inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

ricostruzione

Al via la conclusione del recupero di Palazzo Candiotti a Foligno

La Giunta regionale dell’Umbria ha destinato oltre quattro milioni di euro per i lavori conclusivi di ripristino di Palazzo Scafali Brunetti Canditoti, colpito dal sisma del 1997


Ammontano a 4milioni 155mila euro le risorse concesse dalla Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alla ricostruzione Vincenzo Riommi, per i lavori di recupero e riparazione post-sisma di Palazzo Scafali Brunetti Candiotti a Foligno.

Il Palazzo (ricompresso nella “Umi” 165 del “Pir - Centro storico A”) risale al 17esimo secolo ed è ubicato nella zona terminale dell’attuale via Gramsci (già Strada delli Mercatanti) nel Rione Ammanniti. Il fabbricato confina con il complesso monumentale del convento di San Domenico ed è adiacente alla chiesetta del SS. Crocifisso.

“L’edificio danneggiato dal terremoto del ’97 – ha detto Riommi - verrà sottoposto ad interventi mirati, finalizzati al recupero ed al miglioramento sismico di un immobile di grande pregio la cui destinazione finale sarà, presumibilmente, quella di sede dell’Ente Giostra della Quintana e del museo multimediale dedicato alla manifestazione” .

Il Palazzo, riccamente decorato ed affrescato all’interno, è già stato oggetto di un primo stralcio di interventi di restauro dopo il sisma del 1997, finanziati dalla Regione Umbria per un importo di circa un milione di euro nell’ambito del “Piano di interventi indifferibili ed urgenti per i beni culturali”. Ora verranno ultimati i lavori di riparazione assicurando, con il ripristino delle finiture e dell’impiantistica, anche il recupero funzionale dell’immobile.

(04-01-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 04-01-2007 alle :