inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

sport

Volley, la Colussi trionfa in coppa Cev

In finale il sestetto perugino travolge in tre set le russe del Balakovo e si aggiudica il trofeo della Confederazione Europea di Pallavolo


Non poteva esserci epilogo migliore per questa Final Four di Coppa Cev organizzata al Palasport Evangelisti di Perugia.
Nella finale per l’assegnazione del trofeo continentale la Colussi Perugia travolge in tre set le russe del Balakovo e capitan Swieniewicz può alzare al cielo l’ambita coppa. Il trofeo della Confederazione Europea di Pallavolo entra così nella bacheca del sodalizio Colussi Sirio, un altro importantissimo traguardo raggiunto da questa società che sta portando il nome Perugia nell’universo delle grandi del volley mondiale.

È stata una gara avvincente, che ha tenuto tutti con il fiato sospeso nonostante sulla carta le perugine apparissero come favorite. C’è voluta massima concentrazione per avere la meglio sulle avversarie in maglia rossa, ma alla fine le ragazze di Massimo Barbolini hanno saputo imporre il loro ritmo ed hanno ripagato il sostegno del pubblico con una prova pressoché perfetta.

Parte forte la Colussi, che con Francia ottiene subito punti (4-1), l’unica ad andare a segno delle russe è la Kiseleva (8-3), Fofão piazza due aces, Aguero spara due attacchi (16-8), Balakovo prova a cambiare qualcosa ma senza riuscire ad invertire (18-11), la Arcangeli nega il sorriso alle ospiti prodigandosi in difese strappa-applausi e Swieniewicz castiga dalla banda (23-13), la Colussi passa.
Il secondo set vede la reazione straniera che con Svistina trova grande efficacia (2-5), una rabbiosa Swieniewicz riduce le distanze (6-7), Fofão smista con grande mestiere ma le ospiti sono determinate e prendono l’iniziativa (13-16), la Swieniewicz toglie le briglie e opera il sorpasso (18-17), il muro Aguero e l’attacco Francia decretano l’allungo (20-17), Walewska fa punto da fondo campo (23-18), la Aguero la imita e rincara la dose.
Nella terza frazione perugine senza ostacoli (5-3), le disattenzioni locali vengono però fatte pagare a caro prezzo (5-7), gli affondi della Svistina sono bilanciati dagli invalicabili muri di Walewska e dai fendenti in schema di Aguero (15-9), distanze immutate (18-12), Swieniewicz porta alla palla match (24-17), Walewska fa esultare il Pala-Evangelisti.

(07-03-2005)




[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 07-03-2005 alle :