inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

La Stranieri compie 80 anni

Al via le celebrazioni per l’anniversario della fondazione dell’Università per Stranieri di Perugia. L’ateneo rilancia il suo ruolo nella cooperazione internazionale e l’immagine dell’Italia nel mondo


L'Università per Stranieri di Perugia celebra, nel 2005, il suo ottantesimo anno di vita istituzionale. Un anniversario importante per l'Ateneo, che, nel contesto del processo di evoluzione in corso nel sistema universitario italiano, intende celebrarne il valore riaffermando il suo ruolo storico di università specialistica, destinata a diffondere la conoscenza della lingua, della cultura e della civiltà italiana all'estero e a rappresentare, nella piena modernità dell'Italia in Europa, un punto privilegiato di incontro, dialogo e integrazione fra studenti che parlano lingue diverse e sono espressione di civiltà diverse.

Il calendario delle celebrazioni si apre in quest'ultima settimana di ottobre per protrarsi durante l'intero arco dell'anno accademico 2005/2006. Primo evento in programma, previsto per la serata di venerdì 28 ottobre nell'Aula Magna dell'Ateneo, sarà un concerto lirico dedicato all'Italiano della Musica, di cui saranno protagonisti un soprano ed un baritono statunitensi, già studenti dell'Università per Stranieri di Perugia.
Iscritto nell'agenda delle celebrazioni è anche il programma di interventi che la Stranieri ha previsto in tredici diversi paesi, in occasione della V Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, organizzata dal Ministero degli Affari Esteri, che si svolgerà dal 23 al 29 ottobre presso le sedi degli Istituti Italiani di Cultura, le Università ed altri organismi esteri impegnati nella promozione della lingua italiana. Ventisette tra conferenze, lezioni e seminari ad Algeri, Cordoba, Buenos Aires, Bruxelles, Shanghai, Addis Abeba, Mosca, Atene, Jakarta, Città del Messico, Bucarest, Los Angeles, Istanbul, Izmir, Ankara, Kiev e Budapest sono il contributo che l'Università per Stranieri di Perugia offre a questa manifestazione, a conferma del suo ruolo di ambasciatrice dell'identità linguistica italiana in tutto il mondo.
Tra il 28 novembre ed il 3 dicembre sono in calendario alcuni importanti appuntamenti convegnistici, che costituiranno i momenti conclusivi delle Giornate della Cooperazione 2005. Il Ministero degli Affari Esteri ha infatti designato la Stranieri quale sede della manifestazione, nel corso della quale verranno approfondite tematiche della cooperazione allo sviluppo in una tavola rotonda, un seminario internazionale, ed una sessione speciale della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI). Le attività di cooperazione internazionale delle regioni italiane è il tema della Tavola Rotonda prevista per lunedì 28 novembre, a preludio di tali appuntamenti convegnistici, alla quale seguirà, nella serata, uno spettacolo per la Cooperazione italiana dell'artista Juan Jones. Tra i più eclettici attori del teatro uruguaiano, Juan Jones è noto ed apprezzato in tutto il Sud America. Il tour che lo porterà ad esibirsi in molte città europee inizia con un tributo all'Università per Stranieri di Perugia, della quale è stato studente prima di compiere gli studi di recitazione in alcune Scuole del nostro Paese.
Venerdì 2 dicembresi svolgerà il Seminario Internazionale Cooperazione italiana: pace, diritti umani e sviluppo, cui farà seguito presso il Teatro del Pavone un concerto jazz del gruppo Doctor 3, composto da Danilo Rea, Enzo Pietropaoli e Maurizio Sferra. Il giorno successivo presso l'Aula Magna dell'ateneo, una sessione speciale della Conferenza dei Rettori delle Università italiane dedicata all'Università italiana e Cooperazione allo Sviluppo, chiuderà le giornate della Cooperazione 2005.

Il calendario celebrativo riprenderà nel febbraio 2006, mese in cui verrà data inaugurazione ad una mostra sulla quadreria della Stranieri, che presenterà per la prima volta la ricchezza e la varietà del patrimonio artistico posseduto dall'istituzione. Particolare rilievo verrà conferito alle pitture otto-novocentesche ed alle copie di quadri celebri, oltre alle numerose opere di Gerardo Dottori presenti a Palazzo Gallenga. La mostrà verrà curata da Roberto Fedi, preside della Facoltà di Lingua e Cultura Italiana della Stranieri e da Carlo Risi, direttore della Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti.
Nel mese di marzo partirà un importante progetto dalla Stranieri di Perugia, con la collaborazione della Fondazione Umbria Jazz, che darà luogo ad una mostra multimediale itinerante creata per rappresentare la memoria storica e culturale degli 80 anni di vita istituzionale dell'ateneo. L'evento si titolerà “Ottant'anni dell'Università per Stranieri di Perugia nel mondo”, e verrà allestita a New York in marzo, ad Atene in giugno ed a Pechino in ottobre.
Nell'aprile 2006, la sede dell'Ateneo sarà cornice di un Convegno di Studi dal tema l'Italia in Italia. Storia, formazione, immagini di una mutevole identità nazionale. L'evento scientifico avrà lo scopo di documentare il "farsi" dell'immagine dell'Italia, sia all'estero che nell'ambito dei suoi confini, nell'arco temporale che corre dal Settecento al Secolo scorso.
Altro evento scientifico del programma celebrativo sarà, in maggio, il Convegno Internazionale di Studi “Un mondo d'italiano. Apprendimento, insegnamento, e formazione degli insegnanti”, un importante momento di riflessione sull'apprendimento e sull'insegnamento dell'italiano come lingua non materna, sull'italiano in Italia ed all'estero, sulla Certificazione linguistica e la formazione e l'aggiornamento dei docenti che insegnano la nostra lingua nel mondo.
Ancora in maggio, un evento di grande prestigio: l'attore Giorgio Albertazzi offrirà la sua interpretazione della Divina Commedia, in uno spettacolo per l'Ateneo aperto a tutta la cittadinanza.
Il trimestre estivo 2006 vedrà in calendario eventi scientifici ed artistici di alto profilo, il primo dei quali, in luglio, sarà costituito dal convegno che, riprendendo una consolidata tradizione, vedrà riuniti all'Università per Stranieri di Perugia i direttori degli Istituti Italiani di Cultura all'Estero per approfondire i temi della diffusione e promozione dell'italiano nel mondo. Nello stesso mese avrà luogo il primo raduno degli ex studenti dell'Università per Stranieri di Perugia, frutto di un progetto che ha visto la costituzione dell'Associazione Alumni della Stranieri, straordinario network di memorie storiche, esperienze umane e formative.
Iniziativa solidaristica di grande richiamo sarà, sempre in luglio, il concerto che, nell'ambito del programma Umbria Jazz 2006, la Stranieri dedicherà all'Africa, nel quale artisti europei e di quel continente si esibiranno nella Piazza IV Novembre di Perugia per lo sviluppo e la cooperazione internazionale a favore dell'Africa.
Per settembre è prevista una Conferenza Internazionale sui diritti umani linguistici, un’occasione di confronto scientifico ed istituzionale tra sociolinguisti, giuristi e alti funzionari di organismi internazionali sul tema dei diritti umani linguistici a dieci anni di distanza dalla proclamazione della Dichiarazione di Barcellona, nella quale, per la prima volta, il diritto alla lingua si configura come prerogativa universale della persona.
L'anno di celebrazioni che la Stranieri di Perugia ha voluto dedicare al suo ottantesimo anno di vita istituzionale sarà concluso, in settembre, dalla rappresentazione teatrale Straniere tratta da testi classici fra cui Le Supplici di Eschilo. Uno spettacolo sul tema della differenza, dell'alterità e dell'integrazione dello straniero nelle comunità ospitanti, per la realizzazione degli allievi della Scuola di Teatro di Santa Cristina e la prestigiosa regia di Luca Ronconi.

(28-10-2005)

Link consigliati:
Università per Stranieri di Perugia



[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 28-10-2005 alle :