inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

spettacolo

Spoleto Festival: un anno a dieci lustri

Il celeberrimo festival spoletino accende l’estate strabiliante dell’Umbria, insieme a quello tifernate delle Nazioni, a quello perugino del jazz, a quello eclettico tuderte. E quest’anno compie quarantanove anni


Il 5 giugno nei giardini della Galleria Borghese di Roma, alla presenza di istituzioni ed esponenti del mondo della cultura, tra cui il Soprintendente per il Polo Museale Romano Claudio Strinati ed il Capo Gabinetto del Ministero dei Beni Culturali Gabriella Sandulli, il Maestro Gian Carlo Menotti fondatore del Festival ed il Presidente e Direttore Artistico Francis Menotti, è stata presentata la 49° edizione del Festival di Spoleto che avrà luogo dal 30 giugno al 16 luglio.

In programma spettacoli di diversi generi, ma, in primo piano, il concerto inaugurale in Piazza Duomo con Gustavo Dudamel e Yundi Li, direttore d'orchestra e pianista dell'Orchestra Filarmonica di Israele che proporrà musiche di Verdi, Liszt e Shostakovic.
Una menzione particolare agli artisti tra cui spiccano Alan Curtis e Giuliano D'Alessio, rispettivamente Direttore e musicista del Complesso Barocco, i cantanti Laura Chierici e Zach Stains, lo scultore Igor Mitoraj, autore del manifesto del Festival.

In cartellone, alla Rocca Albornoziana:
Cristine Brewer si esibirà in un Omaggio a Gian Carlo Menotti, eseguendo una serie di composizioni del maestro;
pianista Jean Yves Thibaudet suonerà con il violoncellista Gautier Capuçon e con i Rossetti String Quartet.
In Piazza Duomo:
danza con il tradizionale Gala con i migliori ballerini coordinati da Gregor Hatala.
Al teatro Caio Melisso:
la sezione operistica vedrà Ercole sùl Termodonte, testo mitologico che si rifà alla nona delle epiche "fatiche" per una rara partitura di Vivaldi, una prima rappresentazione moderna.

Non mancheranno nell’edizione 2006 gli spettacoli di avanguardia: Box Office - Bad Faith della Colin Poole Company e The Hospital della Jo Stomgren Company in programma al Teatrino delle Sei;
al Teatro Romano due compagnie mai viste in Italia: la Spectrum Dance Theatre con la coreografia di Donald Byrd e la Creative Outlet Dance Company diretta da Jamel Gains;
per gli spettacoli di prosa a San Nicolò i Grandi Processi e Il Frutto Amaro, uno spettacolo che racconta l'Italia dal 1943 al 1948.
Il Direttore artistico, per valorizzare i giovani del teatro italiano, ha scelto Disco Pigs di Enda Walsh, La casa d'argilla di Lisa Ferlazzo Natoli e La Didone di Gian Francesco Busenello.

Ad Umberto Mastroianni è dedicata la mostra antologica a Palazzo Sansi e alla Rocca Albornoziana: centotrenta opere in esposizione.
A seguire le mostre Frutto Amaro (dall'omonimo spettacolo in programma a San Nicolò) e Psillos.

Ci saranno, come ogni anno, anche le marionette Colla con Guerrino detto il Meschino e La Bella addormentata nel bosco.
E poi i concerti jazz, l'Ora mistica, i concerti di Umbria segreta e di mezzogiorno.

Il cinema fa il suo Omaggio a Citto Maselli, con una retrospettiva completa curata da Furio Colombo ed organizzata in sinergia con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia.

Per finire, Concerto Finale in Piazza con Alexander Liebreich a dirigere l'Orchestra Nazionale di Lione.

Per visionare il programma completo e prenotare i biglietti: www.spoletofestival.it.

(13-06-2006)

Link consigliati:
Festival di Spoleto



[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 13-06-2006 alle :