Salute
Ambiente
Sport
Società
Beni culturali
Patrimoni edilizi
Imprese
Economia
Scuola
Università
Turismo Enogastronomia Virtual
Poleis
Innovazione
Tecnologica
 
 spettacolo    NOTIZIE O Line

Canti e Discanti si affaccia sul mondo

L’alternativa kermesse folignate di musica, fotografia, cinema e teatro, in programma dal 7 al 23 luglio 2011, quest’anno diventa “Umbria World Fest”, ad indicare la nuova vocazione internazionale


Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con l’alternativa kermesse folignate, “Canti e Discanti - Umbria World Fest”.
Dal 7 al 23 luglio 2011, Foligno darà spazio alle tradizioni e alle culture del mondo attraverso la musica, la fotografia, il cinema, il teatro.
Quattro saranno le esposizioni di scatti di fotoreporter pluripremiati come Riccardo Venturi (World Press Photo 2011), Pietro Masturzo (World Press Photo 2010), Giancarlo Ceraudo, Rick Loomis (Premio Pulitzer), Ashley Gilbertson (Medaglia d’oro “Robert Capa”).
Sono dieci anni che la cittadina umbra con questo festival ci porta lontano, quest’anno in Estonia, a Cuba, a Haiti, in Iraq, a New York, in Libia, in Argentina, in Macedonia, in Basilicata, a Napoli, nelle Langhe Piemontesi, in Calabria…
Non è un caso quindi che “Canti e Discanti”, dall’edizione questa X edizione inizia a chiamarsi anche “Umbria World Fest”, aspetta dal 7 al 23 luglio 2011 chi vorrà essere presente ancora una volta per partecipare ad un affascinante crocevia fatto di suoni, immagini, foto e spettacoli teatrali.
Musica, fotografia, cinema e teatro sono infatti i mezzi a disposizione per affrontare questo nuovo lungo viaggio del festival, che prosegue un suo caratteristico ed originale processo di multiculturalità attraverso la diffusione, valorizzazione e contaminazione delle diverse forme di espressione artistica.

Ecco un dettaglio sui vari ambiti di espressione artistica
Per la MUSICA, da sempre la grande protagonista del festival, arriveranno ad ingresso libero in piazza della Repubblica (“Piazza della Musica”) con inizio alle 21.30 alcuni degli artisti e dei gruppi più affermati in Italia e nel mondo. Sarà l'occasione per celebrare il ventennale dei Mau Mau (13 luglio), farsi trascinare dall'Onda Calabra del Parto delle Nuvole Pesanti (22 luglio), ballare in piazza grazie a quella scatenata fanfara balcanica che risponde al nome di Kocani Orkestar (7 luglio), ascoltare in anteprima italiana il “suono del Nord” degli estoni Ro:Toro (14 luglio) ed infine farsi ammaliare dalle facce e dalle voci di Peppe Barra (20 luglio).
Ancora una volta anche la grande FOTOGRAFIA sarà al centro delle iniziative della manifestazione folignate. I più importanti fotoreporter di livello mondiale saranno in esposizione attraverso quattro mostre presso palazzo Candiotti (“Palazzo della Fotografia”) con inaugurazione prevista per sabato 9 luglio alle ore 21.30.
“Look&Loop – Gli scatti della crisi dal Magazine Loop” è il titolo dell’esposizione a cura di Stefano Simoncini (Photo Editor Loop Magazine) e Riccardo Venturi (vincitore World Press Photo 2011) con immagini di 22 importanti fotoreporter: dal Premio Pulitzer Rick Loomis a Pietro Masturzo, vincitore del World Press Photo 2010, da Ashley Gilbertson, vincitore della Medaglia d’Oro “Robert Capa”, fino allo stesso Riccardo Venturi.
Di Giancarlo Ceraudo sono invece gli scatti che fanno parte di “Soy Cuba”, mostra a cura di Marco Pinna (Staff Editor National Geographic Italia) in cui è rappresentata tutta l’essenza dell’anima di Cuba. Ancora Riccardo Venturi è il protagonista di “Shadows”, esposizione di immagini dei martiri della rivolta libica. In collaborazione con l’Ambasciata dell’Estonia in Italia e Tallin Capitale Europea della Cultura 2011 ci sarà infine “Estonian Magnificent Wild Nature”, dove la natura estone e il grande Nord si svelano, in tutta la loro imponenza e solennità, nei paesaggi fotografati da Remo Saavisar.
Per la sezione CINEMA il festival presenterà, presso Piazza del Grano (“Piazza del Cinema”) le novità cinematografiche dell'anno come “Passione” di John Turturro (10 luglio) e “Basiclicata Coast to Coast” di Rocco Papaleo (11 luglio), un classico come “Buena Vista Social Club” di Wim Wenders (18 luglio), uno sguardo al cinema estone con “Sugisball (Autumn Ball)” di Veiko Õunpuu, Premio Orizzonti al festival del cinema di Venezia (17 luglio), ed alla musica con il “Concerto” di Radu Mihaileanu (21 luglio).
La novità di quest’anno per “Canti e Discanti - Umbria World Fest” è la sezione TEATRO che verrà inaugurata con lo spettacolo Tarot's Suite a cura di Lemuri Teatro (in collaborazione con Zoe Teatro). Appuntamento per l’8 e il 15 luglio a Palazzo Candiotti con inizio alle 21.30.
Presso Palazzo Trinci (“Palazzo della Musica e delle Fiabe”) la sezione KIDS, infine, prevede con due spettacoli come “Fagiolino” (12 luglio, ore 21) e “Amor Amore di Patria” (19 luglio, ore 21) l’abbinamento fiaba e concerto, preceduti da laboratori per bambini.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero tranne il concerto di Peppe Barra e lo spettacolo Tarot's Suite, ideato e realizzato ancora dall’Associazione Culturale Platea sotto la direzione artistica di Piter Foglietta.
Importante la collaborazione attivata per questa edizione con l'Ambasciata dell'Estonia in Italia che insieme a Tallin Capitale Europea della Cultura 2011 concentrerà le sue attività in Italia proprio in occasione dell’Umbria World Fest.

Per info:


Francesca Mallone


(06-07-2011 07:10)



 
[ stampa ]    [ archivio ]  [ home ]

fwfdsf

L'Umbria che eccelle premiata a Todi

Assisi Suono Sacro, musica e spiritualità in Umbria

Nove candeline per il Trasimeno Music Festival

Dimore storiche, su il sipario su “Storie di ville e giardini”

Un progetto per “La Ceramica Made in Umbria”

Taglio del nastro per il Gluten Free Fest 2013

Ad Assisi, aspettando Con il cuore

Papa Francesco ad Assisi il prossimo 4 ottobre

L’Umbria al Festival di Cannes con Giovanna Vignola

A Perugia, l'inganno di venticinque artisti internazionali

Nove candeline per il Trasimeno Music Festival

Umbria Water Festival 2013… T.V.B. – Ti voglio Bere

Dieci anni di Ra.Mi. in Amazzonia

Perugia sempre più green col Festival della mobilità alternativa

In Umbria, quattro giorni per l’Europa

Dall’ominide all’omìno, riflessioni semiserie di antropologia perugina

A Perugia, Svoltamola!

 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 06-07-2011 alle :