inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Un astronauta alla “Stranieri”

Lunedì 20 novembre l’astronauta Roberto Vittori, in una conferenza aperta alla cittadinanza e agli studenti universitari e delle scuole superiori, parlerà della partecipazione italiana all’esplorazione spaziale e delle nuove tecnologie


Lunedì 20 novembre alle ore 11.00, nell’Aula Magna dell’Università per Stranieri, il col. Roberto Vittori, astronauta del Corpo Astronautico Europeo, parlerà delle missioni alle quali ha partecipato e delle moderne tecnologie aerospaziali.
Nel corso della conferenza, il col. Vittori parlerà dell’esperienza italiana ed europea, della futura esplorazione dello spazio profondo e della ricerca di nuove fonti energetiche per l’utilizzo dello spazio.

Il col. Roberto Vittori, dopo aver conseguito il brevetto di pilota collaudatore, ha lavorato presso il Reparto Sperimentale di Volo dell’Aeronautica Militare Italiana allo sviluppo dell’aereo europeo Eurofighter EF 2000.
Nella sua intensa carriera di pilota, ha volato per circa duemila ore su quaranta diversi tipi di aerei. Selezionato nel luglio 1998 come astronauta dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), in cooperazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), ha seguito a Houston, in Texas, il programma di formazione alle missioni a bordo dello Space Shuttle e della Stazione Spaziale Internazionale.
Nell’agosto del 2001, ha seguito l’addestramento come ingegnere di bordo, presso lo Yuri Gagarin Cosmonaut Training Centre di Star City, presso Mosca.

Primo astronauta italiano, dal 25 aprile al 5 maggio 2002, il col. Vittori ha partecipato al volo verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS), eseguendo esperimenti scientifici per il programma europeo e consegnando un nuovo “battello di salvataggio”, ora a disposizione degli occupanti della Stazione Spaziale in caso d’emergenza.
Il 15 aprile 2005 ha partecipato ad un secondo volo pilotando la navetta Soyuz (TMA-6) all’approccio con la Stazione Spaziale Internazionale ed effettuando vari esperimenti di affaticamento fisico e di germinazione di semi di piante erbacee, in vista di una possibile fonte di cibo per i futuri abitanti dello spazio.

Dopo la conferenza, aperta alla cittadinanza e agli studenti universitari e delle scuole superiori, seguirà un dibattito, nel corso del quale il col. Vittori risponderà alle domande che gli verranno formulate.

(13-11-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 13-11-2006 alle :