inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cronaca

Le otto Chiese dell'Umbria nella rete

Del web naturalmente! Nascono due portali e li hanno presentati insieme otto vescovi, memori dell’insegnamento di Papa Giovanni Paolo II: “la Chiesa, oltre che dire e scrivere, deve innanzitutto comunicare”


I vescovi delle diocesi dell'Umbria, otto per la precisione, hanno presentato alla stampa al santuario della Madonna dei Bagni a Casalina di Deruta, due nuove iniziative mediatiche della Commissione episcopale umbra (CEU), grazie alle quali la Chiesa umbra ha varcato la soglia della rete. Per vederla insomma, basta collegarsi ai due portali on-line www.museiecclesiastici.it e www.chiesainumbria.it.

Il vescovo Fontana in occasione della presentazione dei portali, ha detto che “I Beni culturali ecclesiastici in Umbria sono ad un tempo espressione della fede, anzi propagatori dei suoi contenuti, ma anche esprimono una forte laicità, cioè appartengono a tutti, perchè espressione della cultura della gente, che per secoli non visse contrapposizioni tra il proprio essere, ad un tempo, fedele e cittadino. Vi sono vari modi per rapportarsi ai valori fondamentali, anzi forse ognuno ha il suo approccio privilegiato: nessuno ha diritto di escludere gli altri nel rapporto con Dio, con la vita, col bello, con l'arte”.

Ai lavori hanno presenziato Giuseppe Chiaretti, arcivescovo metropolita di Perugia-Città della Pieve e presidente della Ceu e vice presidente della Cei, mons. Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, mons. Pellegrino Tommaso Ronchi, vescovo di Città di Castello, mons. Arduino Bertoldo, vescovo di Foligno, mons. Mario Ceccobelli, vescovo di Gubbio, mons. Giovanni Scanavino, vescovo di Orvieto-Todi, mons. Riccardo Fontana, arcivescovo di Spoleto-Norcia e vice presidente della Ceu, mons. Vincenzo Paglia, vescovo di Terni-Narni-Amelia, e mons. Pietro Bottaccioli, vescovo emerito di Gubbio, segretario della Ceu.

Si tratta di un evento di estrema rilevanza soprattutto “a testimonianza dell'unità delle otto Chiese diocesane della regione, che tutti i vescovi si rivolgano insieme ai mass media, alle istituzioni, alle comunità con due nuovi strumenti di comunicazione”.
Il delegato della Ceu per le Comunicazioni sociali e per i Beni culturali, vescovo Fontana, ha spiegato le radici di questa scelta, dicendo che “Papa Giovanni Paolo II ci ha insegnato che la Chiesa, oltre che dire e scrivere, deve innanzitutto comunicare.
Ha poi aggiunto che “È dovere di chi parla trovare il modo di farsi ascoltare, farsi presente alla piazza, nell'areopago come già San Paolo ad Atene. Le otto Chiese dell'Umbria si affacciano su internet perchè hanno la consapevolezza di aver molto da dire, non solo nel territorio regionale. La terra dei santi Benedetto e Francesco ha nella sua identità le radici cristiane, che vuole ridire anche nel nostro tempo, all'Europa e al mondo”.

(07-06-2006)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 07-06-2006 alle :