubblicazioni:
la fiera è inoltre diventata con il tempo il palcoscenico per presentare novità editoriali e pubblicazioni di settore. Quest'anno, tra i molti volumi, ce ne saranno alcuni dedicati proprio al restauro nell'antichità, palchi, ponteggi e armature per la realizzazione e il restauro delle pitture murali.
Molti ancora saranno gli argomenti trattati, dalle più recenti novità in materia legislativa, ai finanziamenti fino alle ultimissime innovazioni tecnologiche.
Inoltre, anche per questa edizione, l'Istituto per il Commercio Estero ICE organizzerà la presenza in fiera di operatori provenienti dal mondo degli architetti, ingegneri, restauratori e dirigenti/funzionari di amministrazioni locali. I Paesi di provenienza dei delegati sono la Turchia, con una nutrita delegazione e la Russia, a cui si affiancheranno operatori provenienti da Algeria, Cina, Siria, India, Brasile, Argentina, Cile, Perù, Polonia, Giordania, Arabia Saudita, Israele, per un totale di 60 persone.
Una presenza considerevole proprio perché è riconosciuto a livello internazionale il primato delle aziende italiane nel settore del restauro.

Per aggiornamenti e approfondimenti: www.salonedelrestauro.com


SCHEDA INFORMATIVA RESTAURO 2007
Salone dell’arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali
In collaborazione con: Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna
Con il patrocinio di: Presidenza del Consiglio dei Ministri
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Ministero degli Affari Esteri

Date: 22 - 25 marzo 2007
Orario: 9.30 -18.30
Biglietto d’ingresso: Euro 10 - Ridotto per gruppi di studio: Euro 5
Edizione 2007: • 276 Espositori • 30 Convegni • 85 Incontri Tecnici • 11 Mostre
• 16.000 mq. superficie espositiva
Settori merceologici:
• Restauro beni artistici e storici
• Restauro archeologico
• Restauro conservativo e di consolidamento
• Prodotti e materiali per il restauro
• Attrezzature e servizi di rilevamento, servizi di diagnostica
• Strumentazioni e apparecchiature per il restauro
• Disinfezione, disinfestazione, sterilizzazione
• Sicurezza, Impiantistica
• Illuminotecnica per l’arte e l’architettura
• Multimedia e software
• Istituti ed enti di formazione professionale, associazioni, enti pubblici e privati
• Istituti di credito e fondazioni per l’arte
• Centri di ricerca e catalogazione
• Ambiente, tutela e recupero
• Turismo culturale
• Musei, gallerie, biblioteche, archivi
• Sistemi museali
• Servizi
• Editoria

Come arrivarci
BOLOGNAFIERE
Sede: Quartiere Fieristico di Ferrara
Via della Fiera n°11 - 44100 Ferrara
Uscita autostrada Ferrara Sud - A13
Servizio gratuito Bus stazione FFSS / Fiera / FFSS ogni 30 minuti

Prenotazioni alberghiere:
Bologna Congressi Spa – Convention and Travel
P.zza Costituzione 5/E – 40128 Bologna
Tel +39 051 6375122 – 6375149
e.mail: info@conventionandtravel.it

Elenco espositori e convegni costantemente aggiornato sul sito
www.salonedelrestauro.com


Anche l’Umbria sarà presente al salone ferrarese, grazie alla partecipazione del Network perugino The First Brick, la rete di servizi high-tech per la gestione e la valorizzazione dei patrimoni mobiliari ed immobiliari che ha sede a San Mariano di Corciano.

Nella rete di “The First Brick” sono presenti società altamente specializzate che offrono servizi nei settori di competenza, sinergici ed integrati, ed alimentano con continuità il loro know-how attraverso la ricerca e l’innovazione interagendo con soggetti operanti sia in Italia che all’estero (Università, Centri di ricerca, imprese, professionisti ecc...).
Si compone di sette aziende:
- NETWORK CITY TECHNOLOGIES GLOBAL MEDIA S.r.l. : si occupa di servizi di comunicazione, informazione e formazione professionale anche attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie internet, mobile internet, ecc.. Nell’ambito dell’editoria on-line la NCT gestisce la creazione e pubblicazione di testate giornalistiche tematiche e di informazione quotidiana quali: InUmbri@onLine, InItali@onLine, InEurop@onLine, nel MondoOnLine.
Mentre per l’editoria tradizionale meritano nota due opere: “Basilica di San Francesco – 750 anni tra incontri e dialogo” e “Compositi FRP – Linee guida per il rinforzo strutturale”.
- SGM S.r.l.: specializzata in servizi di ingegneria, analisi e prove sperimentali, monitoraggio per la verifica e la conoscenza di strutture edilizie di qualsiasi natura con particolare riferimento ai patrimoni storico artistico monumentali;
- SGM ENGINEERING S.r.l.: operante nel settore dei servizi di ingegneria e architettura offre anche servizi telematici e tecnologia internet, provider e maintainer;
- JOINT ENGINEERING S.r.l. : si occupa di coordinamento, organizzazione ed ottimizzazione dei servizi di ingegneria integrata, trasferimento tecnologico, promozione e sviluppo di attività innovative. Analisi costi-benefici. Ricerca di fondi di finanziamento. Servizi tecnologico-promozionale e di marketing per lo sviluppo e valorizzazione dei patrimoni edilizi.
- TEC.INN s.r.l. : specializzata nel settore del recupero e rinforzo strutturale con tecnologie speciali quali: fibre di carbonio, vetro, aramidiche, resine, malte, ecc. Si occupa inoltre di ricerca, sviluppo, applicazioni full-scale, trasferimento tecnologico a strutture pubbliche e private.
- FIDIA S.r.l. : Technical Global service, per qualunque opera civile, industriale, commerciale, tecnologica, infrastrutturale, storico-artistico-monumentale, comprese le attività preparatorie. Si occupa inoltre di ricerca, sviluppo di nuovi materiali e tecnologie per la realizzazione di nuove strutture con l’impiego di materiali compositi-pultrusi.
- IES – International Equipment Services S.r.l.: si occupa di servizi per il noleggio di beni strumentali mobili.

Ciascuna società è in grado di offrire approcci e soluzioni di avanguardia nel settore di propria competenza, in piena autonomia strutturale, amministrativa, organizzativa, strategica ed operativa. Tuttavia grazie alle sinergie di rete, disponibili attraverso il Network “The First Brick”, è possibile ottenere risposte integrate adeguate a problematiche complesse ed intersettoriali.
Con il marchio “The First Brick” il sistema vuol divenire punto di snodo internazionale, ed allo stesso tempo esportare materia pregiata, “know-how”, verso altri paesi del mondo per fornire strumenti e possibili risposte a problematiche riguardanti i patrimoni edilizi ed i patrimoni storici di ciascuno di essi; dai 25 d’Europa, alla Russia, alla Cina, all’Egitto, al Libano, paesi con i quali ci sono già progetti di “technology transfer” in corso.
La rete “The First Brick” ha fra i suoi clienti Ministeri, Regioni, Comuni, Province INAIL, INPDAP, Sovrintendenze, banche ed assicurazioni, enti pubblici in generale e strutture private.

Inoltre NCT Global Media e TEC.INN. hanno organizzato un incontro tecnico che si terrà venerdì 23 marzo alle Ore 16.00, sala C, primo piano (fra Pad. 5 e 6), intitolato “ L’evoluzione dei materiali e delle nuove tecnologie con l’impiego dei materiali compositi FRP e SRG.Numerosi interventi speciali di recupero, consolidamento, rinforzo e protezione strutturale”, relatori Ing. Emo Agneloni, Prof. Ing. Angelo Di Tommaso, Prof. Ing. Antonio Borri, Ing. Giancarlo Celestini, Ing. Antonio Credali.

(23-03-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 23-03-2007 alle :