inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

ambiente

“Vita facile”, con il trasporto pubblico

Al via la campagna di comunicazione della Regione Umbria con l’obiettivo di sensibilizzare gli umbri al trasporto pubblico locale come alternativa all’auto e al congestionamento delle strade ed è rivolta in particolare ai giovani tra i 15 e i 26 anni


Un “claim” accattivante “VitaFacile” e un logo evocativo, un saltimbanco che guida senza mani il suo motociclo, un sito web, vario materiale informativo e spot pubblicitari sono i contenuti della campagna di comunicazione della Regione Umbria per promuovere l’uso del trasporto pubblico e alternativo: bus, minimetrò, treni, aeroporto, scale mobili, e illustrata il 20 marzo a Perugia a palazzo Donini, nel corso di una conferenza stampa, dagli assessori regionali alle infrastrutture e ai trasporti, Giuseppe Mascio, e al trasporto pubblico locale e alla mobilità alternativa, Silvano Rometti.

La campagna, a cura del Servizio Comunicazione della Presidenza e della Giunta regionale (“tutta incentrata – è stato spiegato – sulla positività del messaggio, e dunque sulla possibilità di una migliore qualità della vita, di socializzare con gli altri e vivere le città e il paesaggio”), ha l’obiettivo di sensibilizzare gli umbri al trasporto pubblico locale come alternativa all’auto e al congestionamento delle strade ed è rivolta in particolare ai giovani tra i 15 e i 26 anni (“quella generazione del futuro, vera e propria ‘opinion maker’ – è stato detto - sensibile più di altre ai cambiamenti degli stili di vita”).

La strategia di comunicazione, a partire da aprile 2007, si articolerà nella stampa di 400.000 depliant distribuiti con gli elenchi telefonici (320mila famiglie e 80 mila aziende), poster giganti da affiggere nelle principali città dell’Umbria, vari spot trasmessi nelle sale cinematografiche e in occasione di eventi istituzionali, infine un sito internet (www.vitafacile.eu) cui si potrà accedere anche dal portale istituzionale, con un’area politico-istituzionale a cura della Presidenza della Giunta regionale e sezioni dedicate alle news e all’approfondimento delle politiche regionali del trasporto pubblico.

“In Umbria - ha commentato l’assessore regionale Giuseppe Mascio - le idee innovative nel campo della mobilità sono sempre state all’ordine del giorno. Oggi, il nostro obiettivo primario è razionalizzare, integrare i vari sistemi di trasporto e di mobilità per una effettiva intermodalità. Nella nostra regione – ha proseguito - possiamo fare meglio e di più, sia dal punto di vista della programmazione dei servizi (a partire da un’azienda unica dei trasporti fino all’istituzione di una comunità tariffaria dei diversi vettori, su gomma e su ferro), sia per quanto riguarda la promozione dell’utilizzo dei mezzi pubblici. Una iniziativa come ‘VitaFacile’ - ha concluso Mascio - va in questa direzione”.

Sulla necessità di sensibilizzare gli umbri all’utilizzo del mezzo pubblico (“che oggi sono soltanto il 15%”) è intervenuto anche l’assessore Rometti. “L’Umbria – ha ricordato - tra scale mobili, percorsi meccanizzati e pedonali, funivie, ascensori e funicolari, ci sono numerosi impianti di mobilità alternativa, ad Amelia, Assisi, Cascia, Città di Castello, Gubbio, Terni, Todi, Orvieto, Narni, soprattutto il Minimetrò di Perugia che collegherà Pian di Massiano con il centro del capoluogo, passando per la Stazione ferroviaria di Fontivegge e intercettando fondamentali poli scolastici, insediativi e sportivi. La stessa Spoleto – ha aggiunto - con una mobilità a corona, ha definito un sistema di mobilità innovativa”. “D’altra parte - ha concluso Rometti - la particolare struttura insediativa dell’Umbria, segnata dalla presenza di molti centri antichi, spesso localizzati su alture e non nelle immediate vicinanze delle principali infrastrutture, fa da stimolo per cercare nuove soluzioni di mobilità e accessibilità, compatibili con le esigenze di tutela e valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio urbanistico e storico-artistico”.

(22-03-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 22-03-2007 alle :