inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

spettacolo

“i Solisti di Perugia”: un nuovo anno all’insegna di concerti e registrazioni di prestigio

Nel 2006, da ricordare per l’orchestra d’archi il sodalizio con Franceso Cafiso e Umbria Jazz. Il presidente Arcese: “lavoriamo per riproporre il nostro circuito interregionale orchestrale”


“Se dovessi individuare il momento più bello di questo 2006 appena concluso – esordisce Luca Arcese, presidente e violinista de “i Solisti di Perugia” – direi sicuramente il concerto con Franceso Cafiso ad Umbria Jazz: il ‘Tribute to Charlie Parker’ ha confermato il grande successo degli esordi e ci ha permesso in seguito di partecipare ad importanti festival italiani” .
Un sodalizio, quello con il giovane sassofonista siciliano, che proseguirà anche nel 2007, visto che “abbiamo già in programma un concerto insieme a Terni, il prossimo 21 gennaio.

A gennaio ripartirà anche l’attività all’estero de “i Solisti”, con un concerto, il 14, al festival “Soirées et Matinées musicales” di Arles, in Francia.
“In Italia, invece, porteremo avanti fino a primavera il nostro circuito interregionale orchestrale ‘Città in musica’ – prosegue Arcese – con cui abbiamo già fatto tappa in diverse località del Centro e del Nord. Visto l’ottimo consenso di pubblico, ci stiamo adoperando per riproporre un progetto simile anche nel 2007-2008” .

Concerti che saranno l’occasione “per presentare anche nostre iniziative particolari, su cui stiamo lavorando sul modello di quanto fatto quest’anno. In particolare è stato molto apprezzato il nostro ‘Vivaldi-Piazzolla: le 4 stagioni a confronto’, spettacolo in cui le celebri “Quattro stagioni per violino, archi e continuo” del compositore italiano sono state alternate alle “Estaciones porteñas” del maestro argentino (il termine “porteño”, infatti, viene utilizzato colloquialmente in spagnolo per indicare gli abitanti di Buenos Aires).

Per quanto riguarda un’altra collaborazione particolarmente prestigiosa, quella con l’etichetta giapponese “Camerata Tokyo, con cui abbiamo registrato tutti in nostri lavori - conclude il violinista dell’ensemble cameristico perugino - dopo l’integrale dei concerti per oboe di Tomaso Albinoni, registrato a dicembre, nei primi mesi del 2007 porteremo in studio il quartetto ‘La morte e la fanciulla’ di Franz Schubert, in una versione adattata appositamente per il nostro organico orchestrale” .

(04-01-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 04-01-2007 alle :