inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

spettacolo

Lo “Sperimentale” in Ungheria

Il Teatro Lirico A. Belli di Spoleto è in Ungheria dal 21 al 25 giugno per presentare i propri artisti e nello stesso tempo mettere in atto forme articolate di promozione dell'Umbria


Ancora una trasferta internazionale per il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto "A. Belli", questa volta in Ungheria, per coniugare cultura e arte con la promozione del territorio e il turismo.

Da tempo lo "Sperimentale" agisce in questo modo a livello internazionale presentando i propri artisti e nello stesso tempo mettendo in atto forme articolate di promozione dell'Umbria in generale e in particolare di Spoleto, del comprensorio ed anche del territorio più allargato che ricomprende l'STL Valli e Monti dell'Umbria Antica: Spoleto, Foligno, Bevagna, Montefalco, Spello, Cascia, Norcia, Trevi.

In questa occasione il Teatro Lirico Sperimentale è stato invitato dall'importante International Opera Festival di Miskolc per l'edizione 2006 che si articola dal 10 al 30 giugno tra Budapest e la stessa città di Miskolc.
L'invito al Festival è giunto dalla Direttrice Artistica e celebre soprano Eva Marton che già lo scorso anno ha potuto apprezzare la bravura dei cantanti dello "Sperimentale" nel riallestimento della fortunata edizione de L'italiana in Algeri presentata dallo "Sperimentale" di Spoleto nel 2004 per la regia di Giorgio Pressburger.
In questa occasione i cantanti dello Sperimentale si uniscono a quattro artisti del Ferenc Liszt Academy di Budapest interpretando brani di Verdi, Donizetti, Puccini e Rossini. Protagonisti saranno il mezzosoprano Veronica Simeoni, il tenore Andrea Carè, i baritoni Costantino Finucci e Omar Montanari, oltre al soprano giapponese Yasuko Sato, accolta allo Sperimentale da marzo in base al protocollo d'intesa siglato con la Tokyo University; al pianoforte il M° Andrea Certa.
I concerti si terranno il 22 giugno presso la Sala storica dell'ex Parlamento Ungherese, sede dell'Istituto Italiano di Cultura, e il giorno 23 giugno presso il Teatro Municipale di Miskolc.

Il giorno 22 giugno alle ore 11, in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia, ENIT Vienna-Budapest, Istituto Italiano di Cultura, si terrà una conferenza di presentazione della città di Spoleto e del comprensorio.
Interverranno dopo il saluto dell'Ambasciatore Paolo Guido Spinelli, l'Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Spoleto Giorgio Flamini, il Professor Giorgio Pressburger, membro del Consiglio Direttivo dello "Sperimentale" e già Direttore dell'Istituto Italiano di Cultura di Budapest, nonché Assessore del Comune di Spoleto negli anni 1995-1997.

Il Maestro Zurletti, Direttore Artistico dello Sperimentale, presenterà l'Istituzione e il programma della Stagione 2006. Concluderà l'incontro il Professor Arnaldo Dante Marianacci, Direttore dell'Istituto Italiano di Cultura. La conferenza - presentazione è rivolta ad operatori turistici e tour operator ungheresi, ma anche austriaci di stanza a Budapest, oltre che ad operatori culturali. Infatti, come confermato dall'Istituto Italiano di Cultura, è in costante aumento l'interesse di ungheresi e austriaci per l'Italia e l'Umbria.

Al termine della conferenza la Cantina Sociale dei Colli Spoletini con il marchio Cantina Spoleto Ducale Casale Triocco e l'Azienda Tartufi Fortunati, già presente in Ungheria con una propria sede di distribuzione, offriranno al pubblico una degustazione dei propri prodotti.
Prevista la distribuzione di vario materiale pubblicitario e promozionale su Spoleto e il proprio territorio nonché la proiezione di un video realizzato dal Comune di Spoleto.

(20-06-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 20-06-2006 alle :