inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Ecco il primo raduno degli ex alunni dell’Università per Stranieri

Nei giorni sabato 22 e domenica 23 luglio 2006 avrà luogo il Primo (e storico) Raduno degli Ex Alunni dell’Università per Stranieri di Perugia


Sono oltre 300.000, di quasi 200 diverse nazionalità gli studenti che dalla fondazione ad oggi, hanno frequentato, i corsi dell’Università per Stranieri di Perugia, costituendo le prime e più vive fonti di propagazione dell’identità italiana nel mondo.
L’Ottantesimo anniversario di vita istituzionale dell’Ateneo costituisce la cornice ideale per la realizzazione di un progetto che ne valorizzi la memoria storica ed il portato umano e culturale.
Nasce con questi intendimenti l’Associazione Ex Alunni dell’Università per Stranieri di Perugia, il cui programma d’attività vede coinvolto il Comune di Perugia, con la collaborazione di altri Enti pubblici e privati che hanno manifestato vivo interesse per l’iniziativa.
Nei giorni 22 e 23 luglio si svolgerà il primo raduno dei componenti dell’Associazione, che prevede sia momenti di incontro e di testimonianza sia visite guidate al patrimonio artistico e monumentale della città.
Nella splendida cornice offerta dall’Umbria e dal suo capoluogo, gli ex studenti della Stranieri potranno dunque ritrovarsi e condividere nuovamente motivazioni, progetti e valori che nel passato li hanno spinti a scegliere lo studio della lingua italiana e l’Università per Stranieri di Perugia.
Questa Associazione, con l’obiettivo di capitalizzare ottant’anni di percorsi d’accoglienza per decine di migliaia di studenti provenienti da tutto il mondo, costituisce un network internazionale prezioso e davvero unico in Italia.
Il vissuto di ogni singolo studente rappresenta, infatti, una memoria storica di indubbio interesse, ma anche e soprattutto una risorsa valoriale di strategico interesse per l’Ateneo e per il territorio ove esso ha sede.

Numerosissimi, tra coloro che hanno affollato le aule di Palazzo Gallenga, sono peraltro, oggi, esponenti di prestigio del mondo politico, produttivo, istituzionale, scientifico ed artistico internazionale, per i quali Perugia, l’Umbria e la Stranieri costituiscono luoghi in cui si colloca una tappa importante e lieta della loro esperienza umana e formativa.
Recuperarne la trama è atto di straordinario valore.

Gli ex alunni dell’Università per Stranieri, un grande avvenire dietro le spalle
Alcuni di loro erano già personaggi affermati quando si sono iscritti all’Università per Stranieri di Perugia per studiare la lingua e la civiltà d’Italia, altri hanno approfondito da giovani quella conoscenza dell’italiano che avrebbe poi accompagnato, e in taluni casi propiziato, il loro successivo cammino professionale.
E’ senz’altro quest’ultimo il caso del Regista Ozpetec, che scelto Perugia come prima destinazione italiana una volta lasciata la Turchia, ed anche quello del Governatore Generale del Canada, Michëlle Jean, giunta alla Stranieri per approfondire gli studi di linguistici e letterari già intrapresi nel suo Paese.
Personaggi già noti, quando si sono iscritti ai corsi di lingua dell’Ateneo, erano invece l’attore Helmut Berger, Lorin Maazel, celeberrimo direttore d’orchestra, o Arthur Penn, il regista statunitense che ha diretto Marlon Brando, Paul Newman e Dustin Hoffman in film che appartengono da tempo alla storia del cinema.
Per recuperare la trama familiare che lo legava all’Italia è venuto a studiarne la lingua il grande campione di sci Mark Girardelli, mentre il calciatore giapponese Nakata ha affrontato l’avventura della grammatica italiana insieme a quella del nostro massimo campionato di calcio.
Per motivi diversi, nell’ambito di carriere senz’altro distinte, dal Regno Unito sono giunti alla Stranieri Iain Duncan Smith, leader del partito conservatore inglese, e Tanita Tikaram, cantante pop.
Tra le teste coronate che hanno frequentato le aule di Palazzo Gallenga, il Principe Costantino D’Olanda e più di un rappresentante delle numerose dinastie nobili del mondo arabo.
Il comparto della moda, che in Italia ha le sue capitali mondiali, ha spinto Youma (Mali) e Dong Mei (Cina), stelle di prima magnitudo delle passerelle, a studiare la lingua della moda nell’Ateneo perugino.

Insieme a personaggi noti del mondo dello spettacolo, dello sport e della cultura hanno inoltre frequentato la Stranieri numerosi studenti che hanno poi acquisto posizioni di tutto prestigio nell’ambito del mondo scientifico ed accademico internazionale.
Più o meno famosi, più o meno affermati, tutti i frequentatori delle aule di Palazzo Gallenga, in ottant’anni di storia di questa prestigiosa Istituzione, hanno comunque condiviso l’amore forte per la lingua e la civiltà del nostro Paese.

(21-07-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 21-07-2006 alle :