inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

ambiente

Expo Regalo, un dono di solidarietà

Anche quest’anno AVSI è presente per portare il proprio un concetto di sviluppo che guarda all'educazione come strumento per far emergere i talenti, fondato sulla centralità della persona nell’insieme dei suoi bisogni, materiali e non


Nell’ambito di Expo Regalo 2006, allestita all’Umbriafiere di Bastia fino a domenica 10 dicembre, anche quest’anno AVSI è presente con uno stand dedicato alla presentazione di presepi caratteristici di tante diverse culture e provenienti quindi da tante parti del mondo.
Una mostra multimediale illustra invece le zone di intervento di AVSI, le opere realizzate e i contesti in cui opera.

Per documentare la destinazione delle risorse raccolte attraverso la vendita dei presepi e allo stesso tempo comunicare il metodo operativo di AVSI che si fonda su un concetto di sviluppo che guarda all'educazione come strumento per far emergere i talenti, fondato sulla centralità della persona nell’insieme dei suoi bisogni, materiali e non.
Altra ormai tradizionale presenza a Expo Regalo è quella della cooperativa Il Giunco di Bastia, che si occupa dell’assistenza ai disabili e che cura, nell’ambito della rassegna, alcuni aspetti organizzativi come il guardaroba.
Expo Regalo, promosso dalla Confcommercio della provincia di Perugia e organizzato dalla società operativa Epta, è strutturata quest’anno sulla base di sei grandi mostre tematiche: Futur Expo, Idee Casa, A&Aa, Shopping Center, Gusti & Sapori, Regali dal Mondo.
L’ingresso è gratuito tutti i giorni.

GLI ORARI

Feriali: 16,00 - 23,00
Prefestivi: 15,00 - 24,00
Festivi: 10,00 - 23,00


I progetti di AVSI:

Litani: il fiume della convivenza
Acqua e sviluppo rurale per gli agricoltori in Libano

Lungo il fiume Litani vivono decine di migliaia di persone di diverse comunità. Il nuovo progetto di AVSI (attiva nel Paese dei cedri dal 1996) è dedicato a loro, attraverso lo sviluppo sostenibile dell’agricoltura. Oltre un migliaio di agricoltori vengono formati sulle nuove tecniche di irrigazione e gestione dei terreni, con una ricaduta positiva su 50mila persone.

Betlemme: rinasce la speranza
Sostegno a una scuola per 1.000 bambini in Terrasanta

Una scuola frequentata da oltre mille studenti cristiani e musulmani nella città della Natività. AVSI ha deciso di sostenere questa realtà, gestita dalla Custodia Francescana che cura i Luoghi Santi, con due tipi di interventi. Da una parte partecipando ai costi di ristrutturazione dell’istituto (che non solo necessita di nuove aule ma anche dell’impianto di riscaldamento), dall’altro sostenendo a distanza le spese per la retta e il materiale scolastico di una cinquantina di alunni provenienti dalle famiglie più disagiate

Lima: la tenerezza sfida il degrado urbano
Educazione, cura e lavoro per 350 famiglie in Perù

Quest’anno sono stati avviati due nuovi progetti in due degli insediamenti più degradati della periferia di Lima. Innanzitutto verranno ampliati i già esistenti servizi di sostegno educativo che si propongono di migliorare il rendimento scolastico dei bambini e favorirne un’educazione integrale. Oltre al sostegno ai bambini nello svolgimento dei compiti sarà avviato con gli educatori un programma di formazione nutrizionale. In secondo luogo è stato predisposto un intervento specifico sui genitori, con l’obiettivo di sostenere 350 madri e 150 padri di famiglia nella loro responsabilità educativa.

Kosovo: seminare il futuro
Sviluppo e formazione per piccoli agricoltori

L’agricoltura, dopo le rimesse dei kosovari all’estero, è il principale settore di sostentamento per la popolazione e una delle chiavi per lo sviluppo sostenibile del Paese. L’obiettivo del progetto consiste nel rafforzamento di un consorzio costituito grazie a un altro programma di Avsi da 12 associazioni (una composta da vedove di guerra) di piccoli produttori di latte, ortaggi e frutta e apicoltori della regione. Il consolidamento del consorzio prevede un collegamento con aziende e istituzioni pubbliche attraverso attività di formazione e promozione che arrivino anche a includere le comunità serbe.

Nord Uganda: il miracolo della vita nell’emergenza
Sostegno alla maternità dell’ospedale di Kitgum

Più di venticinquemila persone ogni mese muoiono in Uganda di malattie classificate come “facilmente prevenibili”. L’Ospedale St. Joseph di Kitgum rappresenta per molti l’ultimo appiglio cui aggrapparsi nella grave crisi sanitaria che attanaglia la regione. A rischio sono, in particolare, donne e bambini. AVSI, presente in Uganda dal 1984 con diversi programmi, ha perciò deciso di avviare un nuovo progetto per la ristrutturazione del reparto maternità del St. Joseph. Le patologie neo-natali nella regione sono purtroppo molto diffuse. Al St. Joseph molta attenzione è dedicata alla prevenzione della trasmissione materno-fetale del virus dell’Hiv. Circa 70 bambini e oltre seicento adulti vengono curati con i farmaci anti-retrovirali.

(04-12-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 04-12-2006 alle :