inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

ambiente

In giro per Perugia nella Notte bianca

Ecco cosa accadrà in alcuni angoli della città, al Mercato Coperto di Piazza Matteotti, nel Piazzale dell’Università, all’Università per Stranieri


Il Mercato Coperto di Piazza Matteotti

In coincidenza con il prossimo via ai lavori di ristrutturazione del Mercato Coperto, lavori che restituiranno alla città un polo commerciale di grande importanza storica ma di nuova concezione architettonica e vocazione culturale, il Teatro Stabile di Innovazione Fontemaggiore ha deciso di pensare e proporre un evento teatrale dedicato proprio a questo spazio: “Shopping bag ovvero quando la spesa si faceva al mercato”.
Lo spettacolo proposto, però, non vuole essere un nostalgico saluto ad una struttura cittadina dove nonne e bisnonne andavano giornalmente a dare la spesa, quanto piuttosto la sottolineatura e la restituzione dell’importanza sociale che questo luogo animato, vissuto e frequentato ha sempre rivestito. Tutto ciò attraverso la messinscena di una rievocazione di uno spaccato di vita quotidiana, perché il mercato era ed è un luogo di incontri, di conoscenza, di commento di fatti e notizie, di scambio di opinioni e perché no, contrasti.

Lo spettacolo si terrà alle 21.30 con replica alle 22.15, 23.00, 23.45, 24.30, 0.15, 2.00.


Piazzale dell’Università

La Notte Bianca, in collaborazione con Universtià degli Studi di Perugia e ADISU proporrà “Il Villaggio della Creatività Giovanile” per vivere pienamente le suggestioni della contemporaneità.
Dalle 18.30 fino all’alba musica davvero per tutti i gusti: dall’elettro-rock degli Uto al Crossover dei B-Blast, dal dark-glam di Mr Hibrido al brit-poo dei The Mallard.
L’evento clou sarà la performance dei Sud Sound System alle 2.30.
Il gruppo salentino ha esordito nel 1991 con “Fuecu/ta Sciuta Bona”, che ha provocato un grosso impatto sul mondo musicale italiano grazie all’uso del dialetto in salsa reggae, alla freschezza delle trovate musicali, all’impegno senza retorica dei testi.
Il successo è immediato e li porta a suonare in giro per tutta l’Europa e a condividere il palco con artisti internazionali.
Nel 1996 esce l’album “Comu na petra” : vengono gettate le basi per il raggamuffin intriso di pizzica, che costituisce la vera essenza dei S.S.S.
Nel 2000 inaugurano la nascita della propria società discografica la Salento Soun System con l’obiettivo –presto raggiunto- di promuovere le nuove e giovani promesse del reggae talentino.
Nel 2003 esce “Lontano” che scala subito le vette della classifica italiana, riceve diversi premi tra cui la Targa Tenco come miglior album in dialetto e registra sold out nei concerti di tutto il Paese.
Nel 2005 è la volta di Acqua pe sta terra, il loro quinto album. Un disco più maturo rispetto ai precedenti, in cui il sound e l’aggressività sono più marcati e arrivano dritti al cuore.


Università per Stranieri

Uno degli eventi più importanti di questa edizione di La Notte Bianca sarà l’incontro con Fernando Solanas.
Alle ore 21.00, presso l’Università per Stranieri verrà proiettato il cortometraggio “Clara” di Nadia Forini con la supervisione di Solanas.
Seguirà quindi un intervento del Maestro Solanas sul tema: “Il cinema giovane: dal cinema-testimonianza alla fiction. Verso la contaminazione de generi”, con la moderazione di Daniele Dottorini.
Regista cinematografico e teatrale, ma anche musicista, attore, pubblicitario e autore di storie a fumetti, Solanas è diventato famoso con il film manifesto “L’ora dei forni” (1968), dedicato all’ondata rivoluzionaria che scosse l’America Latina alla fine degli anni ’60.
Costretto a lasciare l’Argentina dopo il colpo di stato del 1976, ha vissuto in esilio per otto anni in Francia.
Tornato quindi in Sudamerica si consacra tra i migliori autori cinematografici del mondo con “Tangos”, “Il viaggio”, “La nube”.
Nel 2004 riceve il premio speciale alla carriera al Festival di Berlino dove ha presentato “Memoria del saccheggio”: un documentario sul drammatico impoverimento del suo popolo causato dal connubio tra mafie locali e finanza internazionale. Del 2005 è il suo ultimo lavoro “La dignità degli ultimi”, un nuovo capitolo sulla storia dell’Argentina, che riparte lì dove si era fermato il film precedente: la rivolta del dicembre del 2001 con le conseguenti dimissioni del presidente De la Rua fino ad arrivare ai giorni nostri.
Attualmente il filmaker argentino sta lavorando alla sua nuova pellicola “Argentina latente”, l’ultimo atto della sua trilogia.


Palazzo della Penna

Con la Notte Bianca di Perugia tutti i sensi saranno coinvolti, vista, udito, tatto ma anche olfatto e gusto. Infatti i più golosi saranno più che soddisfatti di fare due passi fino a Palazzo della Penna per immergersi nelle esperienze sensoriali di “Fragola e cioccolato”: piccole follie di gola che sarà possibile degustare per tutta la notte.
Un esperto cioccolatiere della Scuola del Cioccolato Perugina creerà al momento irresistibili cioccolatini per entrare subito nel terzo girone dantesco senza passare dal via.
La Scuola del cioccolato, inaugurata due anni fa, è la prima scuola aperta al pubblico, interamente dedicata al mondo e all’arte del cioccolato, oltre che l’unico luogo in cui è possibile vivere l’esperienza di partecipare ad un corso a scelta tra il Master in Cioccologia, Degustatore in Cioccologia oppure Artista in Cioccologia.
Con questa iniziativa Perugina ha voluto rinsaldare ulteriormente il rapporto che la lega al capoluogo umbro, un valore che ha accompagnato tutta la sua storia e il percorso di crescita di un’azienda che da quasi cento anni rappresenta il sapere e l’esperienza dell’arte cioccolatiera italiana.

(13-09-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 13-09-2006 alle :