inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

ambiente

Disattivato l’impianto di telefonia mobile di Via Vittorio Veneto a Marsciano

In applicazione dell’accordo stipulato tra Telecom Italia e il Comune di Marsciano a seguito del Piano Comunale delle Stazioni Radiomobili per la telefonia cellulare. A breve lo smantellamento delle apparecchiature


L’Assessorato all’Ambiente del Comune di Marsciano rende noto che a partire dal giorno 25 gennaio è disattivato l’impianto di telefonia mobile di Via Vittorio Veneto di Marsciano (di fronte alla caserma dei Carabinieri), di proprietà della Telecom Italia Spa.

Sulla base di quanto previsto dal Piano Comunale delle “Antenne”, il sito in questione, inserito proprio all’interno del Centro Storico di Marsciano, non rientrava tra le aree individuate dal Comune per questa tipologia di installazioni. A seguito di un accordo raggiunto con la Telecom, la stessa ha provveduto ad installare presso altri siti i propri impianti di trasmissione GSM e UMTS (Cimitero Comunale, Depuratore e Palazzo Comunale), con l’utilizzo di nuove tecnologie e di sistemazioni in grado di minimizzare l’impatto ambientale.

Lo stesso accordo prevede ora che entro 12 mesi venga smantellata l’attrezzatura relativa alla telefonia mobile.

“Intanto voglio ringraziare la Telecom per la disponibilità e la sollecitudine con cui ha provveduto a mantenere fede agli impegni – ha detto l’assessore all’Ambiente e allo Sviluppo Economico del Comune di Marsciano Alfio Todini. Il fatto che l’impianto di Via Vittorio Veneto abbia smesso di trasmettere, è uno dei risultati principali a cui aspiravamo con il Piano delle “Antenne”. È una buona notizia e rappresenta il mantenimento di un impegno che avevamo preso, in particolare, con i cittadini del Centro Storico di Marsciano. Nei prossimi mesi, con il suo parziale smantellamento, migliorerà anche la situazione paesaggistica. Intanto anche altri gestori stanno provvedendo ad installare nuovi impianti e a delocalizzare quelli esistenti, sempre sulla base delle previsioni di un Piano che sta quindi dando i suoi frutti, rivelandosi inoltre un efficace strumento di governo di una materia che, non di rado, suscita preoccupazioni e tensioni. Grazie a questo Piano (redatto in collaborazione con la Facoltà di Ingegneria dell’Ateneo perugino) stiamo evitando la proliferazione indiscriminata di antenne che, in sua assenza, si sarebbe verificata stante 2 fattori: l’ingresso nel mercato di nuovi gestori e quello di nuove tecnologie di trasmissione, come l’UMTS. Anche sulla base dei monitoraggi sul livello delle emissioni, previsti dallo stesso Piano, possiamo dire di aver fatto un buon lavoro, al servizio della qualità ambientale della vita della comunità marscianese. Restano invece aperti i problemi che riguardano la copertura di ampie zone del nostro territorio. Stiamo lavorando sperando di avere presto, anche su questo versante, buone notizie”.

(30-01-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 30-01-2007 alle :