inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cronaca

Sant’Ercolano si festeggia il 7 novembre

È uno dei tre patroni della città di Perugia, solitamente festeggiato il primo giorno di marzo. Il vescovo mons.Giuseppe Chiaretti spiega perché è stata cambiata la data delle celebrazioni e illustra le novità


L’arcivescovo di Perugia, mons. Giuseppe Chiaretti, in un incontro ha ritenuto necessario spiegare perché la festa di Sant'Ercolano, uno dei tre patroni di Perugia insieme a San Lorenzo (celebrato il 10 agosto) ed a San Costanzo (celebrato il 29 gennaio), sia stata spostata dal 1 marzo, al 7 novembre. Innanzitutto la prima data si riferisce al giorno le reliquie del santo vennero traslate dalla cattedrale di San Lorenzo alla chiesa a lui dedicata, quella di Sant'Ercolano appunto, dove sono a tutt’oggi custodite; il 7 novembre invece è la data in cui ebbe luogo il martirio del santo.

"La celebrazione del primo marzo era stata assorbita nel clima della quaresima e aveva finito per perdere la sua rilevanza, abbiamo semplicemente ripristinato una data che era caduta in disuso", spiega tanto per cominciare b>mons. Giuseppe Chiaretti.
Poi illustra le modalità di svolgimento della nuova, anzi rinnovata, festa: "Le manifestazioni programmate cominceranno lunedì 6 con un concerto del coro universitario, diretto dal maestro Salvatore Silvestro, a Palazzo dei Priori: gli studenti per la prima volta eseguiranno l'inno a Sant’Ercolano, scritto in latino da Leone XIII e nell'intervallo del concerto il docente di storia medioevale dell'Ateneo perugino, Franco Mezzanotte, rievocherà la vita ed il martirio del vescovo Ercolano".

Una celebrazione importante dunque, che unisce gli aspetti spirituali a quelli storici, ricostruendo un momento importante della vita della città di Perugia.
Ma le novità non sono finite, infatti ci sarà pure "La 'luminara degli studenti’, una processione con le candele, da Piazza del Sopramuro fino alla chiesa di Sant'Ercolano, dove verranno cantati i vespri".

Per quanto riguarda poi le solenni celebrazioni religiose, queste avranno luogo martedì 7 nella cattedrale.
Domenica 5 novembre, nella chiesa di Sant’Ercolano ci sarà una conferenza, a cura della Famiglia Perugina, presieduta da Francesco Moschini, alla quale interverranno come relatori docenti dell'ateneo perugino e saranno presentati anche i recenti lavori di restauro e di consolidamento strutturale della chiesa finanziati dal Sodalizio San Martino.

(02-11-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 02-11-2006 alle :