inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Sulle tracce del cioccolato

Dal 13 ottobre al 2 novembre il Museo del Vino di Torgiano ospita una mostra propone un affascinante viaggio nel tempo sulle prime tracce del “Cibo degli Dei” in Italia


Fin dal primo approdo nel Vecchio continente, il “Cibo degli Dei” fu una innovazione che rivoluzionò il tranquillo clima delle corti europee del XVII secolo sprigionando un dibattito piuttosto animato. L'edizione 2005 di Eurochocolate propone un affascinante viaggio nel tempo sulle prime tracce del cioccolato in Italia grazie al supporto scientifico della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze e alla collaborazione della Fondazione Lungarotti di Torgiano.
La mostra “Cioccolata, squisita gentilezza”, in programma dal 13 ottobre al 2 novembre, approda in Umbria ed incontra a Torgiano, la cultura del “Nettare degli Dei”, ospitata presso il Museo del Vino della Fondazione Lungarotti. “L’esposizione - spiega Maria Grazia Lungarotti, Direttrice della Fondazione - si svolge parallelamente al percorso museale che propone la storia millenaria della bevanda di Dioniso. Abbiamo aderito alla proposta di Eurochocolate perchè ben s'incrocia con l'esperienza della Fondazione Lungarotti, che ha fatto della ricerca applicata alla cultura del vino la sua missione”. Eurochocolate, quindi esce dal capoluogo di Regione per incontrare le ormai note strade del buon vino torgianese in una mostra che, attraverso manoscritti e testi antichi, racconterà come il cacao ha cambiato la percezione del gusto e le abitudini quotidiane di coloro che per primi ne hanno fatto uso a partire dal 1600.

LE SEZIONI DELLA MOSTRA
Sei le sezioni della mostra: attraverso un affascinante percorso bibliografico che si avvale di manoscritti e preziose edizioni a stampa, l’esposizione muove dalla scoperta del Nuovo Mondo, che coincide con la scoperta del cioccolato e, attraverso la presentazione di opere cartografiche, raffigurazioni grafiche e racconti di viaggiatori, si sofferma sulla conoscenza storica del cacao “in luogo del denaro” presso gli Aztechi oltre che sulla presentazione di Quetzacoatl, il mitico dio azteca del cacao, descritto e raffigurato nelle straordinarie pagine dei codici in mostra. La mostra - ospitata nei suggestivi locali del Museo del Vino della Fondazione Lungarotti - termina con una sezione dedicata all'incontro tra il vino e i dolci. Tra ricette antiche e corredi oggettuali curiosi e interessanti, spicca una selezione di raffinati ferri da cialda, strumenti utilizzati per la preparazione di biscottini leggeri, da consumare con il vino santo.

(11-10-2005)

Link consigliati:
Fondazione Lungarotti



[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 11-10-2005 alle :