inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Due bandi per l’assegnazione di Borse di Studio a Marsciano

Quattro borse (dall’Anno Accademico 1999/2000) sono istituite dal Comune di Marsciano per volontà testimoniata del Maestro Sargentini. Anche la Fondazione Salvatorelli emette il quinto Bando di Concorso (2007) per Borse di Studio e Contributi di Ricerc


L’Amministrazione Comunale di Marsciano ha istituito, a decorrere dall’Anno Accademico 1999/2000, quattro Borse di Studio intitolate alla memoria di Luigi Sargentini, Maestro di Scuola Elementare.
Le stesse sono assegnate a studenti meritevoli e figli di operai, residenti nel Comune di Marsciano, che abbiano ottenuto all’esame di maturità una valutazione non inferiore a 84/100 (ottantaquattro centesimi) e che intendano continuare il proprio percorso formativo con gli studi universitari.
Le Borse sono finanziate con gli interessi maturandi dal capitale costituito dall’abitazione dello stesso Maestro, donata al Comune di Marsciano per sua espressa volontà testamentaria.
Le stesse sono elargite con il fine di sostenere una parte delle spese universitarie degli studenti destinatari.
Gli interessati potranno produrre la domanda entro il 31 gennaio 2007.
I modelli di domanda possono essere ritirati presso il Settore Servizi Sociali – Ufficio Scuole (tel. 075-8747248), in orario di ufficio.

La Fondazione Salvatorelli, in conformità con i propri fini statutari, bandisce per l’Anno Solare 2007, 2 Borse di Studio e due Contributi di Ricerca.
Al Concorso possono partecipare i candidati provvisti dei seguenti requisiti:
- Per le Borse di Studio:
che siano laureati (laurea quadriennale o laurea magistrale) in Università italiana o dell’Unione Europea (con buona conoscenza della lingua italiana) da non più di tre anni e che non abbiano compiuto, al 1° gennaio 2007, i 30 anni di età; che non godano di altre Borse di Studio, Contributi di Ricerca o svolgano Dottorati di Ricerca con Assegno; che non abbiano occupazioni retribuite anche part-time.
- Per i Contributi di Ricerca:
che siano cittadini italiani o dell’Unione Europea (con buona conoscenza della lingua italiana), abbiano già maturato esperienza di ricerca storica (comprovabile attraverso curriculum e pubblicazioni).
- Per le Borse e per i Contributi:
che non siano strutturati nelle Università italiane o dell’Unione Europea in nessuna veste organica.
Limitatamente ai Contributi sono ammessi:
a) candidati che svolgano attività di docente nella Scuola di ogni ordine e grado;
b) candidati che svolgano lavori di consulenza o part-time come ricercatori, bibliotecari, archivisti, redattori presso Enti, Fondazioni, Istituti di Ricerca, Centri Studio, Case Editrici, purché la loro situazione lavorativa non li impieghi a tempo pieno (non oltre le venti ore settimanali e con un reddito annuo lordo non superiore a 20.000 euro);
c) candidati che avendo svolto lavori del genere suelencato o simile, siano in stato di quiescenza (con reddito annuo non superiore a 20.000 euro).
Nelle fattispecie sopraelencate i candidati ai Contributi di Ricerca sono tenuti a specificare nella domanda tali punti e, qualora risultino vincitori, a presentare idonea certificazione dell’Ente presso cui svolgono attività lavorativa, o autocertificazione sostitutiva, nonché ultima dichiarazione dei redditi.

L’ammontare lordo delle Borse di studio è di 6.000 euro, ripartito in 4 rate da 1.500 euro cadauna; quello dei Contributi di Ricerca è di 3.000 euro, ripartito in 4 rate da 750 euro cadauna.
Le Borse di Studio sono comprensive del costo di idonea polizza assicurativa personale contro gli infortuni, nonché per la responsabilità civile di danni nei confronti di persone o di cose eventualmente provocati dal borsista.
Le Borse di Studio verranno erogate, a insindacabile giudizio del Comitato Scientifico della Fondazione, sulla base della presentazione di un progetto di ricerca nell’ambito delle seguenti discipline:
- Storia dell’Europa Moderna ( sec. XV-XX)
- Storia d’Italia dalle origini del Risorgimento alla Repubblica
- Storia delle Religioni
- Storia del Pensiero Politico Contemporaneo (sec. XVII-XX)
- Storia del Giornalismo e della Comunicazione
Verrà data la preferenza ai progetti di ricerca che, fermo restando il loro valore scientifico, abbiano una valenza civile, nel segno di una vicinanza ideale all’opera di Luigi Salvatorelli, al suo impegno democratico e antifascista.
Il progetto di ricerca deve essere avallato da almeno uno studioso di riconosciuta competenza; egli dovrà assumere l’impegno a guidare il progetto fino alla trasformazione in una monografia da presentarsi alla Fondazione.
L’ammontare delle Borse e dei Contributi sarà erogato in 4 rate a partire dal marzo 2007; dopo la prima rata i vincitori sono tenuti, per poter beneficiare delle successive, alla presentazione di una relazione scritta (con scadenze 30 giugno, 30 settembre, 31 dicembre) sullo stato di avanzamento del loro lavoro.
La quarta ed ultima rata sarà erogata solo alla consegna alla Fondazione di un saggio monografico (di misura concordata con il Presidente del Comitato Scientifico): la pubblicazione sarà decisa autonomamente dalla Fondazione stessa, in una delle sue collane.
In caso di rinuncia alla pubblicazione, gli autori saranno liberi di disporne altrimenti, con l’impegno a dichiararne esplicitamente il sostegno ricevuto dalla Fondazione.
Le domande di partecipazione al presente bando, in carta semplice, devono essere spedite in plico raccomandato entro il giorno 5 gennaio 2007, all’indirizzo della Fondazione: Largo Garibaldi, 1 – 06055, Marsciano (PG).
Farà fede il timbro postale di accettazione.
Le domande possono anche essere recapitate a mano: sarà cura della Fondazione rilasciare apposita ricevuta.
Non saranno prese in considerazione domande giunte dopo il termine indicato o incomplete nella formulazione e/o nella presentazione.
Nella domanda, i candidati, oltre a specificare se intendano partecipare alle Borse o ai Contributi, precisando il settore disciplinare tra i cinque proposti nel Bando, devono presentare le loro generalità, complete di residenza ed eventuale domicilio eletto ai fini del Concorso, recapiti telefonici, indirizzo elettronico (e-mail) e codice fiscale.
Debbono inoltre allegare alla domanda:
- curriculum vitae sia in copia cartacea sia su supporto informatico (dischetto in word specificando sistema operativo), da cui risultino gli studi compiuti, conoscenze linguistiche e informatiche, eventuali esperienze di ricerca, biblioteconomie, archivistiche, di lavoro redazionale, pubblicistico, giornalistico e di insegnamento; limitatamente ai candidati alle Borse, sarà necessario allegare una sintesi della tesi di Laurea (di non più di 15.000 battute);
- eventuali pubblicazioni (con annesso elenco completo delle stesse in copia cartacea e su supporto informatico) anche in bozza o in dattiloscritto accettato per la pubblicazione (per bozze o dattiloscritti occorre opportuna dichiarazione della Casa Editrice o Direzione del Periodico o del Curatore della Miscellanea cui il lavoro è destinato); l’esistenza di pubblicazioni esistenti alla scadenza del Bando è obbligatoria per i candidati ai Contributi di Ricerca;
- qualunque ulteriore documento che i candidati ritengano utile;
- progetto articolato della ricerca (sia in copia cartacea, sia su supporto informatico) che si intende svolgere e (limitatamente alle Borse) lettera/e di presentazione di studiosi che avallino il progetto, almeno una delle quali con assunzione del ruolo di svolgere il tutore;
- tutti i materiali informatici (curricula, progetto, sintesi tesi di laurea, domanda) vanno anche inviati come allegato all’indirizzo: presidenza@fondazionesalvatorelli.org.
Per ogni informazione si può far capo agli indirizzi info@fondazionesalvatorelli.org (informazioni scientifiche) e amministrazione@fondazionesalvatorelli.org (informazioni amministrative).
L’elenco dei vincitori, insieme ai criteri di assegnazione adottati per la loro determinazione, sarà reso pubblico sul sito internet della Fondazione (www.fondazionesalvatorelli.org) entro il 19 gennaio 2007.
I vincitori riceveranno tempestiva comunicazione per via telematica e in seguito attraverso lettera raccomandata a cui dovranno, entro sette giorni, dare una risposta di esplicita accettazione della Borsa, delle norme che ne regolano il godimento, allegando eventuale ulteriore documentazione richiesta dalla Fondazione.
La mancata esplicita accettazione della Borsa o del Contributo indica la decadenza del vincitore, al quale può subentrare il primo escluso in graduatoria.
I vincitori (sia delle Borse che dei Contributi) sono tenuti a svolgere il loro lavoro in maniera continuativa e seguendo le indicazioni dei tutori.
La mancata osservanza delle norme di cui al presente Bando comporta la decadenza dal godimento delle Borse e/o dei Contributi.
Nel caso in cui nel periodo di godimento della Borsa o del Contributo un vincitore venga a trovarsi in condizioni di incompatibilità (sopra indicate), l’erogazione della Borsa o del Contributo verrà sospesa.
I vincitori sono tenuti a sottoscrivere una dichiarazione esplicita in tal senso, all’atto dell’accettazione della Borsa o del Contributo.
Le pubblicazioni presentate per il concorso potranno essere ritirate esclusivamente dai concorrenti o da loro delegati presso la sede della Fondazione in MArsciano. Non si effettuano spedizioni.
Le Borse e i Contributi non costituiscono rapporto di lavoro subordinato, ma ai fini tributari e fiscali, gli stessi sono assimilati ai redditi da lavoro dipendente, ai sensi di legge.

(28-12-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 28-12-2006 alle :