inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Perugia, centro storico vetrina per gli artisti

Dall’1 al 5 giugno via dei Priori si trasforma nella via dell'arte e dei monumenti. Le vetrine degli esercizi commerciali ospitano le opere d'arte realizzate dagli studenti dell'Istituto d'Arte


Via dei Priori si trasforma nella via dell'arte e dei monumenti, grazie all'iniziativa “Via dei Priori - la Via dell'arte”, promossa dall'assessorato al centro storico del Comune di Perugia in collaborazione con l'Istituto d'Arte Bernardino di Betto, Confcommercio, Collegio Arti e Mestieri e con la Curia locale.

Dall’1 al 5 giugno le vetrine di 44 esercizi commerciali presenti nella via ospiteranno le opere d'arte realizzate dagli studenti dell'Istituto d'Arte, che potranno essere acquistate a offerta libera, che raffigurano scorci di via dei Priori. Inoltre, i turisti italiani e stranieri interessati a conoscere meglio la via potranno usufruire delle visite guidate organizzate dagli studenti stessi. Il punto di partenza sarà l'atrio di palazzo dei Priori dove saranno esposte altre opere. Con l'occasione saranno aperti anche quei monumenti solitamente chiusi al pubblico.

L'iniziativa fa parte del progetto europeo Interreg III B Restauronet che prevede, da un lato, l'istituzione di un “Restauro center locale” con il compito di gestire un centro di documentazione e di promozione dedicato ai temi del governo, delle pianificazioni delle trasformazioni urbane nei centri storici; dall'altro, di una rete web dove far convergere analisi, studi, regolamenti, banche dati per una gestione unitaria ed europea degli uffici “Centri storici”.

Oltre all'Italia al progetto cooperano altri paesi europei tra cui Spagna, Grecia, Francia, Portogallo, tutte realtà che presentano similitudini a livello morfologico, storico, sociologico. “L'idea – sottolinea l'assessore comunale al Centro storico Antonello Chianella - è quella di valorizzare ulteriormente il centro storico, le attività degli studenti della scuola d'arte, le attività degli esercizi commerciali e contemporaneamente di promuovere la cultura. Tutto ciò, grazie alla sinergia tra istituzioni, cittadini e commercianti. È un'occasione per conoscere meglio la città in cui viviamo e per scoprire monumenti e tesori normalmente chiusi al pubblico (Torre degli Sciri, San Bernardino e San Francesco, San Luca, S.Maria della Luce, Arco di S. Luca, Confraternita di S. Francesco, S. Teresa degli Scalzi, Santo Stefano, Palazzo degli Oddi, Chiesa Nuova di San Filippo, Sant'Agata, Palazzo Boncambi) o comunque non compresi nei tradizionali circuiti turistici”.

(26-05-2005)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 26-05-2005 alle :