inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Amori in corto, a Terni

Amori in corto è il festival internazionale dei cortometraggi dedicati all’amore che avrà luogo venerdì 23 e sabato 24 febbraio 2007 nell'area culturale ex Siri di Terni


Si rinnova il concorso per cortometraggi Amori in corto, giunto alla sua quarta edizione organizzato da bct, biblioteca comunale Terni. Nato nel 2000, ha da subito reso evidente la sua dimensione internazionale con opere che arrivano da ogni parte del mondo. Lo scorso anno in occasione degli eventi valentiniani, bct ha proposto una serata a Palazzo di Primavera con il meglio delle tre edizioni precedenti durante la quale è stato lanciato il nuovo bando di concorso per il 2007. La risposta è arrivata impetuosa con corti di notevole qualità provenienti da diverse paesi d’Europa che evidenziano una prevalente partecipazione spagnola. La preselezione ha già individuato diciannove corti finalisti. Sarà la giuria composta da Carlo Degli Esposti (produttore Palomar), Alessandro Angelini (regista), Michela Carobelli (critica cinematografica), Roberto Mazzantini (Etabeta) a proclamare i vincitori cui verrà assegnato il premio della giuria e il premio del pubblico.

Amori in corto si articola quest’anno in due giornate.

Venerdì 23 febbraio a partire dalle ore 16.00 alle ore 20.00 e dalle ore 21.00 fino alle 01.00 vengono proiettati i corti dei diciannove finalisti.

Sabato 24 febbraio alle ore 18.00 prende il via la tavola rotonda “Dal cortometraggio al lungometraggio. Problemi produttivi e distributivi del passaggio” che vede la partecipazione di Carlo Degli Esposti (Palomar, giuria amori in corto), Alessandro Angelini (regista de “L’aria salata” giuria amori in corto), un rappresentante della Sezione Cinematografica e Teatrale della BNL, Gruppo BNP PARIBAS credito cinematografico, Marco Bonini (attore e fondatore di “The Coproducers” ), Roberto Bordoni (Snap), Rossella Belli (Pars film), Roberto Mazzantini (Etabeta), Leonardo Valenti e Barbara Petronio (story editor Taofilm), Fabio Massimo Lozzi (regista e fondatore del gruppo 16-12), Cristina Giubbetti (Umbria Film Commission) e Sonia Berrettini, assessore alla cultura del comune di Terni. Una discussione pubblica su come produrre, distribuire, realizzare i cortometraggi.

Alle ore 21.00 si svolge la premiazione del concorso. Il miglior corto per la giuria vince tre giornate di riprese con una troupe professionale, tre giornate in sala di montaggio e il passaggio del corto prima della programmazione cinematografica del Cityplex Politeama Lucigli di Terni. Il miglior corto votato dal pubblico vince una telecamera digitale. Anche il pubblico ha la possibilità di aggiudicarsi un premio interessante: la cartolina estratta tra quelle che designano il miglior corto vince libri sul cinema. Maggiori dettagli sono rintracciabili sul sito www.amorincorto.it

Tutti gli incontri e le proiezioni si svolgono presso l’area culturale ex Siri, via Lungonera Savoia, Terni (www.indisciplinarte.it).

Importante è la rete di collaborazione stabilita con altri festival, soprattutto con quelli storici come Arcipelago Festival, Milano Film Festival, Cinemae (Concorso per cortometraggi del Ministero degli Affari esteri), Torino Film Festival, Centro Sperimentale di cinematografia. Una rete di scambio di informazioni e contatti che ha consentito ad Amori in corto di raggiungere molti autori che hanno presentato negli anni i propri corti a Terni, diventando poi autori affermati. Questa edizione ha rafforzato la collaborazione con shorvillage, sito ufficiale dei festival di cortometraggi italiani, con notizie su rassegne e concorsi (www.shotvillage.com), e con il Cityplex Politeama Lucioli di Terni.

Negli anni la giuria del concorso si è sempre distinta per la presenza di personalità del mondo del cinema, dal regista Giuseppe Piccioni al premio Oscar Nicola Piovani, dal produttore Gianluca Arcopinto all’attrice Daniela Poggi.

Un concorso che diventa una vetrina internazionale per giovani registi ma anche il luogo di scambio di conoscenza come testimonia l’esperienza che nel 2002 portò al workshop per videomaker digitale condotto dal regista Gionata Zarantonello e che coinvolse un gruppo di giovani nella realizzazione di due corti presentati fuori concorso.

(23-02-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 23-02-2007 alle :