inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Arte sacra per tutti

Al castello di Pieve del Vescovo di Corciano inaugurato il primo sito del Museo Diocesano Diffuso dell'Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve. In progetto l'apertura di 15 sedi sparse sul territorio per promuovere il patrimonio artistico religioso


Diffondere la conoscenza, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio storico-artistico religioso sul territorio attraverso la realizzazione di una quindicina di sedi diffuse nell’area del perugino.
È l'obiettivo del progetto di Museo Diffuso promosso dall'ufficio diocesano per i beni culturali dell'Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve, inaugurato al Castello di Pieve del Vescovo di Corciano da monsignor Giuseppe Chiaretti e dal sindaco di Corciano Nadia Ginetti. Il progetto prevede la realizzazione di una quindicina di sedi sul territorio diocesano, in modo da salvaguardare e promuovere in loco un vasto patrimonio artistico-culturale spesso sconosciuto, ed essere occasione di crescita spirituale, culturale, sociale ed economica per il territorio.

In mostra tredici opere provenienti dalle parrocchie di Corciano, Solomeo, Mantignana, Capocavallo, Cenerente e Migiana, una di proprietà della Scuola Edile di Perugia più una vetrina con pezzi di oreficeria sacra ed ex voto. Le opere esposte – molte delle quali restaurate in occasione della manifestazione “Perugino pittore devozionale” – provengono in parte dalla Chiesa di San Francesco, altre direttamente dalle parrocchie del territorio.

All'inaugurazione del Museo – inserita nell'ambito della 7ma edizione della Settimana della Cultura - erano presenti, tra gli altri, i dirigenti della Soprintendenza ai Monumenti, il presidente della Scuola Edile Massimo Calzoni, il presidente della Banca di Mantignana-Credito Cooperativo Umbro Antonio Marinelli, vari i parroci, il direttore dell'Ufficio diocesano per i beni culturali, don Giovanni Battista Tiacci e l'assessore alla cultura del Comune di Corciano Giuliano Ceppitelli.

Chiaretti: “Un progetto socio-culturale”
“Si tratta – ha spiegato monsignor Giuseppe Chiaretti, che ha fortemente voluto il Museo Diocesano Diffuso – di un importante progetto socio-culturale che consente una migliore raccolta, conservazione e fruizione delle opere d'arte o d'artigianato presenti in chiese isolate o in paesi scarsamente abitati, che comunque rimangono di proprietà dell'ente e possono essere ritirate dal museo quando occorre, in particolare per esigenze di culto ed uso liturgico. Ma la custodia in sede controllata - ha aggiunto - dovrebbe garantire una migliore conservazione delle stesse opere. La difesa migliore però è sempre quella della gente, che deve capire meglio il valore anche sacro, oltre che artistico e storico, di oggetti legati alla pietà popolare”.

Pieve del Vescovo: un museo in divenire
Nel Museo del Castello di Pieve del Vescovo i visitatori troveranno esposte anche alcune opere del territorio corcianese fino ad oggi custodite nel Museo capitolare della cattedrale di San Lorenzo di Perugia. “L'inaugurazione del primo sito del Museo Diocesano Diffuso nel territorio del Comune di Corciano - ha detto il sindaco Nadia Ginetti - rappresenta motivo di grande soddisfazione. Una sede importante, questa del Castello di Pieve del Vescovo, che con il suo cantiere aperto rappresenta, esso stesso, una sorta di museo in divenire dove giorno per giorno sono riportati alla luce testimonianze artistiche di particolare pregio e valore storico.

(19-05-2005)

Link consigliati:
Comune di Corciano



[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 19-05-2005 alle :