inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

cultura

Narni in festa per San Giovenale

Il 3 maggio la città celebra il suo patrono. Molte le inizative nel weekend per rendere omaggio alla figura leggendaria, amatissima dai narnesi


Il 3 maggio Narni festeggia il patrono San Giovenale: il primo evangelizzatore e vescovo della città, giunto dall’Africa nel VI secolo dopo Cristo, su richiesta dell’allora Papa Damaso.
Una figura leggendaria, amatissima dai narnesi nel corso dei secoli se è vero che gli Statuti Comunali del 1371 decretano l’istituzione della “Corsa all’Anello” proprio in omaggio alla figura del Santo. Ancora oggi la Festa di Narni tributa al Patrono una serie di iniziative molto importanti: il 2 maggio, alle ore 21.00, si svolgerà in Cattedrale la suggestiva cerimonia dell’Offerta dei Ceri in costume medievale. Le delegazioni municipali, le famiglie nobili, i rappresentanti delle frazioni sfileranno in corteo di fronte al Vescovo Monsignor Vincenzo Paglia per donargli i ceri (confezionati secondo le tradizioni artigiane del medioevo) simbolo di devozione al Patrono. Una cerimonia particolarmente suggestiva alla quale seguirà la rappresentazione della “Liberazione del Prigioniero” così come si usava nel Medioevo, quando, per celebrare la magnanimità di San Giovenale, i Vescovi dell’epoca graziavano un condannato a morte.
Il 3 maggio (ore 17.00, Piazza Priori) a chiusura delle celebrazioni patronali, si disputerà la “Corsa all’Anello Storica”, versione antica della sfida tra i cavalieri dei tre terzieri cittadini.

Il weekend a Narni
Per questo fine settimana la 37ma edizione della Festa presenta altri appuntamenti, a partire dalle “Giornate Medievali” dei terzieri, ricostruzioni in chiave teatrale e coreografica sulla base di episodi realmente accaduti a Narni nell’epoca medievale. Dopo Mèzule, che ha presentato la sua “Giornata” il 25 aprile scorso, sabato 30 toccherà a Fraporta e domenica Primo maggio a Santa Maria.
La “Giornata Medievale” di Fraporta si svolge in due diversi momenti (ore 16.30 in via Garibaldi e alla Chiesa di San Francesco; ore 21.15 in piazza Marconi) e narrerà della storia di una bottega medievale, di una chiesa e di un battesimo. Santa Maria, sarà in scena domenica Primo maggio alle 16.30 lungo la strada di Santa Rosa che conduce alla stupenda abbazia francescana di San Cassiano: la rievocazione (un atto unico in tre scene) si intitola “ Lo Cantar de Melusine – hystoria de prodi cavalier, cacce e maraviglie”. Una performance teatrale e scenica di Bernardo Rey e Nube Sandoval dal titolo “Ars Memories” (sabato 30 aprile, 18.30, piazza Garibaldi) e uno spettacolo di danza, canto e musica medievale a cura del gruppo di Fraporta “La pazzia del Ballo” (domenica Primo maggio, ore 22.00, Chiesa di San Francesco) chiudono il programma di questo fine settimana della Corsa all’Anello.

(30-04-2005)

Link consigliati:
Comune di Narni



[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 30-04-2005 alle :