inUmbria on line nelCentro on line inItalia on line in Europa on line nel Mondo on line nellUniverso on line
 
 
| Home | sul sipario | libri da vedere | links | contatti |
 

economia

Acciaierie, la parola passa al governo

Dopo l'accordo azienda-sindacati, le istituzioni umbre chiedono la convocazione urgente del tavolo a Palazzo Chigi per la sottoscrizione del Patto di territorio


Dopo l'accordo raggiunto sabato notte tra i vertici della Thyssen Krupp ed i sindacati nazionali e proviciali dei metalmeccanici, il presidente della Provincia di Terni, Andrea Cavicchioli, a nome della presidente della Regione, Maria Rita Lorenzetti, e dei sindaci di Terni, Paolo Raffaelli, e di Narni, Stefano Bigaroni, ha formalizzato la richiesta urgente al sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Gianni Letta, per la convocazione a Palazzo Chigi del tavolo per la sottoscrizione del Patto di territorio.

A Roma la ratifica dell’accordo
L'attività delle Acciaierie di Terni sta piano piano tornando alla normalità. I presidi alle portinerie, con il blocco della uscita delle merci tolti completamente domenica pomeriggio. La produttività dovrebbe quindi riprendere a pieno regime sin da domani, quando la RSU avrà convocato e concluso il referendum richiesto sull'accordo dai lavoratori.

Martedì, o al più tardi mercoledì, giornata di referendum, dopo di chè sarà necessario un incontro a Roma a Palazzo Chigi per un tavolo di ratifica dell'accordo, ma anche per avere impegni per il "Patto di territorio" con soluzioni sulle infrastrutture viarie e ferroviarie, una nuova centrale elettrica da realizzare nel Narnese, lo sviluppo garantito, per la ricerca con le università.

(28-02-2005)

Link consigliati:
Sito del Governo italiano



[torna ai risultati]
 


Periodo dal

al

Argomento

Parola chiave:


torna ai risultati
 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 28-02-2005 alle :