inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

spettacolo

Sul lago dorato conflitti generazionali, al Mancinelli

Domenica 3 dicembre Arnoldo Foà ed Erica Blanc calcheranno le scene con una commedia in cui impersonano i ruoli che furono di Henry Fonda e Katherine Hepburn. Nonno e nipotino a confronto


E’ stata una commedia di buoni sentimenti che Ernest Thompson ha trasformato in sceneggiatura e nel 1981 è divenuta un film di grande successo. Stiamo parlando di Sul lago dorato, con cui Henry Fonda e Katherine Hepburn vinsero l’Oscar cinematografico per la migliore interpretazione.

Una storia struggente dove un ottantenne riceve, nella sua villa nel New England, figlia e nipote alla vigilia del suo compleanno.
Il conflitto generazionale fra nonno, figlia, nipotino dà vita a un meccanismo oliato dove Arnoldo Foà, novantenne artista di notevoli doti, primeggia assieme ad Erica Blanc, a lungo protagonista donna nella compagnia Lionello e in numerosi sceneggiati televisivi.

Nel film c’era la partecipazione di Jane Fonda, qui di Loredana Giordano e del giovanissimo Valerio Santoro, molto brillante.
In passato i ruoli principali furono di Ernesto Calindri e Olga Villi prima, di Liliana Feldmann poi, sempre con molta partecipazione da parte del pubblico.
La storia è toccante e sviscera quel che ruota intorno a figure famigliari importanti, con schermaglie, conflitti, grandi affetti durevoli quanto contrastati.

La traduzione e l’adattamento è a cura di Nino Marino, mentre la sobria regia è di Maurizio Panici, volte a evidenziare gli spiazzamenti dovuti al lessico del nipotino in contrasto con il linguaggio dell’anziano protagonista, tutto sul filo dei sentimenti che travalicano le generazioni.
In un’epoca in cui dobbiamo fare i conti con una terza età longeva e vogliosa di consumare l’ultima parte del proprio percorso, Sul lago dorato aiuta a ripensare il nostro approccio con il “grande vecchio” che spesso abbiamo vicino o addirittura in casa, che potrebbe riversare il suo colmo bagaglio esperienziale su coloro che crescono e rappresentano un futuro nel quale bisogna credere.

Arnoldo Foà tiene testa al personaggio con maestria, affiancato dagli altri, godibili protagonisti.
Il sipario del Teatro Mancinelli si alzerà domenica 3 dicembre, alle ore 17.00, per una commedia dai toni crepuscolari non priva di impennate di sicuro impatto.

Per ulteriori informazioni sullo spettacolo si può visitare il sito www.teatromancinelli.it o contattare il botteghino del teatro (0763/340493).

(01-12-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 01-12-2006 alle :