inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

bATiK [Film] Festival, gli autori più importanti del cinema italiano e internazionale a Perugia

Al Teatro Morlacchi tra il 6 e il 10 dicembre 2006 avrà luogo la decima edizione del festival perugino del cinema d’autore europeo e internazionale, comico, uno dei pochi ad ingresso gratuito in Umbria


La decima edizione di bATiK [Film] Festival si presenta ricca di eventi e di presenze.
La sede principale rimane il Teatro Morlacchi di Perugia che ospiterà la manifestazione tra il 6 e il 10 dicembre 2006.

Grande anteprima il 3 dicembre alla Galleria Nazionale con la visita al Museo alla presenza di Enrico Ghezzi e Alexandr Sokurov, regista di Arca Russa, film basato su un unico piano sequenza all’interno dell’Hermitage di San Pietroburgo.

• Il 6 dicembre il festival apre con un omaggio a Straub Huillet con la proiezione del film “Quei loro incontri”, premiato all’ultimo festival di Venezia. Con il conferimento della Laurea Honoris Causa ad Edgar Reitz, di cui verrà presentato il film Heimat Fragments. Con l’incontro con Amos Gitai, regista di Free Zone, premiato all’ultimo festival di Cannes.

• Il 7 dicembre si apre una sezione dedicata al cinema Gay and Lesbian, in collaborazione con il Torino Gay and Lesbian Film Festival.

• L’8 dicembre il Festival vedrà la presenza di Philippe Garrel, di cui si presenterà la terza parte dell’omaggio iniziato nel 2004. Enrico Ghezzi presenterà poi l’ultimo lavoro di Angela Ricci Lucchi e Yervant Gianikian, un catalogo di 10.000 giochi miserabili sopravvissuti ad infanzie travolte da due guerre mondiali, e il primo incontro con Abbas Kiarostami chiamato “Con il vento (del cinema)”.

• Il 9 dicembre il programma prevede la proiezione del film L’imbalsamatore e la presenza di Matteo Garrone, per ritirare il Premio Vigo; l’incontro tra Marco Bellocchio e Philippe Garrel (“Cinema in pegno”); l’incontro tra Amos Gitai, Elisabetta Sgarbi e Diego Marani (vincitore del Premio Campiello e del Grinzane Cavour) intitolato “Il cinema delle parole”.
In serata Andrea Farri, giovane musicista e compositore, musicherà i film corti di Jean Vigo. A seguire il Premio Vigo che verrà conferito a Mario Monicelli, ospite della manifestazione, il Premio Hollywood Party con i conduttori della trasmissione di Radio Tre che consegneranno un riconoscimento al miglior film italiano opera prima o seconda uscito in sala nel 2006.
A chiudere la serata Ninetto Davoli che presenterà Il minestrone, film tv, di Sergio Citti con Roberto Benigni, Franco Citti e lo stesso Davoli.

• L’ultimo giorno, il 10 dicembre, la giornata si aprirà con l’incontro “Fragile come un’immagine” con Abbas Kiarostami e Amos Gitai. A cui seguirà nel pomeriggio l’incontro con Dario e Asia Argento che presenteranno La sindrome di Stendhal, film dove i due hanno lavorato in coppia.

DIECI ANNI
Dopo l’edizione 8 e mezzo nel 2004, dopo la NONaEDIZIONE nel 2005, bATiK [Film] Festival presenta la sua decima edizione.
Festival dedicato al cinema d’autore italiano e internazionale, bATiK dedica la sua programmazione al cinema “nonvisto”, o ripresenta/rivede/riscopre film o autori con nuovi e particolari punti di vista.

DIECI ANNI di (attraversamenti di) cinema, autori, film differenti. Differenti film di un cinema differente.
Manifestazione basata sull’Eccentricità, sulla ricerca del cinema di sperimentazione e d’autore, sull’internazionalità della programmazione e sull’eccezione culturale.

In dieci anni bATiK Film Festival ha presentato tra le altre cose:
Safi Faye, la prima donna dell’Africa nera ad essere diventata regista
• La retrospettiva di Carmelo Bene
• Il cinema di Amos Gitai ed Elia Suleiman
• Il film più censurato della storia del cinema italiano: Totò che visse due volte di Ciprì e Maresco
• La tv di Rossellini e quella di Blob
• Il cinema di Philippe Garrel (Premio alla Regia a Venezia 2005)
• Il cinema del regista cinese Jia Zhang ke (Premio come miglior film a Venezia 2006)
• Il cinema on line nel 2000
• Il cinema di Dario Argento e il cinema di Jean Marie Straub e Daniele Huillet
• L’omaggio a Jean Vigo e ad Abbas Kiarostami
• Il cinema e l’invenzione di Carlo Rambaldi e i suoi mostri: Et, Alien e King Kong
• Il grande omaggio nel 2002 a Pinocchio tra letteratura, cinema, fumetto

Che cosa sono le nuvole (?)
Quest’anno bATiK Film Festival presenta ancora come manifestazione/volontà di essere “fuori formato” e ricerca di un percorso collaterale. Contro il “buon” cinema alla ricerca dei “bastardi” dello sguardo.
Il tema conduttore dell’edizione 2005 è CHE COSA SONO LE NUVOLE. Viaggio riflessione (eterea) e leggera tra il cinema comico e il FATTORE K, il cinema della variabile incontrollabile.
Un programma non solo inteso come attitudine alla differenza, al non voler seguire i dogmi o il mainstream imposto dall’industria dello spettacolo e dell’intrattenimento.
In un’epoca in cui trionfano ortodossie ed integralismi, scontri di civiltà, guerre di religione, riemerge l’indispensabile necessità di chi ha deciso di andare di traverso, di essere collaterale, non allineato. Uno sguardo ostinatamente ibrido.

Primo piano: Alexandr Sokurov Abbas Kiarostami Edgar Reitz Philippe Garrel Amos Gitai Marco Bellocchio Straub e Huillet (Toujours)

Premio Vigo: Mario Monicelli Dario Argento Asia Argento Matteo Garrone Lucky Red Raro Video La Redazione di Fuori Orario e de Il Manifesto

Premio Hollywood Party per il cinema italiano: Omaggio a Massimo Troisi RICOMINCIO DA TROISI

MORTACCI, morire dal ridere da morire:
Omaggio a SERGIO CITTI. BENIGNI PASOLINI FERRERI TOTO TATÌ TOGNAZZI STAN LAUREL OLIVER HARDY JERRY LEWIS JOHN BELUSHI NINETTO DAVOLI CIPRÌ E MARESCO KEATON MARX BRO’S

FATTORE K:
F FOR FAKE KAURISMAKI KIAROSTAMI KUSTURICA SOKUROV KRAMER VAN DER KEUKEN MARKER KIM KI DUK STAN BRAKHAGE, KLOSSOWSKI GIANIKIAN E RICCI LUCCHI WEERASETHAKUL ZHANGKE SKOLIMOWSKI GRIFI KUBRICK KITANO BENE CAVE CANEM enrico ghezzi TARKOVSKIJ KASSOVITZ KEATON ENKI BILAL KLIMOV FREAKS ORSON WELLES DE OLIVEIRA MOMO MALICK TSUKAMOTO MARTINI VENTI PECKIMPAH FLORENSKIJ GODARD

GAY AND LESBIAN CINEMA

La manifestazione rimane tuttora una tra le poche se non l’unica manifestazione di cinema ad ingresso gratuito a Perugia e in Umbria.

(06-12-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 06-12-2006 alle :