inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Giovanni Mancuso, vince la VII edizione del Concorso Internazionale Orpheus

È stato un giovane compositore veneziano ad aggiudicarsi l’"Orpheus - Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto" per Nuove Opere di Teatro Musicale. Al vincitore 14.000 Euro, la messa in scena dello spettacolo,la ripresa Rai Radio3 e l'edizione dell'Ope


Giovanni Mancuso, giovane compositore veneziano, ha vinto con l'opera inedita e mai rappresentata "Obra Maestra" la VII Edizione del Concorso Internazionale per Nuove Opere di Teatro Musicale da Camera "Orpheus - Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto" 2005-2006, promosso dall'Istituzione Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto "A. Belli", nato sotto la spinta di Luciano Berio, Presidente della Giuria delle prime cinque Edizioni. La Commissione Giudicatrice del Concorso, presieduta dal M° Louis Andriessen, e composta dei Maestri David Lang (USA), Luca Francesconi, Michele Dall'Ongaro (in rappresentanza di Rai - Radio 3), Luigi Taglioni (Raitrade), Carlo Donadio (in rappresentanza del teatro dell'Opera di Roma) e Michelangelo Zurletti (Direttore Artistico del Teatro Lirico Sperimentale) si è riunita ieri a Spoleto per scegliere l'opera vincitrice fra le tre finaliste che avevano superato la prima fase di selezione nel gennaio scorso. La formula innovativa del concorso per un progetto e successiva commissione dell' opera ha dato notevole impulso alla VII Edizione di Orpheus, facendo pervenire all'Istituzione spoletina ben cinquantasei progetti provenienti da tutto il mondo (Brasile, Argentina, Ucraina, Italia, Israele, Paraguay, Austria, Germania, Gran Bretagna, Svezia, Cipro, Georgia, Spagna, Svizzera, Corea, Stati Uniti, Russia, Uruguay, etc.)

I tre progetti finalisti, elaborati da Giovanni Mancuso, dallo statunitense Steven Potter e dall'italiano Andrea Cera (che opera da anni in Francia) erano stati scelti nella prima fase del Concorso e si erano già distinti per l'originalità dal punto di vista musicale e drammaturgico. Ad essi verrà assegnato il Premio Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto di tremila euro ciascuno. Al vincitore Giovanni Mancuso verranno inoltre assegnati il Premio Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto di 6.000 euro e il Premio "Tullio Profili" di 5.000 euro voluto della vicepresidente dello "Sperimentale" Maria Chiara Rossi Profili L'opera vincitrice sarà rappresentata a Spoleto nel 2007, in prima mondiale, nei giorni 6, 7 e 8 settembre 2007 presso il Teatro Caio Melisso.

Il progetto presentato da Giovanni Mancuso è stato giudicato sin dalla prima fase di grande interesse: l'opera presenta un carattere decisamente brillante, ispirato a un progetto mai realizzato di Frank Zappa su libretto della scrittrice spagnola Pilar Garcia. Esso ha per protagonista Z. un compositore particolarmente prolifico, antiaccademico e sarcastico, portato da una verve irresistibilmente corrosiva a sviluppare una sorta di autarchia musicale che lo vede come centro di un'inarrestabile catena di invenzione, esecuzione e produzione musicale. A partire da questa sviluppa una tecnica esecutiva e di scrittura complessa, multimediale e d'avanguardia. La grande quantità e varietà di strumenti utilizzati, molti dei quali realizzati a partire da oggetti di uso quotidiano, diventa parte integrante della drammaturgia ed insieme alla frenetica gestualità del direttore (dichiaratamente ispirato alla figura di Frank Zappa) alimenta l'effetto spettacolare e parodistico dell'opera, sicuramente di grande efficacia visuale ed acustica. Strumenti e direttore diventano così protagonisti, insieme ai cantanti, superando le tradizionali barriere dell'opera lirica convenzionale, e creando così uno spettacolo dalla straordinaria carica propulsiva.

Grande soddisfazione è stata espressa dal M° Louis Andriessen e da tutti i membri della giuria per la scelta dell'opera vincitrice, che verrà eseguita in prima assoluta nel corso della LVI Stagione del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto "A. Belli" nel settembre 2007. Si sta studiando anche la possibilità di riproporre lo spettacolo nel 2008 a Roma in collaborazione con il Teatro dell'Opera. Il giovane compositore, raggiunto telefonicamente dal Presidente alla chiusura dei lavori, ha espresso "grande soddisfazione per l'importante e prestigioso riconoscimento. Ringrazio il Teatro Lirico Sperimentale e la Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto e la signora Maria Chiara Profili, che hanno reso possibile la realizzazione di un progetto così antiaccademico ispirato alla figura di Frank Zappa." Mancuso, invitato nel febbraio scorso dal Teatro Lirico Sperimentale a Spoleto a discutere il progetto d'opera allora finalista, ha già avuto modo di esporre nel corso di una conferenza pubblica i propri lavori e ringrazia lo "Sperimentale" per "un sogno che diventa realtà"
Il Presidente del Teatro Lirico Sperimentale "A. Belli", oltre che congratularsi col vincitore, desidera ringraziare la Fondazione Cassa di risparmio di Spoleto nella persona del dott. Dario Pompili, e la signora Maria Chiara Rossi Profili, che con il sostegno assegnato per il Concorso rappresentano un "coraggioso ed illuminato esempio di concreto aiuto all'arte del nostro tempo.

Il Concorso, unico per la formula a livello internazionale, rende Spoleto punto di riferimento per i giovani compositori di tutto il mondo: i vincitori delle precedenti Edizioni del concorso (Augusta Read-Thomas, Paolo Furlani, Helmut Oehring, Oscar Strasnoy, Victor Rasgado) hanno avuto modo di rappresentare i propri lavori diretti da importanti artisti quali Luca Ronconi, Giampiero Taverna, Daniele Abbado, Piera degli Esposti. Il Teatro Lirico Sperimentale si conferma quindi come uno dei più importanti teatri a livello internazionale che ha il coraggio di accogliere e promuovere nuovi talenti della musica del nostro tempo e del teatro musicale contemporaneo. Il Teatro Lirico Sperimentale ha già ottenuto nel 1994 per l'ideazione e la realizzazione Concorso Internazionale per Nuove Opere di Teatro Musicale da Camera "Orpheus - Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto" il prestigioso Premio "Franco Abbiati" conferito dell'Associazione Nazionale Critici Musicali.

(18-12-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 18-12-2006 alle :