inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Giovani talenti sotto le luci della ribalta

Il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto festeggia sessant’anni di attività e continua a portare sulla ribalta italiana e mondiale giovani talenti, dal 1947. Cantanti, direttori, registi hanno calcato i palcoscenici dello Sperimentale ricevendo plauso


Tra gli altri, quest’anno tornano al Lirico due voci che, già lo scorso anno, qui avevano debuttato con grande successo importanti ruoli. Il baritono romagnolo Omar Montanari, impegnato nel passato più recente in Le nozze di Figaro (allestimento presentato con grande successo a Tokyo), in L’Italiana in Algeri (2004) e nella Bohème (2005), dopo aver vinto il Concorso “Comunità Europea” per Giovani Cantanti Lirici nel 2005, ritorna a deliziare il pubblico nel ruolo di Don Bartolo per quello che si preannuncia uno scoppiettante Barbiere di Siviglia, nell’originale regia di Pressburger.
Sia Montanari che il basso bulgaro Plamen Kumpikov, già applaudito lo scorso anno nel ruolo di Colline in La Bohème e in Raimondo nella Lucia di Lammermoor che quest’anno verrà ripresa nella corrente Stagione Lirica (anche in decentramento regionale) sostengono l’importanza che lo Sperimentale ha avuto, ed ha tutt’ora nella loro formazione di cantanti.
“Il cantante qui si forma a 360°, approfondendo il proprio repertorio con professionisti d’alto livello, dai pianisti, ai direttori, ai registi” affermano coralmente “…poter lavorare e studiare con maestri del calibro di Renato Bruson e Raina Kabaivanska è oggi un privilegio che non abbiamo trovato altrove” proseguono.
Kumpikov ricorda che al di fuori della realtà offerta dallo Sperimentale la situazione è ben diversa: in Bulgaria, dove pure c’è una grande tradizione di voci liriche, non esistono corsi di perfezionamento continuativi durante l’anno che sfocino in una produzione e siano attuati da persone competenti come invece accade qui.
Lo Sperimentale offre al giovane cantante una formazione completa, un’opportunità di farsi conoscere non solo all’interno della realtà spoletina, ma anche sul territorio regionale ed addirittura mondiale, come testimoniano le frequenti tournèe in Cina, Giappone, Stati Uniti, Ungheria e Germania, solo per citare le più recenti.
Insomma lo Sperimentale continua a guardare oltre, oltre quella sperimentazione che ormai è diventato termine desueto, datato storicamente, in quanto, si sa benissimo che la vera sperimentazione si fonda sul “prevenire”, che l’arte si misura anche con il metro della qualità, del rischio, del nuovo e dello sconosciuto.

(29-08-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 29-08-2006 alle :