Salute
Ambiente
Sport
Società
Beni culturali
Patrimoni edilizi
Imprese
Economia
Scuola
Università
Turismo Enogastronomia Virtual
Poleis
Innovazione
Tecnologica
 
 cronaca    NOTIZIE O Line

Papa Francesco ad Assisi il prossimo 4 ottobre

Le istituzioni umbre, i frati del del Sacro Convento ed il Vescovo di Assisi Mons. Domenico Sorrentino, accolgono la notizia con gioia e gratitudine


Papa Bergoglio il prossimo 4 ottobre sarà ad Assisi a pregare davanti alla tomba di San Francesco, il Santo a cui, prendendone il nome, il Pontefice ispira la sua missione. Con lettera del 23 maggio 2013, indirizzata al Vescovo di Assisi, a firma del Sostituto della Segreteria di Stato S.E. Mons. Angelo Becciu, accogliendo la richiesta dello stesso Presule, formulata in comunione con i Vescovi umbri, il Santo Padre Francesco ha comunicato che il prossimo 4 ottobre intende recarsi pellegrino nella città di san Francesco.
"Un fragoroso applauso della comunità del Sacro Convento di Assisi e il suono a festa delle campane della Basilica di San Francesco, hanno espresso la gioia con la quale abbiamo accolto la notizia dell'arrivo del Santo Padre Francesco il 4 ottobre prossimo". Ha dichiarato il Custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, - "come il beato Giovanni XXIII nel 1962, Papa Francesco verrà pellegrino sulla tomba del Santo Patrono d'Italia in occasione della sua Festa, per l'accensione della lampada votiva con i Vescovi umbri. Con sentimenti di gratitudine, intensificheremo la nostra preghiera per prepararci ad accoglierlo con devozione filiale e materna cura" (Nota della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi apparsa sul sito sanfrancesco.org).
“La diocesi del Poverello esulta per questa espressione di attenzione e di benevolenza. Insieme con le altre diocesi impegnate nel cammino regionale per l’accensione della lampada votiva al Patrono d’Italia, interpretando i sentimenti dei Figli di Francesco dei diversi Ordini, come anche delle autorità cittadine e regionali, diciamo al Santo Padre il nostro grazie e la nostra fervida attesa. Affidiamo all’intercessione del Santo di Assisi il ministero del Santo Padre Francesco e il cammino morale e civile della nostra nazione”, ha detto Mons. Domenico Sorrentino.
“Un annuncio – dichiara il presidente della Provincia Marco Vinicio Guasticchi – fortemente sperato che ci riempie di gioia e di gratitudine nei confronti di Papa Francesco che, sulla scia dei suoi predecessori, indica nel Poverello d’Assisi una luce di speranza per l’umanità che, forse oggi più di ieri, mostra segni di grande confusione e sofferenza. Esprimo quindi tutto il mio compiacimento personale e dell’istituzione che rappresento per questa lieta notizia mettendo sin da ora, a disposizione della macchina organizzativa gli uomini e i mezzi della Provincia che si riterranno necessari per rendere la visita del Santo Padre il più possibile confortevole e serena”.
“Ho appreso con grande gioia la notizia della conferma della visita ad Assisi il prossimo 4 ottobre di Papa Francesco. Assisi e l’Umbria lo accoglieranno con affetto e riconoscenza”, sono invece le parole della presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, che definisce “davvero storica per la nostra comunità” la prossima visita del Papa in occasione del 4 ottobre, festa di San Francesco, Patrono d’Italia e “Giornata Nazionale della pace, della fraternità e del dialogo tra appartenenti a culture e religioni diverse”, istituita dal Parlamento italiano su iniziativa del Consiglio regionale dell’Umbria.
“La coincidenza della visita di Papa Francesco ad Assisi – ha aggiunto la presidente - nell’anno in cui sarà l’Umbria, con i suoi 92 Comuni, la Regione che donerà l’olio per alimentare la lampada votiva sulla Tomba di San Francesco, rende questo evento ancora più carico di significato per tutti gli umbri”.
La presidente Marini ha quindi aggiunto che “la nostra è una terra profondamente legata ad Assisi e a Frate Francesco, che ne ha segnato profondamente l’identità con i suoi valori universali di pace, solidarietà, accoglienza. Valori che come istituzioni siamo impegnati a realizzare e a diffondere, con la volontà di continuare a farlo, proseguendo nella collaborazione con la comunità francescana affinché l’Umbria – ha concluso Marini - continui ad essere nel mondo terra simbolo di pace e dialogo”.


(24-05-2013 05:42)



 
[ stampa ]    [ archivio ]  [ home ]

fwfdsf

L'Umbria che eccelle premiata a Todi

Assisi Suono Sacro, musica e spiritualità in Umbria

Nove candeline per il Trasimeno Music Festival

Dimore storiche, su il sipario su “Storie di ville e giardini”

Un progetto per “La Ceramica Made in Umbria”

Taglio del nastro per il Gluten Free Fest 2013

Ad Assisi, aspettando Con il cuore

Papa Francesco ad Assisi il prossimo 4 ottobre

L’Umbria al Festival di Cannes con Giovanna Vignola

A Perugia, l'inganno di venticinque artisti internazionali

Nove candeline per il Trasimeno Music Festival

Umbria Water Festival 2013… T.V.B. – Ti voglio Bere

Dieci anni di Ra.Mi. in Amazzonia

Perugia sempre più green col Festival della mobilità alternativa

In Umbria, quattro giorni per l’Europa

Dall’ominide all’omìno, riflessioni semiserie di antropologia perugina

A Perugia, Svoltamola!

 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 24-05-2013 alle :