inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

spettacolo

Il ritorno dei moschettieri

Dal 6 al 15 maggio nei teatri umbri torna "I quattro moschettieri", la commedia musicale di Enrico Vaime e Nicola Fano. Sul palcoscenico i due mattatori Simona Marchini e Antonello Fassari


È stata la prima rivista radiofonica italiana, un romanzo popolare a puntate che diventò un tale fenomeno mediatico e di costume da far slittare di mezz’ora l’inizio delle partite di calcio: un trionfo clamoroso ed inaspettato che segnò la storia della radio. L'operazione “Quattro Moschettieri”, firmata negli anni Trenta da Angelo Nizza e Riccardo Morbelli, fu un successo dovuto soprattutto allo spirito creativo dei due autori, che riuscirono a coniugare da un lato la parodia e dall'altro l'uso integrato di tutti i mezzi di comunicazione, dalla letteratura alla pubblicità, dai fumetti alla musica popolare, dando vita alla prima grande campagna multimediale ante litteram. Tutti elementi che fecero la fortuna delle 64 puntate della trasmissione radiofonica andate in onda dall’ottobre 1934 al marzo 1937, e che a settanta anni di distanza si ritrovano nella ricostruzione teatrale del testo riscritto da Enrico Vaime e Nicola Fano.

Il risultato è una commedia musicale che recupera il fascino delle atmosfere di quegli anni, mescolando dialoghi e canzoni, sketches e coretti, fantasia nelle rievocazioni e divertimento delle citazioni. I quattro moschettieri, produzione del Teatro Stabile dell’Umbria, è uno spettacolo pieno di vita che dopo il fortunato debutto in prima nazionale dello scorso anno al Pavone di Perugia, dal 6 al 15 maggio torna in Umbria in un tour di sei date che attraversa i teatri di Todi, Spoleto, Terni, Foligno e Narni. Diretti dalla raffinata regia di Gigi Dall’Aglio sul palcoscenico si esibiscono due mattatori come Simona Marchini e Antonello Fassari. Accanto a loro, oltre al regista, Giampiero Frondini e Claudio Bellanti, Massimiliano Cardinali, Mauro Celaia, Walter Corelli, Daria Panettieri e Massimo Salari. A completare il cast, un complesso accompagna dal vivo un virtuoso del canto come Mauro Gioia.

Lo spettacolo prende ispirazione dai due libri di Nizza e Morbelli, I quattro moschettieri e Due anni dopo, pubblicati dalla Buitoni-Perugina nel 1935 e nel 1937, che riproponevano per iscritto la trama della loro trasmissione radiofonica, nata come rilettura allegra de I tre moschettieri di Dumas padre, ma scivolata fin dalla prima puntata nella parodia. Nacquero così I quattro moschettieri di “Dumas Nipoti”, come si autodefinirono Nizza e Morbelli, in cui il gesuitico Aramis si era trasformato in un gagà con l’erre moscia interpretato da un attore del livello di Nunzio Filogamo, interprete di una comicità un po’ strampalata e surreale ottenuta incastrando gli eroi di Dumas ad altri caposaldi della cultura popolare, da Amleto a Ulisse, da Otello a Tarzan. Comicità riprodotta nella versione teatrale di Vaime e Fano, che rimanda all’origine radiofonica arricchita dal fantastico repertorio iconografico della mitica raccolta di figurine dei personaggi della rivista, disegnati da Angelo Bioletto, che si trovavano nelle confezioni dei prodotti Perugina e Buitoni. Una trovata che appassionò tutta l’Italia, diventando una vera e propria mania: ancora è rimasta mitica l’introvabile figurina del Feroce Saladino. La campagna di figurine durò a lungo: chi riusciva a completare la raccolta riceveva in regalo uno dei libri, e partecipava all’estrazione di importanti regali: il primo premio era addirittura la mitica Topolino, una vincita di tutto rispetto per quei tempi. Un’operazione considerata come la prima campagna pubblicitaria moderna in Italia, e proprio anche grazie a questa riuscita campagna la Perugina divenne un’azienda di livello nazionale.
IL TOUR NEI TEATRI UMBRI
Venerdì 6 maggio: teatro Comunale di Todi
Domenica 8 maggio: teatro Caio Melisso di Spoleto
Martedì 10 e mercoledì 11 maggio: teatro Verdi di Terni
Venerdì 13 maggio: teatro Politeama Clarici di Foligno
Domenica 15 maggio: teatro Comunale di Narni

Informazioni e prenotazioni:
Botteghino Telefonico Regionale del Teatro Stabile dell’Umbria (075.57542222),
tutti i giorni feriali, dal lunedì al sabato, dalle 16 alle 19.

(02-05-2005)

Link consigliati:
Teatro Stabile dell’Umbria



[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 02-05-2005 alle :