Salute
Ambiente
Sport
Società
Beni culturali
Patrimoni edilizi
Imprese
Economia
Scuola
Università
Turismo Enogastronomia Virtual
Poleis
Innovazione
Tecnologica
 
 cultura    NOTIZIE O Line

VIAGGIO NELL’UMBRIA DELL’OTTOCENTO. Mariano Guardabassi fotografo, pittore, conservatore

Cento immagini inedite e dipinti raramente o mai esposti al pubblico, ricostruiscono l’identità dell’Umbria dell’Ottocento presso la Galleria Nazionale dell’Umbria fino al 2 Ottobre 2011


Nella foto: Gubbio, Veduta (19x27), Fondo Mariano Guardabassi, datato 1859 - 1872


Un viaggio nell’Umbria del XIXesimo secolo, quello proposto dalla Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici, negli spazi espositivi della Galleria Nazionale dell’Umbria fino al 2 Ottobre 2011. La mostra è l’occasione per scoprire i tesori della regione Umbra attraverso gli occhi di Mariano Guardabassi (nato e morto a Perugia, 1823-1880), figura intorno alla quale si sviluppano tre percorsi espositivi che guidano al “Viaggio dell’Umbria dell’Ottocento”: la sua attività di fotografo e pittore, il suo apporto alla Commissione Artistica Provinciale e gli itinerari umbri, attraverso le foto del Fondo Guardabassi e alcuni dipinti demaniati dalla stessa Commissione, datati tra il XIII e il XVI secolo, generalmente custoditi nei depositi della Galleria Nazionale dell'Umbria, raramente o mai esposti al pubblico.
Cento le immagini in mostra, inedite e selezionate a seguito del restauro, inventariazione e studio del Fondo Guardabassi, il più antico (1859-1872) dell’Archivio Fotografico della Soprintendenza.
All’alba dell’Unità d’Italia, il Guardabassi era funzionario provinciale. Le immagini in mostra provengono infatti dai sopralluoghi da lui compiuti in qualità di membro della Commissione Artistica Provinciale per l'Umbria istituita, a seguito del Decreto Pepoli del 29 settembre del 1860, per redigere l'inventario del patrimonio mobile degli Istituti religiosi che sarebbero stati soppressi e di selezionarne i migliori da devolvere ai Comuni, dando l'avvio alla nascita dei musei umbri.
Un prezioso contributo quello del Guardabassi alla Commissione: un lavoro di inventariazione che è divenuto esso stesso patrimonio artistico del nostro territorio, perché in grado di restituire agli occhi di turisti e residenti, soliti ai panorami umbri delle nostre cartoline, un paesaggio umbro inedito, quello del passato.

Claudia Serena


(18-07-2011 14:42)

Link consigliati:

La fotogallery

 
[ stampa ]    [ archivio ]  [ home ]

fwfdsf

L'Umbria che eccelle premiata a Todi

Assisi Suono Sacro, musica e spiritualità in Umbria

Nove candeline per il Trasimeno Music Festival

Dimore storiche, su il sipario su “Storie di ville e giardini”

Un progetto per “La Ceramica Made in Umbria”

Taglio del nastro per il Gluten Free Fest 2013

Ad Assisi, aspettando Con il cuore

Papa Francesco ad Assisi il prossimo 4 ottobre

L’Umbria al Festival di Cannes con Giovanna Vignola

A Perugia, l'inganno di venticinque artisti internazionali

Nove candeline per il Trasimeno Music Festival

Umbria Water Festival 2013… T.V.B. – Ti voglio Bere

Dieci anni di Ra.Mi. in Amazzonia

Perugia sempre più green col Festival della mobilità alternativa

In Umbria, quattro giorni per l’Europa

Dall’ominide all’omìno, riflessioni semiserie di antropologia perugina

A Perugia, Svoltamola!

 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 18-07-2011 alle :