inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

spettacolo

Al via la seconda stagione NarniOpera Openair

Grandi novità per quanto riguarda il programma 2006-2007: innanzitutto sarà divisa in due periodi, con l’aggiunta di una parte invernale e primaverile. Poi sarà ricca di grandi eventi. Ecco tutti i dettagli


Dopo il grande successo conseguito, la scorsa estate, dalla messa in scena della spettacolare Aida diretta da Paolo Baiocco nel nuovo teatro all’aperto costruito nel Parco dei Pini, l’Associazione NarniOpera Openair presieduta da Giorgio Santarelli torna in campo nel suo secondo anno di attività con una programmazione ricchissima di appuntamenti e di grande qualità artistica.

La seconda stagione narniOpera Openair, che è stata inaugurata il 16 dicembre alle 21.15 con Canto di Natale di C. Dickens, a differenza della prima, non caratterizzerà solo il periodo estivo, bensì tutto l’anno.
Gli spettacoli estivi, che si svolgeranno nel Teatro del Parco dei Pini, saranno, infatti, preceduti da una serie di appuntamenti invernali e primaverili che saranno ospitati all’interno del Teatro Comunale di Narni.

Dopo Canto di Natale, nel mese di febbraio è in programma la messa in scena de La Morte di Cleopatra, con musiche di Berlioz e Shubert, mentre a marzo sarà la volta di Bella Figlia dell’Amore (con musiche di Verdi).
Aprile, invece, sarà all’insegna della musica di Mozart, con un omaggio al grandissimo musicista - basato sul suo Requiem (Requiem per Amadeus-Amadè) - e del concorso di Poesia “I colori dell’Amore”, mentre a maggio ci saranno due spettacoli teatrali, accomunati dal tema Grida di Libertà: Il Volo e La Fonte delle Lacrime.

Questa seconda Stagione di narniOpera Openair è nata sotto i migliori auspici.
Alcuni giorni fa, infatti, la trasferta milanese del direttore artistico della manifestazione e di Andrea Proietti e Anna Laura Bobbi (in rappresentanza del Comune di Narni), ha portato alla ribalta nazionale le iniziative organizzate dall’Associazione e il territorio comunale, per un fatto legato alla sua famosa mummia.
Vediamo di cosa si tratta.
Come da tradizione, la nuova stagione del Teatro alla Scala di Milano anche quest’anno ha debuttato il 7 dicembre, giorno di Sant’Ambrogio; in programma, una prima d’eccezione: dopo ben 21 anni, infatti, il sipario si è alzato sull’Aida di Giuseppe Verdi, con regia e scenografia di Franco Zeffirelli. Come raccontato da tutti i media, è stato un grande evento, che ha visto sfilare numerosi politici e tante star.
Ma il momento più interessante e più sconvolgente della giornata del 7 dicembre è stato quello dell’annuncio - dato da Vittorio Sgarbi, Assessore alla Cultura del Comune di Milano, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte anche Baiocco, Proietti e la Bobbi - della presenza in città, per l’occasione, della vera mummia di Aida, che altro non sarebbe se non la mummia di Narni!
Il sarcofago e la mummia di Narni, prelevati dalla necropoli di Edfu e portate in Italia da Edoardo Martinori nel 1920, erano da poco stati trasferiti a Torino per essere restaurati, ma Sgarbi, fortemente convinto che si tratti proprio del corpo della ragazza etiope che ispirò l’opera verdiana, ha voluto ad ogni costo che fossero presenti a Milano ed esposti all’interno di Palazzo Reale in occasione della Prima del Teatro alla Scala e durante tutto il lungo ponte di Sant’Ambrogio.

PROGRAMMA SPETTACOLI:
(Teatro Comunale, dicembre 2006 > maggio 2007)


• 16 e 18 DICEMBRE 2006 (4 spett.)
CANTO DI NATALE
Musiche di: Debussy, Faurè, Mahler, Marcello, Mozart, Seri, Sibelius, Wagner
Con: Orchestra da Camera narniOpera, Ensemble di Danza narniOpera

• 15, 16 e 17 FEBBRAIO 2007 (4 spett.)
LA MORTE DI CLEOPATRA
Musiche di: H. Berlioz, F. Schubert
Con:Orchestra lirico-sinfonica narniOpera, Ensemble di Danza narniOpera

• 15, 16 e 17 MARZO 2007 (4 spett.)
BELLA FIGLIA DELL’AMORE
Musiche di: G. Verdi
Con: Orchestra da Camera narniOpera, Ensemble di Danza narniOpera

• 19, 20 e 21 APRILE 2007 (4 spett.)
REQUIEM PER AMADEUS - AMADE’
Musiche di: W. A. Mozart
Con: Orchestra da Camera narniOpera, Ensemble di Danza narniOpera

• 18 e 20 MAGGIO 2007 (2 spett.)
Grida di Libertà: IL VOLO
Viaggio alle radici del male, nell’Argentina della dittatura
di Carlo Fava

• 18 e 20 MAGGIO 2007 (2 spett.)
Grida di Libertà:
LA FONTE DELLE
Omaggio a Federico Garcia Lorca e alla Spagna del 1936
Musiche di: Albeniz, De Falla, Granados, Torròba


PRESENTAZIONE SPETTACOLI:
CANTO DI NATALE
16 e 18 dicembre 2006, ore 21.15 – Narni – Teatro Comunale

La seconda stagione di NarniOpera Openair verrà inaugurata nel mese di dicembre da CANTO DI NATALE, ossia dalla lettura teatrale di uno dei più bei racconti della letteratura mondiale: “A Christmas Carol” di Charles Dickens. Costruito come un melologo, genere teatrale antico e nobilissimo, anche se desueto, basato sulla recitazione di un testo letterario su un accompagnamento musicale che funge da tessuto connettivo alla drammatizzazione del racconto, CANTO DI NATALE proporrà un repertorio musicale molto godibile, con brani che spaziano da Wagner a Mahler, da Sibelius a Faurè, da Debussy fino al giovane musicista Francesco Seri. Per la messa in scena del noto capolavoro dello scrittore inglese, curata nella regia e nelle scene dal direttore artistico di NarniOpera, Paolo Baiocco, voce recitante insieme a Beatrice Baiocco e Francesco Testi, sul palco del Teatro Comunale di Narni saliranno anche l’Orchestra da Camera e l’Ensemble di Danza di narniOpera.

LA MORTE DI CLEOPATRA
15, 16 e 17 febbraio 2007, ore 21.15 – Narni – Teatro Comunale

Per il secondo appuntamento della stagione, in programma a febbraio, narniOpera Openair mette in campo la sua Orchestra lirico-sinfonica al completo e propone una pièce teatrale costruita sull’opera di Berlioz e sulle sue vicende personali. Berlioz-musicista e Berlioz-uomo, infatti, si specchieranno l’uno nell’altro nella messa in scena di questa opera. Del musicista verrà utilizzata la scéne lirique LA MORTE DI CLEOPATRA, mentre dell’uomo-Berlioz si andranno a cercare i momenti di crisi consegnati alle pagine delle “Memoires”, o ad alcune lettere, quali quella a Wagner o alla principessa Wittgenstein. La parte musicale (H. Berlioz e F. Shubert) e quella letteraria/privata verranno strutturate come un viaggio nel cuore dell’artista, che sarà accompagnato da figure che assumono diversi ed emblematici significati. Da un alter-ego Berlioz giovane, carico di entusiasmi e di sogni, affascinante ed in fase ascendente, alla personificazione della sua stessa coscienza, fino alla rappresentazione di artisti che lo hanno sin dal principio amato ed ammirato, come Listz, Paganini o Wagner. La voce femminile (cantante) gli parla attraverso la sua stessa musica, interpretando quella grande scena drammatica che costituisce il cuore dello spettacolo, “La mort de Cleopatre”, genialmente uscita dalla penna di un Berlioz venticinquenne.

BELLA FIGLIA DELL’AMORE
15, 16 e 17 marzo 2007, ore 21.15 – Narni – Teatro Comunale

Nel terzo mese del 2007, coincidente con il terzo mese di programmazione della nuova Stagione invernale proposta dall’Associazione narniOpera Openair, due capolavori saranno messi a confronto, fatti incontrare e scontrare, fatti dialogare: “LE ROI S’AMUSE” di Victor Hugo e “RIGOLETTO” di Giuseppe Verdi. L’operazione ha il preciso obiettivo di scoprire i punti di contatto fra le due opere e i loro autori, che parrebbero ovvi data la filiazione del secondo dal primo, ma anche le differenze, spesso sorprendenti. Una particolarissima pièce teatrale nella quale il dramma del grande francese trova sostegno e nuovi colori dall’incontro con la musica del grande musicista italiano, mentre l’opera, a sua volta, scopre nuovi ed illuminanti risvolti dal confronto con un capolavoro del Teatro francese dell’800.

REQUIEM PER AMADEUS – AMADE’
19, 20 e 21 aprile 2007, ore 21.15 – Narni – Teatro Comunale

Si dice che negli istanti che precedono la morte, la mente dell’uomo ripercorra a velocità inimmaginabile tutta la propria vita. Sulla base di questa considerazione, Paolo Baiocco ha tentato una ricostruzione degli ultimi istanti di vita un artista eccelso quale fu W. A. Mozart, dilatando idealmente quella manciata di decimi di secondo alle due ore dello spettacolo (in programma nel mese di aprile). Protagonista assoluta di questa produzione sarà la Musica, che fungerà da “dilatatore” del tempo reale e, nello stesso tempo, costituirà il supporto al racconto teatrale. Cuore dello spettacolo sarà il Requiem, ma il nel corso dello spettacolo lo spettatore incontrerà altre musiche di Mozart: brani da Opere, frammenti di concerti, sonate. Numerosi saranno anche i momenti musicali legati ad episodi e a persone che hanno segnato la breve esistenza del grande musicista. Lo spettacolo sarà popolato da altri personaggi, veri e/o immaginari, uomini e donne vicine al suo cuore o che hanno fortemente inciso nella sua vita, e le “Creature” della vita artistica; in qualche caso, i due mondi si unificheranno.

Grida di Libertà: IL VOLO
18 e 20 maggio 2007, ore 21.15 – Narni – Teatro Comunale

Nel mese di maggio, gli appuntamenti in programma al Teatro Comunale di Narni saranno due, a carattere teatrale, e saranno accomunati dal tema Grida di Libertà. Tratto dal lavoro di Claudio Fava, la rappresentazione teatrale de Il Volo non è solo un viaggio alle radici del male nell’Argentina della dittatura, ma anche un viaggio alle radici del male che non ha mai tempo e appartiene a tutte le epoche. Il capitano di corvetta Alfredo Astiz, spia e sicario dei generali nell’Argentina della dittatura, s’incontra con la madre di uno dei tanti desaparecidos, la quale, senza mai invettive né lacrime, spiega cosa ha prodotto il suo odio, e quanto sia nero il cuore dell’uomo che le ha preso i figli. In un tempo dedicato ad eroi, poeti e santi, l’autore ha scelto di raccontare uno di quei cattivi ragazzi di cui la nostra memoria si sbarazza con troppa facilità.

Grida di Libertà: LA FONTE DELLE LACRIME
18 e 20 maggio 2007, ore 21.15 – Narni – Teatro Comunale

Il secondo spettacolo inserito nel progetto Grida di Libertà, anch’esso in programma a maggio, nei giorni 18 e 20, è La Fonte delle Lacrime. Grande stagione poetica quella della Spagna negli anni che precedettero la guerra civile del 1936! Una stagione dorata che vide fiorire, tra gli altri, il genio di Federico Garcia Lorca, uno degli artisti più grandi della Spagna e dell’Europa moderna, che è diventato, suo malgrado, il simbolo della dolorosa sconfitta del suo Paese. Il simbolo della poesia violentata, della civiltà e della libertà calpestate ed umiliate dalla guerra, dalla violenza e dalla barbarie. Nella pièce a lui dedicata, la musica di Albeniz, Granados, Torroba e De Falla, quest’ultimo suo amico e profondo estimatore, s’intreccia e si fonde con la sua poesia; nei suoi versi si ritrova la grande ispirazione popolare drammatica della migliore arte spagnola.

PROGRAMMA SPETTACOLI:
(Teatro Openair, giugno > settembre 2007)


• 8, 9 e 10 GIUGNO 2007 (3 spett.)
IL LEONE DI NARNIA (Nuovo Allestim. 2007)
Concerto-Spettacolo Tratto dal racconto di C. S. Lewis

• 16 GIUGNO 2007
SERATA FINALE
Concorso Nazionale per Band e Chitarristi rock emergenti

• 30 GIUGNO 2007
RITORNO AD ITHACA
Con Cristiana Pegoraro e L’Orchestra Giovanile Europea

• 21, 25, 28 e 30 LUGLIO 1e 3 AGOSTO 2007 (6 spett.)
RIGOLETTO (Nuovo Allestim. 2007)
Opera Lirica di G. Verdi

• 23, 27 e 29 LUGLIO 2007 (3 spett.)
LA MALEDIZIONE (Nuovo Allestim. 2007)
Dramma di V. Hugo
Musiche di: G. Verdi

• 24 E 26 LUGLIO 2 e 4 AGOSTO 2007 (4 spett.)
AIDA (Allestim. 2006) Opera Lirica di G. Verdi

• 31 LUGLIO 2007 (1 spett.)
Concerto THEATRE for LIFE (Nuovo Allestim. 2007)
Concerto di Beneficenza

• 9, 10 e 11 AGOSTO 2007 (3 spett.)
AMERICAN BLUES (Nuovo Allestim. 2007)
Teatro/Danza
Musiche di: Gershwin e Bernstein


SPETTACOLI DA DEFINIRE:
• MAGGIO o GIUGNO 2007
RENATO ZERO
ANTEPRIMA NAZIONALE

• T.B.A.
OPERETTA MON AMOUR
Serata dedicata a momenti magici della Operetta


PROGRAMMA SPETTACOLI:
(Teatro Comunale, agosto > settembre 2007)


• 25 GIUGNO > 12 SETTEMBRE 2007 (2 spett.)
LA TRAVIATA (Allestim. 2006)
Opera Lirica di G. Verdi

• 25 GIUGNO > 12 SETTEMBRE 2007 (3 spett.)
CARMEN (Nuovo Allestim. 2007)
Opera Lirica di G. Bizet


“Narnia, Narnia, Narnia, svegliati. Ama. Pensa.Parla.” (C. S. Lewis)
Gli obiettivi di narniOpera Openair
Possiamo prendere a simbolo della filosofia dell’Associazione culturale NarniOpera Openair proprio la frase di C. S. Lewis:

Narnia, Narnia, Narnia, svegliati. Ama. Pensa. Parla.

L’Associazione, nata su iniziativa di un gruppo di dieci professionisti ed imprenditori, ha, infatti, per oggetto sociale la produzione e l’organizzazione di spettacoli di alto livello culturale ed artistico (Lirica, Musica, Prosa, Danza), caratterizzati dal coinvolgimento delle maggiori professionalità del settore.
Accanto alla produzione di spettacoli nell’ambito dell’Opera Lirica e del Teatro Musicale, NarniOpera Openair ha da sempre come obiettivo primario anche la promozione turistica del territorio di Narni e, di riflesso, di tutto il ternano, e il coinvolgimento dei giovani, nuovi potenziali fruitori di queste forme di teatro.
Pertanto, essa tende ad incentivare la crescita culturale del territorio e a coniugare la cultura con una forma di Turismo che potremmo definire Turismo Culturale Popolare.

Sintesi delle attività svolte nella prima Stagione (2006)
Nel primo anno di attività, gran parte delle energie fisiche e finanziarie sono state impiegate per la realizzazione, nel cuore verde d’Italia, a Narni, di uno splendido Teatro all’aperto (che con i suoi 1840 posti a sedere è il più grande dell’Umbria ed uno dei più grandi del centro Italia); un teatro che è nel contempo nuovo (tecnologicamente) ed antico (nella forma).
In questa splendida struttura, ospitata all’interno del Parco dei Pini a Narni Scalo, l’Associazione ha inaugurato la scorsa estate la prima Stagione del progetto narniOpera, la cui gestione economico-finanziaria e l’organizzazione le sono state affidate dal Comune di Narni.
La produzione che nei mesi di luglio e agosto 2006 ha portato alla ribalta e agli onori della cronaca nazionale ed internazionale il nuovo teatro Openair di Narni e la nuova Società, è stato l’allestimento di AIDA, giudicato, da esperti e dalla totalità del pubblico intervenuto, uno dei più belli di quelli mai realizzati per l’opera verdiana, che ha visto la partecipazione, tra gli altri, di interpreti del calibro di Norma Fantini, Piero Giuliacci e Alberto Gazale.
La scelta dell’opera non è stata casuale, ma è scaturita dalla considerazione che a Narni, sin dal 1920, è custodito un sarcofago contenente una mummia egizia risalente all’epoca dei Faraoni.
Questo particolare ha spinto il Direttore Artistico, Paolo Baiocco, a mettere in scena l’opera che rappresenta al meglio quell’affascinante periodo storico e ad approfondire gli studi sul tesoro di Narni.
E in effetti, la mummia di Narni si è rivelata un vero e proprio tesoro, essendo stato dichiarato, prove alla mano, che essa apparterrebbe proprio alla ragazza etiope che ispirò l’opera verdiana (vedi comunicato più avanti).
Per tornare all’attività svolta da narniOpera Openair nel 2006, si segnala che, sempre nel periodo estivo, il Teatro del Parco dei Pini ha ospitato anche una serata del tour estivo di “AMICI di Maria De Filippi” e il concerto di Carmen Consoli.
Contestualmente alle serate di spettacolo, la Società ha attivato un servizio di ristorazione, una sorta di Bazar “Arte Umbra” ed un servizio di parcheggio.
Seconda importante produzione, messa in scena nel mese di settembre, questa volta al Teatro Comunale, è stata VIOLETTA, ossia proprio l’opera di Verdi con la quale nel 1856 venne inaugurato Teatro di Narni.
In autunno, invece, l’Associazione ha organizzato alcune sessioni di provini ed audizioni, alle quali hanno preso parte oltre 120 giovani artisti provenienti da tutta Europa, che hanno portato alla selezione di attori, cantanti e danzatori che costituiranno l’Orchestra e l’Ensemble di Danza narniOpera, che sarà protagonista di tutte le produzioni del 2007.
Nei mesi di settembre e ottobre, inoltre, è partito anche un importante progetto di promozione a breve e a lungo termine dei grandi eventi della stagione estiva, con la stipulazione di un accordo con tour-operator ed agenzie turistiche italiane, europee, extra-europee che predisporranno e venderanno pacchetti turistici costruiti sugli eventi di Narni.

Progetti seconda Stagione (2007)
Confortati, nei riscontri e nelle conferme, dai risultati della Prima stagione, narniOperaOpenair riparte nel 2007 con un programma più ricco ed articolato, che non caratterizzerà più solo la stagione estiva, ma si estenderà lungo tutto l’anno.
Le grandi produzioni che si svolgeranno nei mesi di giugno, luglio e agosto nel Teatro del Parco dei Pini (Il Leone di Narnia, Ritorno ad Ithaca, Rigoletto, La Maledizione, Aida, Theatre for Life e American Blues), saranno, infatti, preceduti da una serie di appuntamenti invernali e primaverili che saranno ospitati all’interno del Teatro Comunale di Narni (vedi, più avanti, programma dettagliato), nel quale le rappresentazioni riprenderanno anche alla fine dell’estate con la riproposizione della Traviata messa in scena nel 2006 e l’allestimento della Carmen di Bizet.
Nel nuovo anno, l’attività dell’Associazione non si esaurirà nella sola produzione di spettacoli e non sarà circoscritta al territorio comunale di Narni.
Sotto il primo profilo, si segnala innanzitutto che è in programma l’allestimento tecnico/finanziario di una mostra su Luchino Visconti alla Scala (commissionata a narniOpera dal Teatro milanese e in programma da marzo a settembre), e poi che c’è una ipotesi di mostra da realizzare a Narni che avrà al centro la mummia.
Non si tratterà di una qualsiasi mostra sull’Egitto, ma avrà come tema le fantasie che gli occidentali hanno e da sempre hanno avuto su quella terra misteriosa e fantastica.
Sotto il secondo profilo, narniOperaOpenair ha già stabilito contatti con altre Società e importanti Teatri per esportare le proprie produzioni oltre i confini comunali e regionali.
Ad oggi, sono confermate la partecipazione dell’Orchestra costituita in seno a narniOpera al prestigioso Festival di Musica Sacra di Montecarlo (in programma il 29 maggio) e un concerto della stessa alla Basilica Superiore di Assisi (prevista per il 3 giugno).
Il Direttore Artistico, Paolo Baiocco, è in trattativa, inoltre, con gli organizzatori di spettacoli di Opera Lirica in Corea, con i teatri marchigiani di Ascoli Piceno e Fermo, con quello di Castelrigone (PG) e con il Leuciana Festival di Caserta.
Obiettivo di quest’anno, infine, è anche quello di noleggiare la nuova struttura teatrale ad altre associazioni e istituzioni, trasformando, così, Narni in un nuovo, centralissimo e fondamentale centro culturale dell’Umbria e dell’intera Italia.
Una città, dunque, che si è svegliata, che ama, che pensa e che parla!

(18-12-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 18-12-2006 alle :