inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

ambiente

I veterinari dell’Ateneo di Perugia protagonisti del raid a cavallo Venezia-Pechino

Gli equini di razza maremmana sottoposti a mesi di test sanitari e caratteriali Assistenza e monitoraggio clinico costanti per i 14.000 chilometri del percorso


Da Venezia a Pechino a cavallo sulla via della Seta. E’ l’avventura di Missione Prometeo, un progetto tutto italiano che vede come partner fondamentale la Facoltà di Medicina veterinaria di Perugia. Lunedì 5 marzo alle ore 11,30 proprio presso la sede dell’ateneo, si è tenuto un incontro di presentazione per gli studenti e per il pubblico, sugli aspetti tecnici della missione, con particolare attenzione alle problematiche legate ai cavalli.

A illustrare le peculiarità di questo viaggio avventuroso sulle tracce di Marco Polo, i docenti dell’ateneo perugino, il professor Maurizio Silvestrelli e il professor Fabrizio Rueca e l’ideatore della spedizione a cavallo, Piero Lapiana.

Hanno presentato «il viaggio e le sue caratteristiche generali – ha detto Lapiana – soprattutto per quanto riguarda le difficoltà legate all’ambiente, dal clima al territorio, all’incognita dell’altitudine. Saranno i docenti dell’università perugina a studiare le tecniche di progressione e gestione dei cavalli, oltre alle misure programmate in caso di difficoltà per gli animali».

Un mese fa a Grosseto si è svolta la prima selezione dei cavalli maremmani che affronteranno “Missione Prometeo”. All’ippodromo grossetano, docenti e ricercatori della Facoltà di veterinaria dell’Università di Perugia hanno scelto una prima serie di animali, in collaborazione con l’Associazione nazionale allevatori del cavallo di razza maremmana (Anam). «Si trattava di una prima scelta basata su una visita ortopedica e cardiologico-respiratoria – spiega la ricercatrice dell’Università di Perugia Barbara Riccio -. Sono stati selezionati gli animali che corrispondevano alle caratteristiche necessarie per affrontare una maratona di 14mila chilometri». Ma per la scelta definitiva, i cavalli dovranno sostenere ancora tanti test proprio a Perugia.

«Gli equini – prosegue il professor Fabrizio Rueca, docente di patologia medica veterinaria nell’ateneo perugino – verranno portati all’ospedale veterinario dell’Università di Perugia per uno screening completo del loro stato di salute. Superato questo esame sarà la volta degli aspetti comportamentali in un’azienda della Facoltà gestita in collaborazione con Cesav. Qui gli equini saranno addestrati e dovranno dimostrare di saper stare in branco. Proprio la socievolezza e la tranquillità nel rapporto col cavaliere sono infatti requisiti essenziali in questo tipo di raid a cavallo».

I cavalieri di Missione Prometeo percorreranno in tutto quasi 14mila chilometri, attraversando sedici stati: Slovenia, Croazia, Ungheria, Serbia, Romania, Bulgaria, Grecia, Turchia, Armenia, Azerbaijan, Iran, Turkmenistan, Uzbekistan, Kazakistan, Kirgyzstan e Cina. La squadra verrà affiancata da staffette di cavalieri di ogni Paese attraversato, che si alterneranno a ogni frontiera varcata.

Il fascino del viaggio, unito alla scoperta dei popoli che vivono lungo la Via della Seta porterà a un’introspezione intima e a un’indagine approfondita su quanto rimane dell’antica via di comunicazione, le sue meraviglie, le sue reliquie con anche un’analisi dei problemi ambientali ed umani che la tormentano. La spedizione potrà dedicare particolare attenzione alle innumerevoli minoranze linguistico culturali disseminate lungo il percorso che rischiano l’annientamento.
Gli uomini coinvolti nell’affascinante avventura entreranno in contatto anche con le emergenze ambientali legate alla difficile gestione di quei territori, e il conseguente rischio di estinzione di tutte le biodiversità presenti, specie animali e vegetali che non possono più competere nella impari lotta per la sopravvivenza. Il lavoro di osservazione sarà tradotto in documentari televisivi e prodotti editoriali al fine di stimolare risposte consapevoli e responsabili.

(06-03-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 06-03-2007 alle :