inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

spettacolo

Ultime ore per l’acquisto dei biglietti del concerto spoletino di inizio anno

Lunedì 1 gennaio alle ore 17.30 presso il Complesso Monumentale Chiostro di San Nicolò si terrà il Concerto di Capodanno, eseguito dall’Orchestra di Stato della Romania e diretto dal Maestro Lorenzo Ricci Muti


Si stanno rapidamente esaurendo i biglietti per il Grande Concerto di Capodanno uno degli importanti eventi programmati dal Comune di Spoleto, in collaborazione con l’Associazione MUSIKE’, e con il prezioso contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, per queste festività, l’evento che aprirà il nuovo anno nella maniera più allegra, quello che darà il LA agli eventi musicali del 2007 della città di Spoleto.

La prevendita, che fino alla mattinata di domenica 31 dicembre resterà presso la BOUTIQUE NERINA in Corso Garibaldi e BOX 25 in Piazza della Vittoria, dal pomeriggio del 31 si sposterà presso il botteghino al Chiostro di S. Nicolò con i seguenti orari:
31 dicembre: dalle ore 16 alle 19
1 gennaio: dalle ore 10 alle 13 e dalle 15,30 in poi

Il concerto, tenuto dalla Orchestra di Stato della Romania, sarà diretto da una prestigiosa bacchetta spoletina: il M° Lorenzo Ricci Muti e vedrà in veste di solisti: al clarinetto il M° Gabriele Francioli ed al violino il giovanissimo Niccolò Ricci Muti.
Per rievocare le atmosfere della Vienna imperiale, Gianluca Lupi e Katia Scimiterna danzeranno sulle ali del “bel Danubio blu”.
E, per festeggiare la nascita del nuovo anno, ci sarà un brindisi collettivo, con il trebbiano spoletino, offerto dalla Cantina Novelli che ha riscoperto e valorizzato questo nostro prodotto.

Per Spoleto il 2007 riserverà un inizio speciale... Lunedì 1 gennaio alle ore 17.30 presso il Complesso Monumentale Chiostro di San Nicolò si terrà il Concerto di Capodanno, eseguito dall’Orchestra di Stato della Romania e diretto dal Maestro Lorenzo Ricci Muti.
Al termine del concerto, il Trebbiano Spoletino della Cantina Novelli sarà protagonista di un brindisi esclusivo e significativo per l’intera città. Questo vino simbolo del territorio di Spoleto, per molti anni dimenticato, proprio nel 2007 tornerà sul mercato locale e nazionale, grazie al progetto di ricerca e recupero voluto da Stefano Novelli, giovane imprenditore alla guida della cantina Novelli e ultima generazione dell’omonimo Gruppo, leader del territorio spoletino nel settore agroalimentare.
Per la città di Spoleto sarà quindi un inizio di anno speciale: il Concerto di Capodanno, infatti, vedrà lavorare fianco a fianco un gruppo di giovani imprenditori e professionisti innamorati del proprio territorio. Obiettivo comune, valorizzare il territorio di Spoleto dal punto di vista artistico, culturale, paesaggistico ed enogastronomico.
Anche il Clarinetto Solista Gabriele Francioli, infatti, coetaneo di Stefano Novelli, è originario della città di Spoleto così come il Maestro Lorenzo Ricci Muti. Per questo motivo, al termine del concerto entrambi gli artisti riceveranno dalle mani del ViceSindaco Daniele Benedetti la prima bottiglia di Trebbiano Spoletino del formato speciale Magnum, realizzata per l’occasione.
Il Maestro Lorenzo Ricci Muti è oggi Direttore d’Orchestra nella North Carolina. Dopo il debutto al festival dei Due Mondi di Spoleto importanti esperienze alla Scala di Milano, a Broadway – New York e, dopo molti anni, torna a dirigere nella città natale. Gabriele Francioli, invece, musicista eclettico, collabora in qualità di direttore d’orchestra, clarinetto e sax solista con numerose orchestre in tutto il mondo, dall’Est Europa a New York, da Gerusalemme a Santiago del Cile.
L’auspicio è quindi che entrambi gli artisti diventino non solo ambasciatore dell’espressione artistica del territorio ma anche della produzione enologica del Trebbiano Spoletino.
A conclusione del concerto gli oltre 400 partecipanti potranno prendere parte alla degustazione di Trebbiano Spoletino e Montefalco Sagrantino offerta da Cantina Novelli, sponsor tecnico della manifestazione.
Edificato nel XIV secolo dagli Agostiniani, l’Ex Chiesa e Convento di San Nicolò è infatti uno dei rari esempi di gotico della città di Spoleto.

Lorenzo Ricci Muti
Ha iniziato la sua carriera musicale all'età di sette anni, quando venne scelto per un ruolo di canto nell'opera "Matia Golovin" del M° Menotti. Si è esibito all'Expo Internazionale di Bruxelles, a Broadway nella città di New York, ed al teatro alla Scala di Milano. Dopo una intensa carriera come cantante, ha intrapreso gli studi al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma e poi si è trasferito negli Stati Uniti, dove ha studiato presso l'Istituto di Musica Curtis di Filadelfia e alla Julliard School. Il suo debutto come direttore è avvenuto durante il Festival dei Due Mondi di Spoleto nel 1977. Da allora, il maestro Muti ha diretto per entrambi gli Spoleto Festival, sia per l'italiano che per quello di Charleston, e nelle più importanti città europee quali Roma, Firenze, Londra ed Amsterdam; e per parecchie compagnie operistiche americane. Muti è direttore artistico della Chamber Orchestra of the Triangle dal 1988 e direttore nonchè direttore artistico della Tar River Philharmonic Orchestra dal 1989.

Per informazioni www.spoletomusica.com

(01-01-2007)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 01-01-2007 alle :